Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

Mutuabile il farmaco per la degenerazione maculare

Retina di un occhio con AMD


Il Ranibizumab, anticorpo monoclonale ad uso oftalmico, unico farmaco esistente contro questa patologia, sarà distribuito dal SSN

La degenerazione maculare legata all'età (DMLE) causa la cecità in mezzo milione di persone all'anno nel mondo. Solo in Italia si stima che circa 260.000 persone siano affette dalla forma più grave, quella neovascolare che registra 20.000 nuovi casi ogni anno.
Ora per le persone affette da questa patologia è a disposizione, a carico del SSN, il Ranibizumab, un anticorpo monoclonale sviluppato specificamente per uso oftalmico.
Il Ranibizumab è il primo farmaco anti-angiogenico che ha dimostrato di migliorare la visione e prevenire l'evoluzione della malattia fino alla perdita della vista.
Filippo Cruciani del Dipartimento Scienze Oftalmologiche dell'Università La Sapienza di Roma afferma "Ranibizumab arrestando la formazione dei neovasi con il massimo rispetto della retina sana, migliora in una percentuale significativa, la funzionalità visiva del paziente, consentendo il recupero della propria autonomia nello svolgimento delle attività della vita quotidiana.
Con ranibizumab si apre sia per il paziente che per il medico una nuova prospettiva di òcura e un nuovo approccio alla malattia: si puo' infatti comunicare al paziente un'evoluzione più positiva rispetto al passato quando ci si limitava a trattarlo con la consapevolezza che era possibile solo rallentare la progressione della malattia".
Mark Never, Amministratore delegato di Novartis in Italia, azienda distributrice del farmaco, afferma "La rimborsabilità di ranibizumab rende finalmente disponibile anche in Italia gratuitamente una terapia che rappresenta un importante passo in avanti nella cura della DMLE neovascolare. L'innovativo modello di rimborso concordato con l'AIFA concilia il diritto dei pazienti ai farmaci più innovativi ed efficaci in un contesto di impiego attento delle risorse economiche pubbliche".
Walter Ricciardi, direttore Osservatorio Nazionale sulla salute nelle Regioni Italiane e Istituto di Igiene dell'Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma commenta "La sostenibilità economica delle terapie e' strettamente legata al diritto di cura. Questo vale in particolare per i farmaci biotecnologici innovativi che spesso rappresentano un'importante alternativa terapeutica, se non l'unica, per alcune categorie di pazienti".

Redazione MolecularLab.it (25/03/2009)
Pubblicato in Medicina e Salute
Tag: DMLE, degenerazione maculare, ranibizumab
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della SocietÓ Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research
Evento: Conferenza sulle prospettive nell'istruzione scientifica
Evento: New Perspectives in Science Education


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy