Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

Topi talassemici guariti con inserimento gene sano


La terapia genica ha guarito dei topolini affetti da beta-talassemia.
Lobiettivo e stato ottenuto al St. Jude Childrens Research Hospital dove un gruppo di scienziati ha inserito nelle cellule

La terapia genica ha guarito dei topolini affetti da beta-talassemia.
L'obiettivo e' stato ottenuto al St. Jude Children's Research Hospital dove un gruppo di scienziati ha inserito nelle cellule staminali del midollo osseo (che producono cioe' le altre cellule del sangue) il gene sano per una proteina che contribuisce a formare l'emoglobina.
Cio' consente ai roditori, hanno riferito sulla rivista Blood gli scienziati coordinati da Derek Persons, di produrre emoglobina normale.
Nei globuli rossi del sangue e' presente l'emoglobina, la molecola che trasporta l'ossigeno nel sangue. Nell'individuo adulto e' costituita dell'assemblaggio di 4 proteine, due alfa-globine e due beta-globine. Nel feto di due parti chiamate gamma-globine e alfa-globine. Nei beta-talassemici una mutazione genetica impedisce la produzione di beta-globine quindi l'emoglobina non si forma e la alfa-globina si accumula dando gravi danni all'organismo.
I ricercatori hanno inserito il gene per la gamma-globina fetale nelle cellule emopoietiche di topolino e hanno permesso che questo, malato di beta-talassemia, guarisse producendo emoglobina della forma presente di solito nel periodo fetale.
Il gene e' stato inserito nelle staminali tramite un vettore virale innocuo. La scelta di inserire il gene della gamma-globina invece di quello della beta-globina, che e' poi la vera molecola mancante nell'individuo talassemico, non e' casuale, hanno spiegato gli scienziati, serve per 'ingannare' il sistema immunitario del ricevente e tenerne a bada le reazioni all'inserimento del gene. Infatti mentre il feto ha prodotto la gamma-globina normalmente quindi il sistema immunitario dell'organismo conosce gia' la gamma-globina, l'individuo non ha mai prodotto beta-globina sana quindi il suo sistema immunitario potrebbe riconoscerla come 'nemica' ed attaccarla non appena la beta-globina viene introdotta improvvisamente con la terapia genica.
Il vettore usato per la terapia, ha inoltre riferito la Persons, e' di nuova generazione ed e' dotato di una 'cassetta degli attrezzi' per regolare il livello di attivita' del gene trasportato esattamente come tutti i geni presenti nel Dna. Inoltre la sua struttura e' tale da permettere la riuscita della terapia inserendo in ogni cellula staminale una sola copia del gene, cosa che riduce moltissimo il rischio di effetti collaterali della terapia genica, rischio che risiede nell'eventualita' che il gene traghettato dal vettore si inserisca nel punto sbagliato e faccia danni.
Grazie al nuovo vettore i topolini trattati stanno molto meglio e producono fino al 33 percento di emoglobina fetale.
Ma servono altri studi, ha ammesso la Persons, prima di pensare a sperimentazioni cliniche della terapia.

Fonte: Ansa (15/10/2004)
Pubblicato in Genetica, Biologia Molecolare e Microbiologia
Tag: talassemia, terapia genica
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della SocietÓ Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research
Evento: Conferenza sulle prospettive nell'istruzione scientifica
Evento: New Perspectives in Science Education


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy