Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

Informazioni e rumore


La trasmissione delle notizie4 può essere facilitata dalla presenza di fattori di disturbo

LipsiaUn mese prima della caduta del muro di Berlino, il 9 ottobre 1989, 70.000 persone si riunirono nelle strade di Lipsia, in Germania dell'Est, per dimostrare contro il regime comunista e richiedere riforme democratiche. Ovviamente, nessuna autorità centrale aveva pianificato quell'evento: come fecero allora tutte quelle persone a decidere di riunirsi in quel giorno particolare?
Uno studio di ricercatori della Northwestern University fa luce su come gli individui possono ottenere informazioni a proposito delle decisioni e delle preferenze di altri individui con i quali non hanno relazione o contatto. I risultati sono stati pubblicati online sulla rivista "Proceedings of the National Academy of Sciences".
La dimostrazione di Lipsia è un esempio di un sistema complesso, risultato di un processo in evoluzione.
La caratteristica comune dei sistemi complessi, che siano di natura sociale o biologica, è quella di esibire un'organizzazione senza che venga applicato un principio organizzatore esterno.
"Il nostro modello al computer - spiega Luis A. N. Amaral, uno degli autori dello studio - mostra come i network sociali possono sostituire i meccanismi centrali nel prendere le decisioni. Sorprendentemente, l'informazione può essere aggregata in modo più efficiente se la trasmissione locale di informazioni non è perfettamente affidabile ma è soggetta a errori (rumore random) per mancanza di fiducia, per indecisione o a causa di tecnologie informatiche non affidabili".
Nel caso dei cittadini di Lipsia, il "rumore" era rappresentato dalla Stasi, la polizia segreta di stato. "La necessità di evitare certe forme di comunicazione, per timore della Stasi, - spiega Amaral - potrebbe in effetti aver contribuito a una diffusione più efficiente dell'informazione a proposito di un'insoddisfazione nei confronti del regime e della volontà di agire contro di esso".
Lo studio chiarisce inoltre come le norme sociali possano venire rapidamente adottate e diffondersi all'interno di una società, e come gli organismi unicellulari possano organizzarsi in strutture multi-cellulari.

Fonte: Le Scienze (02/09/2004)
Pubblicato in Percezione e problemi biotech
Tag: social%, informaz%
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della Società Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Neuroni Specchio
Evento: Science & You
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy