Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

Creata cartilagine grazie a staminali pluripotenti indotte

cartilagine


Le iPS, ottenute da fibroblasti e convertite in condrociti, saranno utili per la medicina rigenerativa e come modello per studiare malattie e trattamenti potenziali

Partendo da staminali pluripotenti indotte (iPS) di topo, è stata ottenuta tessuto cartilagineo.
Lo straordinario risultato, ottenuto per la prima volta, è stato pubblicato su Proceedings of the National Academy of Sciences, la rivista dell'Accademia delle Scienze degli Stati Uniti.
I ricercatori coordinatati dal Dott. Brian O. Diekman sono partiti da fibroblasti adulti, cellule del tessuto connettivo, per poi riportarle ad uno stato indifferenziato sfruttando le ultime tecnologie. Marcate con GFP sono state identificate e utilizzando dei fattori di crescita specifici hanno indirizzato la differenziazione verso la via cartilaginea: le cellule iPS sono state trasformate condrociti.
Grazie a ricercatori coordinati dalla Duke University potrebbe essere possibile utilizzare cellule programmate per produrre cartilagine, con la possibilità quindi di riparare i tessuti e curare malattie come l'osteoartrite.
Grazie a questo procedimento, che si basa sulla scoperta che ha portato al premio nobel per la medicina John Gurdon e Shinya Yamanaka proprio quest'anno, sarà possibile avere la possibilità di produrre cartilagine su misura per il paziente da trattare.
"Questa tecnica permette di prendere le cellule adulte e convertirle in modo da attribuire loro le proprietà delle cellule embrionali" - spiega l'autore senior dell'articolo, il prof. Farshid Guilak.
"Le cellule staminali adulte hanno dei limiti, mentre per l'uso delle staminali embrionali ci sono problemi etici. Quello che questa ricerca dimostra è la capacita di creare una quantità illimitata di cellule staminali che possono trasformarsi in qualsiasi tipo di tessuto: in questo caso cartilagine, che non ha la capacità di rigenerarsi da sola".
La normale usura nel tempo o infortuni possono infatti danneggiare questo tessuto che nelle articolazioni permette di "ammortizzare" operazioni come salire le scale, camminare e svolgere attività comuni senza dolore. E dal momento che ha una scarsa capacità di riparazione e di rigenerazione avere una fonte sostitutiva potrebbe essere importante ed utile.

Leggi l'articolo scientifico
Dr. Nai-Chen Cheng, Dr. Farshid Guilak (2012) "Genipin-crosslinked Cartilage-derived Matrix as a Scaffold for Human Adipose-derived Stem Cell Chondrogenesis". doi:10.1089/ten.TEA.2012.0384

Redazione MolecularLab.it (30/10/2012)
Pubblicato in Biotecnologie
Tag: cartilagine, collagene, condrociti, staminali indotte, iPS, osteoartrite, ar
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della SocietÓ Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Neuroni Specchio
Evento: Science & You
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy