Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

Stimolazione nervo vago aiuta malati cuore

Cuore


Un minuscolo elettrodo posizionato intorno al nervo vago, nel collo, e collegato a uno stimolatore (simile a un pace-maker) sottopelle nel petto e' in grado di tenere sotto controllo la frequenza

Un minuscolo elettrodo posizionato intorno al nervo vago, nel collo, e collegato a uno stimolatore (simile a un pace-maker) sottopelle nel petto e' in grado di tenere sotto controllo la frequenza cardiaca dei pazienti con gravissimo scompenso cardiaco e impedire che salga aumentando il pericolo di morte improvvisa. Il sistema, gia' impiantato nei primi 4 pazienti, e' stato messo a punto dai ricercatori del Policlinico San Matteo di Pavia coordinati da Peter Schwartz, direttore dell'unita' coronarica dell'ospedale e da Attilio Odero, direttore della Divisione di chirurgia vascolare.
''Si tratta in particolare - ha spiegato il cardiologo pavese - di uno 'stimolatore vagale', in grado di mandare impulsi direttamente al cuore riducendone la frequenza (e facendo quindi risparmiare ossigeno) e allo stesso tempo di mandare impulsi al cervello producendo in modo riflesso una inibizione dell' attivita' dei nervi cardiaci simpatici. L'effetto combinato - ha detto - ha significativi effetti anti-ischemici, anti-aritmici e ha la potenzialita' di migliorare la performance cardiaca''.
Schwartz ha spiegato che da molti anni i cardiologi sanno che il sistema nervoso autonomo ha profonde influenze sul cuore e che nei cardiopatici gravi l'eccesso di attivita' 'simpatica' peggiora le condizioni del paziente e aumenta il rischio di morte improvvisa.
''Da qui - ha aggiunto - diversi tentativi di modulare l'attivita' simpatica: l'esempio piu' noto e' quello dei farmaci beta-bloccanti, di uso oramai abituale dopo un infarto o in pazienti con scompenso cardiaco''.
Ora, questo studio, iniziato sei mesi fa al Policlinico San Matteo, ''apre una prospettiva - secondo Schwartz - totalmente nuova, in quanto viene attivato il nervo vago che ha come principale azione quella di rallentare la frequenza cardiaca ma anche di antagonizzare, sia direttamente che in via riflessa, gli effetti dell'attivazione simpatica''. Fino a ieri era solo possibile aumentare la frequenza cardiaca, con i pacemaker, mentre oggi diventa possibile rallentarla mediante la stimolazione del nervo vago. ''Una piu' bassa frequenza cardiaca - per Schwartz - fa 'riposare' un cuore ammalato. Lo stimolatore vagale amplia quindi le aree della cardiologia nelle quali supporti artificiali, come pacemaker e defibrillatori, aiutano la funzione cardiaca''.
Lo studio e' per il momento cominciato in pazienti con grave scompenso cardiaco, cioe' con il cuore che pompa molto meno del normale. Ma l'attivazione vagale potrebbe essere utile - hanno detto i ricercatori pavesi - anche nei pazienti con infarto miocardico ad alto rischio per le aritmie, che possono provocare la morte cardiaca improvvisa, e forse anche nei pazienti con angina pectoris resistente alla terapia. In ogni caso esso apre una nuova era nella terapia cardiologica perche' dimostra, per la prima volta al mondo, che stimolare nell'uomo dei nervi diretti al cuore e' fattibile e non comporta rischi per i pazienti. Fino ad ora le stimolazioni nervose erano infatti limitate a terapie di tipo neurologico.
Schwartz ha pero' osservato che ''per una corretta valutazione dell'efficacia di questo specifico intervento e' bene aumentare adeguatamente sia il numero di pazienti studiati che il periodo di osservazione, per quanto i primi dati appaiano come incoraggianti''.

Fonte: Ansa (28/09/2005)
Pubblicato in Medicina e Salute
Tag: cuore
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della SocietÓ Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research
Evento: Conferenza sulle prospettive nell'istruzione scientifica
Evento: New Perspectives in Science Education


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy