Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

Scoperto gene dell'iperattività

Acidi nucleici


Una variante genetica legata alla sindrome da deficit di attenzione e iperattività, potrebbe essere stata utile nella preistoria

Un team di ricercatori americani sta conducendo degli studi sui geni collegati alla sindrome da deficit di attenzione e iperattività (Adhd), un disturbo che colpisce molti bambini. Durante questi studi, i ricercatori sono giunti a sostenere che nella preistoria l'iperattività poteva essere un vantaggio. E' stata esaminata la variante di un gene collegato all'Adhd (DRD4) che codifica per un recettore della dopamina, in una tribù nomade del Kenya settentrionale e nei loro “cugini” diventati stanziali. E' stato così scoperto che nella tribù nomade questa variante ha degli effetti positivi. Già precedenti ricerche avevano collegato questo gene, e in particolare una variante (allele 7R), al comportamento iperattivo negli uomini.
Per questo motivo il team di ricercatori (della Nortwestern University, della University of Wisconsin-Milwaukee, della Boston University e dell'University of Nevada a Las Vegas) ha studiato l'effetto della variante nella popolazione africana Ariaal: alcune tribù sono nomadi, mentre altre sono diventate recentemente stanziali. Gli esperti hanno osservato che gli Ariaal nomadi che possiedono la variante del gene sono meglio nutriti dei loro “cugini” stanziali con la stessa variante genetica. Questo gene sembra poter essere stato utile all'uomo in un'epoca in cui l'attività fisica era molto intensa, mentre risulta problematica oggi in una società più sedentaria. Ben Campbell della Nortwestern University, spiega: “il nostro studio dimostra che ambienti diversi possono far sì che i comportamenti associati a un gene, come quello dell'Adhd, siano più o meno efficaci. Possiamo far fatica a comprendere l'Adhd perché consideriamo i comportamenti associati a questo disordine solo nel mondo moderno. Ma ora sappiamo che un gene, abbinato a differenti ambienti, porta a differenti risultati”.

Redazione MolecularLab.it (19/06/2008)
Pubblicato in Genetica, Biologia Molecolare e Microbiologia
Tag: DRD4, ADHD, DNA, evoluzione
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della SocietÓ Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research
Evento: Conferenza sulle prospettive nell'istruzione scientifica
Evento: New Perspectives in Science Education


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy