Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

Staminali adulte tornano embrionali grazie a 4 fattori

Cellule


Con l'introduzione di appena quattro fattori le cellule adulte potranno comportarsi come cellule staminali embrionali pluripotenti, in grado cioe' di differenziarsi in molti altri tipi di cell

Con l'introduzione di appena quattro fattori le cellule adulte potranno comportarsi come cellule staminali embrionali pluripotenti, in grado cioe' di differenziarsi in molti altri tipi di cellule, permettendo cosi' la cura di diverse malattie. Se sara' possibile ottenere le cellule pluripotenti direttamente dalle cellule del paziente, inoltre, si potra' aggirare anche il problema etico legato all'uso degli embrioni umani e passare dalla sperimentazione sui topi a quella umana.
E' il risultato delle ricerche di alcuni scienziati giapponesi pubblicato sulla rivista Cell. Come spiega Shinya Yamanaka dell'universita' di Kyoto (Giappone), "le cellule umane staminali embrionali potrebbero essere usate nella cura di alcuni disturbi come il Parkinson, lesioni al midollo spinale e il diabete".
I ricercatori hanno utilizzato le conoscenze su 24 geni noti per dare alle cellule staminali embrionali il loro carattere di pluripotenzialita' e li hanno utilizzati come fattori candidati per dare alle cellule staminali adulte la capacita' di tornare indietro nello sviluppo. Sotto l'azione dei geni, le cellule adulte hanno cominciato a regredire, diventando sempre meno specializzate e sempre piu' simili a cellule pluripotenti capaci di ripartire nello sviluppo e tornare a specializzarsi secondo strade diverse. Dei 24 fattori studiati, 4 si sono dimostrati idonei allo scopo.
Secondo Yamanaka "la scoperta e' un passo importante che potrebbe permettere la creazione di cellule pluripotenti direttamente dalle cellule somatiche dei pazienti". A detta del ricercatore, tuttavia, "sebbene queste novita' potrebbero avere vaste applicazioni, lo studio sulle cellule staminali embrionali deve fare ancora molta strada".
Anche perche', conclude Yamanaka,"non e' ancora del tutto chiaro se le cellule pluripotenti siano in grado di sostituire in ogni funzione le cellule staminali embrionali".
"E' una scoperta che, se confermata, e' da premio Nobel", commenta Angelo Vescovi, docente di Biologia Cellulare, Dipartimento di Biotecnologie e Bioscienze all'Universita' di Milano "Bicocca".
"Sa cosa vuol dire questa scoperta traslata su un essere umano? Vuol dire che se da una persona adulta o da un neonato vengono prelevate cellule della pelle e vengono sottoposte alla procedura sperimentata da Yamanaka, si possono produrre cellule staminali embrionali pluripotenti che, conservate, potranno essere utilizzate, in futuro, dalla stessa persona dalla quale sono state prelevate. E quando si scoprira' come produrre un organo queste cellule si potranno utilizzare per fare trapianti senza problemi di rigetto".
E' come dire che ad ognuno di noi verra' data la possibilita' di avere le proprie cellule clonate da poter usare in caso di necessita'. Per analogia, sara' come avere a disposizione un corpo di ricambio Considerando che la ricerca pubblicata il 10 agosto e' stata, quasi certamente presentata per la pubblicazione parecchi mesi prima, questo fa pensare che, mentre in Italia montava la polemica referendaria sull'opportunita' di produrre cellule staminali embrionali umane, gli scienziati avevano gia' a portata di mano una via alternativa per derivare cellule staminali embrionali pluripotenti senza mettere in pericolo la vita dell'embrione, facendo superare, di colpo gran parte dei problemi etici, morali, religiosi che in molti paesi hanno rallentato la ricerca".
Ma come spiega ancora Vescovi ci saranno anche altre reazioni a catena che esperimenti come quello giapponese potranno innescare. "L'esperimento giapponese ci dice che potremo avere cellule staminali clonate senza coinvolgere alcun embrione. Questo fara' cadere il problema etico, che a molti serviva come paravento dietro il quale si celano gli enormi interessi che ruotano intorno ai metodi brevettati per preparare le cellule embrionali staminali. Non mi riferisco alla tecnica usata da Lanza, che, probabilmente non ha quegli elementi di novita' che permettono di aggirare i brevetti, ma sicuramente alle tecniche piu' innovative, come quella di Yamanaka che permettendo di produrre cellule staminali embrionali senza utilizzare gli embrioni, rischiano di mettere in seria difficolta' i brevetti che sono stati depositati e che proteggono l'utilizzo delle CSE. "In altre parole se queste nuove tecniche che stanno maturando dovessero avere successo, molti brevetti sulle tecniche ora piu' in uso potrebbero crollare, perche', ognuno potrebbe farsi le "sue" staminali, non coperte da diritti di proprieta' intellettuale, mettendo a rischio investimenti di milioni di euro fatti da gruppi industriali o grossi laboratori che in qualche modo "controllano" l'utilizzo delle cellule. "Negli ultimi anni, in questo settore, si sono sviluppate nuove tecniche non soltanto per pulsione scientifica, ma perche' possono nascere nuovi brevetti , anche se, sia chiaro, questo e' un fatto positivo. Oggi, a mio parere -conclude Vescovi- il valore etico potrebbe diventare un fattore di valutazione per l'assegnazione dei brevetti. E' piu' facile che questa nuova tecnica, che promette di risolvere problemi etici e religiosi, ottenga il brevetto perche' da' una svolta rispetto alle tecniche precedenti".

Fonte: Aduc (12/09/2006)
Pubblicato in Biotecnologie
Tag: staminali adulte, embrionali
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della SocietÓ Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research
Evento: Conferenza sulle prospettive nell'istruzione scientifica
Evento: New Perspectives in Science Education


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy