Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

Nuova ricerca Alzheimer in Danimarca


Viene dalla Danimarca la speranza di sconfiggere la terribile malattia di Alzheimer, insieme con altre malattie neurologiche. LUnione Europa infatti ha deciso di puntare proprio su una scoperta danes

Viene dalla Danimarca la speranza di sconfiggere la terribile malattia di Alzheimer, insieme con altre malattie neurologiche. L'Unione Europa infatti ha deciso di puntare proprio su una scoperta danese di piu' di 30 anni fa, la cosiddetta molecola N-cam, per un progetto quadriennale di ricerca da piu' di 10 milioni di euro, affidato a 18 gruppi di ricercatori in 11 paesi.
A capo del progetto, la dottoressa danese Elisabeth Bock, che nei primi anni '70 individuo' la molecola fino ad allora sconosciuta, che si sta ormai affermando come il possibile anello mancante nel trattamento dell'Alzheimer e di altre patologie del cervello.
Nel frattempo Elisabeth Bock e' diventata docente di biologia cellulare e direttore del laboratorio per le proteine dell'Istituto Panum per la Patologia molecolare dell' Universita' di Copenaghen.
''Io in genere lavoro nella sfera della ricerca pura. Percio' e' magnifico vedere che il mio lavoro ha avuto qualche significato diretto, pratico'', ha dichiarato la dottoressa. La comunita' scientifica si aspetta molto dal N-cam, che e' ritenuta una scoperta medica rivoluzionaria, per combattere, oltre l'Alzheimer, altre malattie neurologiche come il morbo di Parkinson e la sclerosi multipla.
La Danish biotech Enkam Pharmaceuticals, una filiazione dell'Universita' di Copenaghen co-fondata da Elisabeth Bock, e' uno dei maggiori beneficiari del finanziamento europeo.
La societa' ha gia' raggiunto una fase cosi' avanzata nello sviluppo di medicine N-cam, che il direttore amministrativo Morten Albrechtsen ha cominciato a parlare di una prossima svolta nel trattamento dell'Alzheimer:''Salvo imprevisti, avremo un trattamento efficace contro l'Alzheimer entro quattro anni'' afferma. N-cam partecipa alla crescita, alla comunicazione e alla salute delle cellule nervose nel cervello. I ricercatori sono certi che si dimostrera' utile nello sviluppo di trattamenti delle malattie causate dal deterioramento e declino di queste cellule del cervello.
Per il momento un prodotto brevettato dalla Enkam Pharmaceutical si e' dimostrato efficace nei test sugli animali, e Morten Albrechtsen spera ormai che la societa' sia la prima al mondo a lanciare una cura per l'Alzheimer: ''Noi ci aspettiamo di arrivare sul mercato nel 2008, se tutto va bene. I primi test clinici sull'uomo partiranno quest'anno''. Elisabeth Bock a sua volta e' fiduciosa sulla possibilita' di successo della medicina. Il prodotto brevettato, ha dichiarato alla stampa, agisce sulle molecole N-cam nel cervello e ha mostrato di migliorare sostanzialmente la memoria nei topi.
L'importanza della molecola nella capacita' di apprendimento e nella memoria e' apparsa solo negli ultimi cinque-sei anni. Gli animali in cui le funzioni N-cam erano state compromesse hanno mostrato di avere poca memoria e cambi di personalita'. ''Diventano molto aggressivi. I maschi violentano le femmine, mangiano i figli, e diventano depressi. Ma noi siamo riusciti a riparare questi danni negli animali da laboratorio, e probabilmente riusciremo a farlo anche negli uomini'' dice Bock.
Un grande mercato molto lucrativo aspetta la societa' che arrivera' per prima al traguardo di un trattamento veramente efficace contro l'Alzheimer.

Fonte: Ansa (08/06/2004)
Pubblicato in Medicina e Salute
Tag: Alzheimer
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Dossier Aiuta la RicercaWorld Community Grid per aiutare la ricerca scientifica
Aiuta la ricerca scientifica!
Cancro, AIDS, SARS, malaria:
Il modo diretto e facile per lo sviluppo di nuove cure.
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della SocietÓ Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research
Evento: Conferenza sulle prospettive nell'istruzione scientifica
Evento: New Perspectives in Science Education


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy