Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

Alzheimer: ideata sostanza che rivoluziona metodo diagnosi


In una molecola potrebbe esserci la svolta contro lAlzheimer. E una sostanza che aiutera a fare diagnosi precoce e in futuro forse anche a guidare nuovi farmaci dritti al centro del problema. Si ch

In una molecola potrebbe esserci la svolta contro l'Alzheimer. E' una sostanza che aiutera' a fare diagnosi precoce e in futuro forse anche a guidare nuovi farmaci dritti al centro del problema. Si chiama Pittsburgh Compound B (PIB) e si comporta come un'etichetta microscopica legandosi a strutture chiave del cervello malato.
L'hanno messa a punto scienziati della Pittsburgh School of Medicine in collaborazione con ricercatori dell'Universita' svedese di Uppsala, come riferito in un articolo scelto, proprio per la sua importanza, per essere rapidamente pubblicato sulla rivista Annals of Neurology.
L'etichetta, di cui hanno appena completato il primo studio su pazienti umani, si lega all'interno dei neuroni alle placche molecolari responsabili del male mettendole in evidennza quando gli scienziati osservano il cervello con la tomografia ad emissione di positroni (Pet).
Usarla permette di seguire in diretta la progressione della malattia, quindi migliorera' il modo di fare diagnosi, aumentera' la comprensione delle basi biologiche della patologia, aiutera' nelle cure.
Prima le placche potevano essere viste solo dopo la morte del paziente, con l'autopsia, spiega William Klunk che e' uno dei suoi inventori.
Ora, solo con PIB e la Pet, si potranno avvistare, localizzare e quantificare anche in persone che non hanno ancora i sintomi ma che si ammaleranno. Gia' in termini di diagnosi questo significa moltissimo.
L'Alzheimer e' la forma di demenza senile piu' comune che oggi colpisce solo in America 4 milioni di individui, numero destinato a salire nei prossimi anni. Diversamente dalle altre demenze e' caratterizzata dall'accumulo neuronale di placche della proteina beta-amiloide nelle regioni che presiedono ai ricordi ed alle capacita' cognitive.

Fonte: ANSA (22/01/2004)
Pubblicato in Medicina e Salute
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Dossier Aiuta la RicercaWorld Community Grid per aiutare la ricerca scientifica
Aiuta la ricerca scientifica!
Cancro, AIDS, SARS, malaria:
Il modo diretto e facile per lo sviluppo di nuove cure.
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della SocietÓ Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research
Evento: Conferenza sulle prospettive nell'istruzione scientifica
Evento: New Perspectives in Science Education


Correlati
  • News.
  • Blog.
-
-

 
Disclaimer & Privacy Policy