Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

Scoperto gene che ha fatto fortuna dell'uomo


Un gene avrebbe fatto la fortuna delluomo rispetto agli altri primati, permettendogli la conquista di una corteccia cerebrale piu sviluppata.
Lo testimonia la profonda differenza, messa in luce

Un gene avrebbe fatto la fortuna dell'uomo rispetto agli altri primati, permettendogli la conquista di una corteccia cerebrale piu' sviluppata.
Lo testimonia la profonda differenza, messa in luce dall'equipe dello statunitense Howard Hughes Medical Institute (HHMI), nella copia umana del gene (e quindi della proteina che questo produce) rispetto al gene presente negli altri primati. Cio' indicherebbe la rapida corsa evolutiva del gene lungo il percorso che ha portato fino all'uomo, corsa contraddistinta da un'accelerazione mai vista per nessun altro gene, secondo il coordinatore dei lavori Bruce Lahn, dell'universita' di Chicago.
La corteccia cerebrale e' un tratto distintivo dell'uomo che ne ha, rispetto alle specie a lui piu' somiglianti, una versione molto piu' sviluppata che permette all'uomo di affrontare ragionamenti astratti, pianificazioni e ad una miriade di altre funzioni cerebrali superiori.
Come riferito sulla rivista Human Molecular Genetics, il gene si chiama ASPM e la sua alterazione e' associata alla microcefalia, malattia caratterizzata da ridotta crescita della corteccia.
Gli scienziati di tutto il mondo, che si interessano al gene ASPM da quando e' stato scoperto il suo ruolo nella microcefalia, non sono ancora riusciti a decifrare la sua funzione nello sviluppo della corteccia, anche se alcuni studi sembrano dimostrare che sia connessa con la moltiplicazione dei neuroni. Il gruppo di ricercatori ha confrontato la versione umana del gene con quella presente in scimpanze', gorilla, oranghi, gibboni e macachi, facendo un analogo confronto anche per numerosi altri geni.
Ma, mentre per questi ultimi i cambiamenti di specie in specie sono avvenuti piu' lentamente e con velocita' costante nel tempo e uguale tra loro, ASPM sembra essere stato dotato di una marcia in piu', perche' a un certo punto sulla linea zoologica dei primati si e' messo a correre cambiando lettere a tempi di record fino all'uomo. Insomma tra uomo e scimpanze', i piu' vicini da un punto di vista evolutivo, ASPM e' molto diverso, invece non sono cosi' marcate le dissomiglianze tra le due specie per tutti gli altri geni esaminati.
Secondo gli scienziati la marcia in piu' di ASPM e' stata la 'pressione evolutiva'. Forse il gene, cambiamento dopo cambiamento, ha cominciato ad apparire vantaggioso ed e' come se gli antenati dell'uomo ad un certo punto avessero ''capito'' il valore di ASPM e ne avessero fatto tesoro per avere la meglio su tutti.
Il prossimo obiettivo, anticipa Lahn, e' contribuire con nuovi studi alla crociata scientifica per scoprire il ruolo di ASPM, con un occhio di riguardo a ricerche di confronto tra specie come questa. In particolare i ricercatori che fanno capo a Lahn stanno gia' allestendo il confronto di funzione con studi diretti sulla proteina prodotta da ASPM.

Fonte: ANSA (13/01/2004)
Pubblicato in Genetica, Biologia Molecolare e Microbiologia
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della SocietÓ Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research
Evento: Conferenza sulle prospettive nell'istruzione scientifica
Evento: New Perspectives in Science Education


Correlati
  • News.
  • Blog.
-
-

 
Disclaimer & Privacy Policy