Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

Critiche sul nuovo presidente della commissione su Stamina

Mauro Ferrari


Mauro Ferrari è stato scelto dal Ministro per presiederà la commissione di valutazione del metodo Stamina, ma piovono critiche e conflitti di interesse

Ecco i nuovi nomi della commissione che dovrà valutare il metodo Stamina dopo la criticata bocciatura del TAR secondo il quale la precedente commissione risultava essere non equilibrata dal punto di vista delle opinioni sul caso di Vannoni.
Il presidente della commissione trovato dal ministro della Salute Beatrice Lorenzin è Mauro Ferrari, esperto di biotecnologie e nanotecnologie, già presidente dello Houston Methodist Research Institute e della Alliance for NanoHealth.
La sua scelta risulta esser di alto profilo ma è stato accusato per le parole espresse in una puntata de Le Iene sul caso. Aveva detto "Io voglio ringraziarvi. Pensiamo a dove stava il Paese rispetto a questa discussione, alcuni mesi fa, prima che voi iniziaste ad alzare il livello della conversazione e vediamo dove siamo adesso".
Ad allarmare sono state proprio queste parole dopo che il Tar del Lazio aveva accolto il ricorso di Vannoni sostenendo che "alcuni membri si erano espressi contro il metodo prima ancora di essere nominati", inoltre c'è il rischio di un conflitto di interesse essendo socio di un'azienda biomedicale.
Lui replica dicendo "Assolutamente non sono a favore della deregolamentazione.
E' necessario che il Paese abbia regole rigorose per l'approvazione di terapie nuove. E' parimenti necessario che le leggi sull'approvazione vengano seguite con grande scrupolo, per garantire quanto possibile la sicurezza e l'efficacia delle nuove terapie, e pure l'uso ottimale delle risorse del sistema sanitario". E ancora: "La caratteristica un po' unica che ha l'Italia – sottolinea Ferrari – è il fatto che nella stessa autorità statale si riuniscano tre poteri che in altri Paesi sono disgiunti: l'approvazione delle nuove terapie, il loro ingresso nel prontuario dei farmaci coperti dal sistema sanitario nazionale, fatte salve le relative discrezionalità regionali, e la definizione del preziario per le terapie. Questo – commenta – crea una maggiore vicinanza potenziale tra ricerca di base e distribuzione clinica, che, se usata in maniera virtuosa, può portare con efficienza nuove terapie alle persone che ne abbiano bisogno".

Leggi l'articolo scientifico
Alison Abbott. "Row over controversial stem-cell procedure flares up again". Nature (2014). DOI: 10.1038/nature.2014.14613

Redazione MolecularLab.it (30/01/2014)
Pubblicato in Medicina e Salute
Tag: Mauro Ferrari, metodo Stamina, Vannoni
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della Società Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Neuroni Specchio
Evento: Science & You
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy