Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

Le staminali del sangue e l'attivita' dei geni


Uno studio pubblicato sul numero di maggio della rivista Developmental Cell identifica alcuni geni che sembrano svolgere un ruolo chiave nella regolazione delle cellule staminali del sangue umano. I

Uno studio pubblicato sul numero di maggio della rivista 'Developmental Cell' identifica alcuni geni che sembrano svolgere un ruolo chiave nella regolazione delle cellule staminali del sangue umano. Il lavoro realizzato da Mickie Bhatia e colleghi del Robarts Research Institute, in Canada, e' il primo a usare con successo l'analisi dell'espressione genica nelle cellule staminali umane. I risultati suggeriscono anche che cambiamenti nell'espressione dei geni associati con le vie generali di segnalazione cellulare possono avere un impatto sostanziale sul comportamento delle cellule staminali umane.
Le cellule staminali ematopoietiche (HSC) hanno la capacita' di riprodursi o di differenziarsi nelle progenitrici che formano poi tutti i tipi di cellule del sangue (globuli rossi, bianchi o piastrine).
Le cellule del sangue devono essere costantemente rinnovate per tutta la vita, e dunque il controllo e la regolazione delle HSC sono fondamentali per la sopravvivenza. I ricercatori hanno usato l'analisi dell'espressione genica dell'intero genoma effettuata con la tecnica delle microarray per studiare subset purificati di popolazioni di cellule definite, contenenti progenitrici o HSC in varie fasi dello sviluppo. I ricercatori hanno identificato due geni che agiscono indipendentemente per favorire la progressione del ciclo cellulare e inibire la morte delle cellule. Il ruolo di uno di questi, HES-1, era stato gia' suggerito da studi precedenti, mentre il secondo gene, HLF, e' un fattore di trascrizione coinvolto nella prevenzione della morte prematura delle HSC. Bhatia e colleghi hanno dimostrato che aumentando la quantita' dei geni nelle HSC umane si puo' accrescere la loro capacita' di formare cellule del sangue quando vengono trasferite nei topi.
Secondo i ricercatori, dunque, HES-1 e HLF sono regolatori del comportamento delle HSC. Poiche' i due geni agiscono mediante due meccanismi differenti che coinvolgono processi comuni a tutte le cellule umane, e' possibile che il comportamento delle HSC sia controllato da geni generali e non specifici.

Fonte: Aduc (24/05/2005)
Pubblicato in Genetica, Biologia Molecolare e Microbiologia
Tag: HSC, HES-1, HLF, sangue
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della SocietÓ Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research
Evento: Conferenza sulle prospettive nell'istruzione scientifica
Evento: New Perspectives in Science Education


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy