Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

Individuati segnali epigenetici implicati nell'espressione genica

Duplicazione del Dna


Allo studio i meccanismi che regolano espressione e silenziamento dei geni e implicati nello sviluppo di molte malattie tra cui il cancro

Un team di ricerca di Palermo coordinato da Davide Corona, ricercatore rientrato in Italia nel 2005 grazie ai finanziamenti sponsorizzati dalla Fondazione Giovanni Armenise-Harvard e Telethon, studia la sindrome di Williams-Beuren (SW), una rara malattia genetica. Corona, insieme al suo team del Dipartimento di Scienze Biochimiche dell'Università di Palermo, conduce le sue ricerche utilizzando come modello la Drosophila melanogaster, il moscerino della frutta. Spiega Corona: “Le moschine che utilizziamo in laboratorio hanno un patrimonio genetico molto simile a quello dell'uomo. La Drosophila è quindi un modello semplice che ci permette di studiare i meccanismi molto complessi che regolano il funzionamento del nostro patrimonio genetico”.
L'obbiettivo dello studio è quello di comprendere come i fattori che regolano l'espressione o il silenziamento dei geni comunichino con gli altri fattori che segnalano che un determinato gene deve essere o meno trascritto. Quando questo sistema non funziona, infatti, possono insorgere molte patologie neurodegenerative e nel cancro.
Giosalba Burgio, una delle collaboratrici di Corona, è l'autrice di un importante studio appena pubblicato su PloS Genetics. Spiega Giosalba Burgio: “Gli studi che abbiamo condotto in questi anni ci hanno permesso di individuare e caratterizzare alcuni specifici segnali epigenetici che dialogano con i rimodellatori del nostro genoma. Abbiamo scoperto che il fattore ISWI, se in presenza di specifici segnali epigenetici che ne inibiscono il funzionamento, è in grado si richiamare altri fattori che lo aiutano ad eliminare questi segnali che non gli permettono di funzionare a dovere”. Attualmente il gruppo di ricerca di Corona sta studiando molti altri “dialoghi” di questo tipo con lo scopo di trasferire le conoscenze acquisite sulla Drosophila all'uomo per la cura delle malattie genetiche.

Redazione MolecularLab.it (09/06/2008)
Pubblicato in Biochimica e Biologia Cellulare
Tag: Williams-Beuren, ISWI, epigenetico, trascrizione, DNA
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della SocietÓ Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Neuroni Specchio
Evento: Science & You
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy