Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

La corsa ai cavalli clonati


Clonare il proprio cavallo potrebbe costare oltre 367.350 Usd, con tasse aggiuntive calcolate sul 15% dei cloni che si desiderano ottenere e il loro valore di mercato. Secondo il presidente e fondator

Clonare il proprio cavallo potrebbe costare oltre 367.350 Usd, con tasse aggiuntive calcolate sul 15% dei cloni che si desiderano ottenere e il loro valore di mercato. Secondo il presidente e fondatore della www.horsecloning.com , Peter Kagel, con un ingente somma di denaro si possono progettare fino a 16 cavalli clonati.
La parte tecnica verra’ affidata al team della University of Idaho, diretto dal dott. Gordon Woods, che nel 2003 ha gia’ clonato con successo 3 muli. “E’ un gioco d’azzardo ad altissimo potenziale di ritorno” spiega Kagel. “Dal momento che non ci sono garanzie, nella peggiore delle ipotesi non verra’ concepito nemmeno un clone; ma nella migliore, secondo i progressi tecnici e gli standard utilizzati nel 2003, potrete ottenere 16 cloni dalle 100 cavalle ingravidate con il Dna del vostro animale”.
Il potenziale di ritorno, chiaramente economico, sembra un facile calcolo: “Se il cavallo che desiderate clonare vale 100.000 Usd, al termine degli interventi potreste aver ottenuto un profitto di oltre 1.000.000 di Usd. Ci sono molte piu’ garanzie di rendita nell’ingravidare piu’ cavalle contemporaneamente, nella miglior stagione riproduttiva del donatore, piuttosto che nell’affidarsi al caso e non sapere affatto che tipo di cavallo ne nascera’. La gente vuole solo cavalli di purissimo sangue e la clonazione sara’ la moda del futuro. Verra’ un giorno” -e qui il tono si fa epico- “in cui il divieto ai cloni di partecipare alle corse verra’ abolito perche’ si renderanno conto che far gareggiare solo cloni potrebbe far guadagnare molto piu’ denaro..Le persone sono consapevoli che le corse potrebbero avere tempi piu’ brevi, e potrebbero trovare interessante notare le differenze fra due cloni identici che corrono: cio’ che a loro interessa e’ lo spettacolo, non l’origine degli animali”.
L’entusiasmo e il senso missionario di questo gruppo di scienziati potrebbe far sorridere o preoccupare. La tecnica della clonazione sta perfezionandosi, e questo giova alla scienza. Ma l’applicazione di essa per soli fini economici, piu’ o meno velati, dovrebbe far riflettere su quali priorita’ dovremmo concentrarci.

Fonte: Aduc (08/08/2005)
Pubblicato in Analisi e Commenti
Tag: cavalli
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della Società Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Neuroni Specchio
Evento: Science & You
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy