Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

Vescovi, in 6 casi su 10 terapie da staminali adulte


Tra le future terapie basate sulle cellule staminali, quelle destinate ad avere successo saranno almeno in 6 casi su 10 quelle che sfruttano le cellule staminali adulte. Vede cosi il futuro uno dei m

Tra le future terapie basate sulle cellule staminali, quelle destinate ad avere successo saranno almeno in 6 casi su 10 quelle che sfruttano le cellule staminali adulte. Vede cosi' il futuro uno dei maggiori esperti internazionali di cellule staminali, Angelo Vescovi, condirettore dell'Istituto San Raffaele di Milano.
''Alla fine e' prevedibile che il 30-40% delle terapie basate sulle cellule staminali possa derivare da cellule staminali embrionali, ma il 60% delle cure derivera' da staminali adulte'', ha detto oggi il ricercatore presentando a Roma il suo libro ''La cura che viene da dentro'' (Mondadori).
Un libro, ha osservato, ''che solo casualmente esce in questo periodo'' e il cui ''tema centrale e' il rispetto della vita. E' scritto nel nostro genoma che dobbiamo rispettare la vita umana''.
Dichiaratamente agnostico e taoista, Vescovi ha precisato che il suo ''non e' un libro contro le cellule staminali embrionali: queste non sono embrioni e non pongono problemi etici''. Il problema, ha rilevato, e' piuttosto che ''oggi queste cellule si ottengono producendo embrioni e poi distruggendoli''.
Definire l'embrione come ''un grumo di cellule'', come ha fatto recentemente un'importante rivista scientifica internazionale, significa secondo Vescovi fare appello a un ''progresso basato su un pensiero anti-scientifico e anti-razionale, che alla fine diventa oscurantista''. Sembra di assistere ''ad un processo a Galileo fatto alla rovescia'', ha osservato.
Per Vescovi e' inoltre ''un errore di fondo voler contrapporre cellule staminali adulte e embrionali''. La sfida consiste piuttosto nel ''trovare il modo per produrre cellule staminali embrionali da utilizzare per la terapia senza andare incontro a problemi etici. Le scorciatoie non sono accettabili per motivi etici'', ha rilevato, ma ''e' anche un'enorme bugia parlare di staminali embrionali come di una panacea per moltissimi mali. Al momento non esistono terapie basate su queste cellule''. Sono invece al nastro di partenza negli Stati Uniti e in Gran Bretagna le sperimentazioni di terapie basate su staminali adulte per la cura di malattie neurodegenerative. ''E' una possibilita' che c'e' - ha concluso - e che sta andando verso la terapia. Speriamo di poter cominciare presto anche in Italia, ma al momento si solleva un grido di dolore per la mancanza di fondi''.

Fonte: AdnKronos (02/05/2005)
Pubblicato in Biotecnologie
Tag: staminali adulte
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della SocietÓ Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research
Evento: Conferenza sulle prospettive nell'istruzione scientifica
Evento: New Perspectives in Science Education


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy