Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie


Nuovo Commento
duchè

duchè

Prov.: ,
1555 Messaggi
Inserito il 04/07/2007 00:34:59 Mostra Profilo  Invia a duchè un Messaggio Privato   Segnala contenuto non adatto   Rispondi Quotando  Nuovo Commento 
Paura!!!

Paura di parlare.... di dire d'essere epilettici?
Sfogliando le pagine del forum, ho potuto vedere che per l'epilessia esiste ancora un muro di omertà!
Non si ha paura di parlare di parkinson, demenza senile, di cancro ed altro ancora, bensì si teme la parola EPILESSIA.

anig

Utente non registrato
Inserito il 15/12/2006 00:29:00   Segnala contenuto non adatto   Rispondi Quotando  Nuovo Commento 
Re_consiglio

MI CHIAMO GINA HO 40 ANNI E SOFFRO DI EPILESSIA DALL'ETA' DI 3 ANNI. ORA DA DIVERSI ANNI FARMACORESISTENTE, QUELLO CHE ASSERISCO CHE PURTROPPO I MEDICI CON LA TESTA ANCORA NON CI CAPISCONO NULLA SONO POCHI QUELLI CHE!
IL CERVELLO E' ANCORA TUTTO DA STUDIARE.
IO TI CONSIGLIO FARTI INDIRIZZARE PRESSO UN MEDICO SPECIALISTA IN BIOTERAPIA NUTRIZIONALE, CHE A VOLTE SOLO COL CIBO SI RIESCE A CURARE PATOLOGIE DRASTICHE, I FARMACI CI SONO SEMPRE, MA LA DIETA CREDIMI AIUTA, COME UNA BUONA CHIACCHERATA E' DI SUPPORTO A CHI COME NOI E' EMARGINATO NELLA SOCIETA'. NON PENSARE TROPPO AL MALE MA CERCA DI EVADERE CHE A VOLTE SONO LORO A FARCI AMMALARE DI ANSIA PREOCCUPAZIONE E ALTRO ANCORA.
TANTI AUGURI PER LA TUA RISOLUZIONE CI SONO INNUMEREVOLI MODI DI SCONFIGGERE IL MALE QUANDO E' AGLI ALBORI E NON PRESENTA CONVULZIONI O CLONIE TETANICHE COME IN ME, CIAO GINA.


Pantera

Utente non registrato
Inserito il 14/12/2006 23:40:07   Segnala contenuto non adatto   Rispondi Quotando  Nuovo Commento 
Epilessia

Dagi anni '65 (quindi a quei tempi), chi mi diceva che era convulsioni, chi altri svenimenti, ecc..... .
Infine un medico mi ha messo sotto Suo controllo ed infine mi ha descritto che era un'epilessia.
Ma dagli anni '65 ad oggi siamo rimasti sempre allo stesso livello, nei farmaci qualche cosa è cambiato, ora nelle ricerche, in tutti questi anni adesso si sente qualcosa delle cellule staminali cerebrali sperimentale ancora in forma sperimentare, quindi niente di concreto e realizzabile.
Quello che IO riscontro sul Mio corpo, e cioè:
mi parte un formicolio dai piedi che subito comincia a salire verso l'alto, quindi mi arriva ai fianchi, la spalla, sale ancora e va all'orecchio, la mandibola ed in fine alla testa. Ma tutto questo avviene soltanto alla parte destra del corpo sensa influire l'altra parte del corpo. Mentre altre volte mi viene 3-4 punti di luce all'occhio DX e non può vedere la luce, e se gli faccio il buio assoluto allora (come si rinfresca) e poco dopo smette, se insisto a fargli vedere la luce si può accentuare il disturbo.

dnamercurio

Utente non registrato
Inserito il 22/06/2006 12:04:46   Segnala contenuto non adatto   Rispondi Quotando  Nuovo Commento 
Farmaci e attività elettrica con frequenza di 3-12 hz, nota come ritmo theta.

Gentili amici,
l'articolo si presenta interessantissimo e spero che possa aprire veramente una nuova strada per la cura del "Morbo Sacro".
Leggo fra l'altro:
"Il setto orchestra il passaggio dei segnali cerebrali dal tronco encefalico all’ippocampo, fra le cui funzioni c’è anche quella di integrazione delle attività sensomotorie. Normalmente l’attività elettrica dell’ippocampo ha una frequenza di 3-12 Hz, nota come ritmo theta."
Bisognerebbe rispondere, se possibile, a questa semplice domanda:
"E' possibile modificare l’attività elettrica dell’ippocampo che ha una frequenza di 3-12 Hz, nota come ritmo theta attraverso i farmaci?"


Nuovo Commento Scrivi un nuovo commento

Pagine: 1

Condividi con gli altriQueste icone servono per inserire questo post nei vari servizi di social bookmarking, in modo da condividerlo e permettere ad altri di scoprirlo.
  • digg
  • del.icio.us
  • OkNo
  • Furl
  • NewsVine
  • Spurl
  • reddit
  • YahooMyWeb

Scrivi il tuo commento