Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

In arrivo nuovi farmaci e un vaccino per la tubercolosi

Mycobacterium, batteri della tubercolosi


Mentre la messa a punto della molecola BTZ043 permetterà lo sviluppo di nuovi farmaci, in Canada sta per essere sperimentato un vaccino a vettore virale

In Canada verranno avviati i primi trial sperimentali di un vaccino contro la tubercolosi, ad annunciarlo sono i ricercatori della McMaster University nei laboratori della quale il vaccino è stato messo a punto e realizzato.
Zhou Xing del dipartimento di patologia e medicina molecolare ha condotto la sperimentazione del vaccino mentre lo sviluppo del vaccino è stato effettuato nei Robert E. Fitzhenry Vector Laboratory dell'università, i primi ad aver ottenuto in Canada la certificazione per la realizzazione di vettori che possono essere usati per la sperimentazione sull'uomo.
I ricercatori della McMaster University hanno elaborato il vaccino realizzando una forma di adenovirus, virus che normalmente provoca la tosse, geneticamente modificata. Xing ha affermato che "Dagli esperimenti effettuati su diversi tipi di cavie animali ci aspettiamo risultati incoraggianti dalla sperimentazione sull'uomo"
E mentre si aspetta la messa a punto del vaccino, un gruppo internazionale di scienziati, tra cui italiani dell'Università degli Studi di Pavia, ha scoperto una molecola in grado di bloccare il Mycobacterium tuberculosis, agente eziologico della tubercolosi, prima che possa creare i tubercoli, noduli granulomatosi composti da tessuto connettivo, macrofagi e linfociti.
Poichè nei farmaci contro la tubercolosi sono comuni le molecole a base di zolfo, i ricercatori hanno sintetizzato varie sostanze chimiche contenenti zolfo, chiamate eterocicli, e ne hanno testato l'efficacia contro batteri e funghi.
La ricerca si è poi concentrata su una classe di sostanze chiamate nitro-benzotiazinoni (BTZ), molto potenti contro i micobatteri.
In una seconda fase si è identificata ed isolata una molecola particolare, la BTZ043, che si è rivelata particolarmente promettente per contrastare l'infezione.
La BTZ043 va a colpire un componente chiave della "macchina chimica" che serve al batterio per costruire la capsula di cellule di cui si circonda.
Nei test di laboratorio la nuova molecola è riuscita ad uccidere il M.
tuberculosis e si è rivelata efficace nel ridurre i livelli batterici nei polmoni e nella milza dei topolini infettati sperimentalmente, con effetti collaterali nulli.
Poichè la malattia sta sviluppando in diverse parti del mondo ceppi sempre più resistenti alla terapia ordinaria la ricerca di nuove strategie è molto importante.


Redazione MolecularLab.it (24/03/2009)
Pubblicato in Medicina e Salute
Tag: BTZ043, BTZ, Mycobacterium, tubercolosi, vaccino
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della SocietÓ Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research
Evento: Conferenza sulle prospettive nell'istruzione scientifica
Evento: New Perspectives in Science Education


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy