Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

Nuovo progetto UE al via: parte LipidomicNet

Cellule adipose


Il progetto mira a promuovere la ricerca sul ruolo strutturale e funzionale dei lipidi, grazie alla nascita di un database mondiale che integra le banche dati già esistenti

I lavori per un progetto chiamato LipidomicNet ("Lipid droplets as dynamic organelles of fat deposition and release: translational research towards human disease") sono progrediti con l'inizio dell'arrivo dei fondi dall'UE. Il progetto, approvato nel maggio di quest'anno nell'ambito del Settimo programma quadro (FP7), riunisce 21 gruppi di ricerca europei e 5 SME (piccole e medie imprese). L'obiettivo è promuovere la ricerca sul ruolo strutturale e funzionale dei lipidi nella salute e nella malattia dell'uomo e di attirare i migliori giovani ricercatori in questo settore di ricerca in rapido avanzamento.

I lipidi sono unità costitutive di base delle biomembrane, luogo dove avviene la maggior parte delle funzioni cellulari. In una sola cellula sono presenti migliaia di tipi di lipidi, quello più noto è il colesterolo. I lipidi hanno un ruolo importante in molte malattie diffuse, inclusa la cardiopatia, il diabete di tipo 2 legato all'obesità, l'ictus e il cancro e sono coinvolti nelle malattie autoimmuni.

I recenti sviluppi nella spettrometria di massa dei lipidi, insieme agli strumenti avanzati di analisi del proteoma e del trascrittoma e delle nuove tecniche di imaging, hanno consentito di svelare i legami complessi tra lipidi, geni e proteine per capire più chiaramente come funzionano nella salute e nella malattia.

La lipidomica descrive e analizza l'intera serie di lipidi nel corpo umano e integra i dati con la conoscenza dei loro target proteici e dei geni rilevanti.
I gruppi di ricerca coinvolti in LipidomicsNet studiano le interazioni lipidi-proteine e la dinamica della deposizione e del rilascio di grasso. In alcune cellule questa dinamica funge da segnale delle malattie a "sovraccarico energetico" che hanno un grave impatto sulla salute in Europa.

L'Europa ha avuto un ruolo pioneristico nella biochimica e nell'analisi dei lipidi, sia nella ricerca di base che nell'industria. L'European Lipidomics Initiative ha riunito i leader europei di lipidomica, dalla ricerca di base e medica all'industria, per sviluppare il modo in cui la ricerca sulla lipidomica è organizzata. Uno degli scopi dell'iniziativa era garantire che le nuove tecnologie si potessero applicare clinicamente per valutare, curare e prevenire malattie della membrana lipidica. LipidomicsNet si basa su un partenariato pubblico-privato (PPP) per facilitare il passaggio delle nuove scoperte o invenzioni alle tecnologie e ai prodotti che daranno vantaggi ai sistemi sanitari.

Una caratteristica centrale del progetto LipidomicsNet è il database mondiale, LipidomicNet-Wiki. "Wiki" è un termine usato per descrivere un sito web che consente ai visitatori di contribuire o modificare il contenuto in modo semplice. LipidomicNet wiki integra i database esistenti sulla lipodomica: la Lipidomics Expertise Platform europea (che fa parte del progetto ELife), il consorzio Danubian Biobank, la Lipidbank giapponese e l'American LIPID MAPS initiative. Il sito raccoglie e riunisce le informazioni sulla lipidomica e i suoi utenti possono aggiungere o modificare le informazioni facilmente (ma il processo viene controllato attentamente). Funge da piattaforma per i ricercatori per standardizzare la nomenclatura e condividere scoperte e strumenti.

La Fondazione europea della scienza (ESF) ha recentemente esortato a progredire nella scienza della lipidomica, incitando lo sviluppo di uno "sforzo di ricerca forte, coordinato e interdisciplinare in Europa per comprendere la funzione lipidica e i ruoli dei lipidi nella salute e nella malattia", l'integrazione dei database lipidici europei e la "[facilitazione della] comunicazione con altri database in tutto il mondo". La sfida di unificare tutti i dati generati in questo campo e di riunirli con la patologia della malattia in un database è stata senza dubbio accettata dal consorzio. Si spera che, ora che il progetto è iniziato sul serio, si assisterà a degli sviluppi significativi nella diagnosi, nel monitoraggio e possibilmente nella cura di molte malattie e disordini.

Fonte: Cordis (16/09/2008)
Pubblicato in Biochimica e Biologia Cellulare
Tag: LipidomicNet, lipidi, colesterolo, grassi
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della SocietÓ Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research
Evento: Conferenza sulle prospettive nell'istruzione scientifica
Evento: New Perspectives in Science Education


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy