Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

Riabilitazione innovativa per le vittime dell'ictus

Mit-Manus


È attualmente in fase di sviluppo un nuovo sistema di riabilitazione che ha l'obiettivo di migliorare la qualità della vita di chi ha subito danni cerebrali

Il progetto biennale WALKX è co-finanziato dalla Commissione europea attraverso il Settimo programma quadro (7° PQ) e sviluppato dall'Istituto di biomeccanica di Valencia (IBV), in Spagna.

Il sistema di riabilitazione domiciliare è stato progettato per supportare il paziente passando dalla posizione seduta alla posizione eretta e migliorare la maneggevolezza generale. L'obiettivo è quello di migliorare l'autonomia del paziente, in particolare per coloro che soffrono di ictus (incidente cerebrovascolare), che è la causa più comune di disabilità degli adulti in Europa. Circa il 75 % dei malati di sopravvive, ma molte persone perdono la capacità di vivere in modo indipendente nella propria casa.

Spesso gli ictus si traducono in disabilità a lungo termine, quindi la riabilitazione e l'ospedalizzazione rappresentano un grave onere economico per l'Unione europea, pari ogni anno a circa 34 miliardi di euro.
Attualmente l'incidenza annuale nell'UE è di circa 2 per 1 000 abitanti e il numero è destinato a raddoppiare nei prossimi 50 anni a causa dell'invecchiamento della popolazione.

Ignacio Bermejo, market innovation director presso IBV, dice: "Sarà sviluppato un giubbotto di sostegno stabilizzante e controllabile per la parte superiore del corpo. All'inizio della fase di riabilitazione sarà utilizzato sotto la supervisione di un terapista, ma con necessità molto ridotta di un suo supporto fisico. Questo dovrebbe ridurre la necessità di aiuto da parte degli altri e aumentare la libertà di movimento e di autonomia personale del paziente".

Uno degli aspetti del dispositivo è un giubbotto con punti di inserimento sul punto vita del paziente per regolare la mobilità del tronco. Il dispositivo sarà modulare e reso disponibile a costi relativamente bassi. Sono già stati condotti test preclinici in collaborazione con il Dipartimento di medicina fisica e riabilitazione del Hospital Universitari i Politècnic La Fe di Valencia.

Il progetto è anche coordinato dalla società norvegese Made for Movement Group. Oltre a IBV, gli altri membri del consorzio sono Eesti Innovatsiooni Instituut (Estonia), Innora Robotics (Grecia), Newtrim e MCT (Regno Unito), ENIX (Francia), Motus (Italia) e Mobile Robotics Sweden.

Fonte: Cordis (26/06/2013)
Pubblicato in Medicina e Salute
Tag: WALKX, ictus, riabilitazione
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della SocietÓ Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research
Evento: Conferenza sulle prospettive nell'istruzione scientifica
Evento: New Perspectives in Science Education


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy