Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

La contaminazione dei tessuti animali


Le sostanze inquinanti nel grasso di balena sono prodotte dalla natura

Alcune sostanze chimiche tossiche scoperte nel grasso di balena, e sospettate inizialmente di essere inquinanti di provenienza industriale, avrebbero in realtÓ un'origine naturale. Molte di queste sostanze, che assomigliano ad inquinanti chimici prodotti dall'uomo quali i ritardanti delle fiamme, sarebbero invece prodotte da spugne e da altre creature marine. La scoperta solleva nuove questioni sull'accumulo di composti sia naturali sia industriali nelle forme di vita marine.
Da tempo gli scienziati sapevano che composti quali gli eteri difenili polibromurati (PBDE), usati come ritardanti delle fiamme in abiti e mobili, si accumulano nei tessuti umani e animali.
Di recente erano stati scoperti composti strutturalmente simili (eteri difenili polibromurati metossilati, o MeO-BDE) in pesci e mammiferi marini. In alcuni campioni, i MeO-BDE sono risultati i composti pi¨ abbondanti nell'ambiente dopo il DDE (un prodotto di disgregazione del pesticida DDT) e diversi bifenili policlorurati (PCB), ma la loro origine era un mistero.
In uno studio pubblicato sulla rivista "Science", i ricercatori Emma Teuten, Li Xu e Christopher Reddy del Woods Hole Oceanographic Institution (WHOI) nel Massachusetts riferiscono di aver isolato due sostanze chimiche da 10 chilogrammi di grasso di balena proveniente da un animale trovato morto sulla spiaggia della Virginia nel novembre 2003. Dopo averlo analizzato in laboratorio, i ricercatori hanno usato tecniche di datazione al radiocarbonio per determinare se la sua origine fosse naturale o antropica.
I risultati mostrano che anche i prodotti naturali si accumulano negli animali, proprio come i composti di origine industriale. "Gli animali - spiega Teuten - sono ormai esposti da anni a composti industriali, e il fatto che esistano composti naturali con una struttura simile potrebbe aiutare i tossicologi a spiegare come e perchÚ gli enzimi hanno la capacitÓ di metabolizzare composti come i PCB".


Fonte: Le Scienze (21/02/2005)
Pubblicato in Biochimica e Biologia Cellulare
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della SocietÓ Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research
Evento: Conferenza sulle prospettive nell'istruzione scientifica
Evento: New Perspectives in Science Education


Correlati
  • News.
  • Blog.
-
-

 
Disclaimer & Privacy Policy