Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

Genetica:freddo modifica dna, nuova via per studio malattie


Il freddo puo scalfire ben altro che il nostro viso, arrivando ad influenzare persino il Dna delle cellule del corpo, cosa che potrebbe guidare ad un nuovo sistema per lo studio delle malattie.
L

Il freddo puo' scalfire ben altro che il nostro viso, arrivando ad influenzare persino il Dna delle cellule del corpo, cosa che potrebbe guidare ad un nuovo sistema per lo studio delle malattie.
Lo sostiene Eduardo Ruiz-Pesini dell'Universita' della California presso Irvine dopo aver preso in esame il Dna di 1000 individui originari di diversi paesi del mondo e trovato marcate differenze genetiche in associazione con quelle climatiche.
Lo scienziato, come spiegato sulla prestigiosa rivista Science, pensa che il clima influenzi l'evoluzione del genoma e che, quindi, con questi studi possa nascere un modo nuovo di curare le malattie, la 'medicina evoluzionistica'.
Ruiz-Pesini ha trovato la differente distribuzione geografica delle mutazioni esaminando il DNA dei mitocondri, le centrali elettriche della cellula. Nei paesi a clima freddo questo DNA porta delle mutazioni su alcuni geni, non presenti nel Dna di abitanti dei climi temperati.
In particolare alcune delle mutazioni che, nel corso dell'esame genetico, sono apparse comuni nel Dna dei 'popoli del Nord' potrebbero essere responsabili della maggiore diffusione in queste zone di malattie legate a deficit energetici dell'organismo, osserva Ruiz-Pesini.
Altre, sempre trovate abbondanti nel Dna degli uomini venuti dal freddo, potrebbero spiegare la loro maggiore longevita' rispetto ai popoli di terre con clima non rigido.
I mitocondri sono degli organelli cellulari che, a differenza di tutti gli altri compartimenti della cellula, racchiudono al loro interno un 'cerchietto' di Dna. I geni su di esso servono per assolvere alla loro funzione di produttori di energia e calore per la cellula. I mitocondri usano le molecole derivate dalla digestione dei cibi come materia prima da bruciare per produrre calore e moneta energetica utilizzabile dalla cellula per i suoi lavori quotidiani.
In una precedente ricerca della stessa equipe statunitense era emerso che i mitocondri dei popoli delle regioni circumpolari, rispetto a quelli die Tropici, sono meno efficienti nel produrre energia mentre disperdono molto piu' calore. Questo, secondo gli esperti, e' frutto della necessita' di queste persone di riscaldarsi per far fronte alle rigide temperature dei luoghi in cui vivono.
La nuova ricerca e' un'ulteriore e piu' forte evidenza della loro ipotesi di evoluzione del Dna dipendente dal clima. Il confronto del Dna tra persone geograficamente distanti potrebbe quindi far luce sulla genesi di malattie e focalizzare l'attenzione sui geni coinvolti in esse.

Fonte: ANSA (09/01/2004)
Pubblicato in Genetica, Biologia Molecolare e Microbiologia
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della Societ Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research
Evento: Conferenza sulle prospettive nell'istruzione scientifica
Evento: New Perspectives in Science Education


Correlati
  • News.
  • Blog.
-
-

 
Disclaimer & Privacy Policy