Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

Scoperta molecola che contrasta l'ipertrofia cardiaca

Cuore


Si trova naturalmente nel cuore, è un micro-RNA e nei test sui topi ha avuto risultati incoraggianti

Un gruppo di ricerca italiano ha scoperto una molecola in grado di combattere lo scompenso cardiaco.
In particolare, la molecola contrasta l'ipertrofia cardiaca, cioè quel meccanismo che fa aumentare lo spessore muscolare del cuore e che conduce allo scompenso cardiaco, patologia che in Italia ogni anno colpisce mezzo milione di persone.
La scoperta è frutto di un gruppo di ricercatori guidati da Cesare Peschle dell'Istituto Superiore di Sanità e da Gianluigi Condorelli dell'Ircss Multimedica di Milano, in collaborazione con un gruppo di esperti della University of California di San Diego.
Si tratta di un micro-RNA e si chiama Mir-133 ed è una molecola naturalmente presente all'interno del cuore.
Il professor Peschle, direttore del dipartimento di Ematologia, Oncologia e Medicina molecolare dell'Istituto Superiore di Sanità spiega che: "Il cuore risponde ad una situazione di stress patologico aumentando la grandezza delle cellule cardiache e quindi provocando l'ipertrofia cardiaca. All'inizio la risposta ipertrofica è positiva perché aumenta la capacità di pompare sangue da parte del cuore, come è necessario nell'ipertensione arteriosa e dopo l'infarto ma a lungo termine predispone ad una serie di gravi complicanze, tra cui le aritmie, fino a sfociare in una condizione clinica di grave insufficienza funzionale del cuore, detta scompenso o insufficienza cardiaca ed è la principale malattia cardiovascolare".

In laboratorio, i ricercatori hanno osservato che nel cuore ipertrofico di topi si registrava una bassa quantità di Mir-133, molecola normalmente presente nel cuore.
A quel punto i ricercatori hanno trattato, in vitro, delle cellule cardiache con la molecola Mir-133 ed hanno osservato che in quelle cellule l'ipertrofia veniva inibita.
Dopo questo primo passaggio, l'esperimento è stato fatto anche sui topi, in vivo, e si sono ottenuti gli stessi risultati incoraggianti. "Aumentando la presenza di Mir-133 nel cuore dei topi - ha spiegato Peschle - si preveniva l'ipertrofia indotta, ad esempio, da uno stato di ipertensione".
Questi risultati sono molto importanti perchè, attualmente, non esistono terapie contro l'ipertrofia e per lo scompenso l'unica arma è il trapianto di cuore.
"Fino ad ora - conclude il professor Cesare Peschle - le terapie cardiologiche sono tutte basate sui farmaci. Adesso per la prima volta si rende disponibile una terapia molecolare per il cuore che utilizza una molecola normalmente presente nell'organo, dunque priva di effetti tossici. Il prossimo passo sarà la sperimentazione sull'uomo".
Infatti sono stati effettuati anche dei test per valutare l'eventuale tossicità del trattamento e sono risultati del tutto negativi.
Si apre quindi una nuova fase per il trattamento delle malattie cardiache.
Il professor Francesco Fedele, ordinario di Cardiologia all'Umberto I di Roma e presidente della Società Italiana di Cardiologia esprime, invece, i suoi dubbi proprio sulla sperimentazione sull'uomo: "Con questa ricerca abbiamo un'arma in più per verificare lo sviluppo della componente muscolare del cuore ma nell'essere umano esiste un'intera modulazione di cellule Mir, se si altera una variabile che succederà alle altre? È un evento importante, la scoperta apre una nuova fase, ma gli interrogativi sugli effetti sono tanti, come nella terapia ormonale".
La ricerca, pubblicata su "Nature Medicine", è stata realizzata nell'ambito del programma di ricerche Italia-Usa promosso dall'Istituto Superiore di Sanità.

Redazione MolecularLab.it (06/05/2007)
Pubblicato in Genetica, Biologia Molecolare e Microbiologia
Tag: Mir-133, ipertrofia cardiaca, Peschle, ssRNA, cuore
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della SocietÓ Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Neuroni Specchio
Evento: Science & You
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy