Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

Anticorpo anti-istoni permette di bloccare emorragie

Immunoglobulina


In seguito alla presenza di lesioni aumentano i valori ematici di proteine istoniche, derivanti dalla morte delle cellule infette

Da uno studio condotto presso l'Oklahoma medical research foundation (Omrf) di Oklahoma City (USA), e pubblicato su Nature Medicine, è emersa la scoperta di un anticorpo dalle proprietà "cicatrizzanti" in grado di fermare le emorragie interne.
Si è infatti scoperto che la responsabilità della fuoriuscita di sangue in seguito a lesione sarebbe ricadrebbe sulle proteine istoniche presenti nel nucleo della cellula, in associazione col DNA.
I ricercatori hanno notato come gli animali affetti da setticemia presentino alti livelli di istoni in circolo. Ciò è conseguente al fatto che quando la cellula viene danneggiata da una ferita o da una malattia le proteine istoniche vengono rilasciate nel flusso sanguigno dove cominciano a distruggere le pareti dei vasi sanguigni.
Da questo meccanismo risultano emorragie interne molto gravi ed un accumulo di fluido nei tessuti.

Il coordinatore della ricerca, dottor Charles Esmon dell'Omrf, spiega "Quando ci siamo resi conto che gli istoni sono così nocivi abbiamo cercato subito un modo per fermare la loro tendenza distruttiva".
E tale compito è ricaduto sugli anticorpi monoclonali, molecole che potrebbero bloccare gli istoni.
E' infatti stato osservato che nei pazienti affetti da malattie auto-immuni viene prodotto un anticorpo contro le proteine del nucleo delle loro stesse cellule.
Gli studi, effettuati sino ad ora su animali, sono promettenti anche sull'uomo, poiché le proteine istoniche sono simili a quelle di altri mammiferi.
Il dottor Stephen Prescott, presidente dell'Omrf, commenta: "Questa scoperta ci aiuta a capire come mai alcune persone che hanno subito una ferita o un trauma grave spesso vanno incontro a una catastrofica serie di eventi traumatici secondari a cascata. Se riusciremo a capire come controllare la prima ferita, forse potremo fermare l'effetto domino che spesso segue".

Redazione MolecularLab.it (28/10/2009)
Pubblicato in Genetica, Biologia Molecolare e Microbiologia
Tag: emorragie, istoni
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della SocietÓ Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research
Evento: Conferenza sulle prospettive nell'istruzione scientifica
Evento: New Perspectives in Science Education


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy