Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

Diagnosticare l'Alzheimer con 3 anni di anticipo

Anziano affetto da malattia neurologica


Uno studio su Nature ha individuato 10 lipidi nel sangue come marker precoci per lo sviluppo del declino cognitivo progressivo tipico dell'Alzheimer

Con un esame del sangue sarà possibile identificare se una persona corre il rischio di sviluppare il morbo di Alzheimer o un deterioramento anche lieve nei processi cognitivi nei 3 anni successivi.
Gli scienziati della Georgetown University Medical Center hanno identificato 10 lipidi presenti nel sangue come fattori di predizione per l'insorgenza della malattia, e potrebbero rappresentare una scoperta rivoluzionaria per un trattamento efficace nel rallentare e prevenire l'insorgenza dei sintomi.
Lo studio pubblicato su Nature Medicine ha esaminato 525 soggetti over 70 nel corso di 5 anni. In particolare hanno comparato il test del sangue di 53 persone sane ed altrettante che avevano già sviluppato il morbo di Alzheimer.
Osservando i livelli anormali di 10 grassi sono stati incrociati con centinaia di altri test per identificare i marker dell'Alzheimer nelle persone sane.
Con una precisione del 90%, il test potrebbe essere pronto per studi clinici in appena 2 anni.
"Il nostro test offre la possibilità di identificare le persone a rischio di declino cognitivo progressivo e può cambiare la vita ai pazienti, le loro famiglie e ai medici che li hanno in cura" ha affermato il professor Howard J. Federoff, della Georgetown University Medical Center.
Il grande problema dell'Alzheimer è la lunga fase di tempo necessaria prima che diventi manifesta: ma dopo più di un decennio la terapia attuale può solo cercare di rallentare la progressione della malattia e contenerne gli effetti. Ora con questa analisi si potrà agire in anticipo quanto per una terapia molto più efficace nel prevenire l'insorgenza dei sintomi e magari anche bloccare del tutto il progresso di questa malattia.
L'Alzheimer, con l'allungarsi della vita, è diventata un'emergenza sociale: 44 milioni di persone ne soffrono in tutto il mondo e si stima che saranno 135 milioni nel 2050 (il 71% tra i poveri e la classe media), con un costo globale di 600 miliardi di dollari.

Leggi l'articolo scientifico
Mark Mapstone, Amrita K Cheema, Claudia H Kawas & Howard J Federoff, et al. "Plasma phospholipids identify antecedent memory impairment in older adults" Nature Medicine. DOI: 10.1038/nm.3466

Redazione MolecularLab.it (10/03/2014)
Pubblicato in Genetica, Biologia Molecolare e Microbiologia
Tag: Alzheimer, lipidi, sangue
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Dossier Aiuta la RicercaWorld Community Grid per aiutare la ricerca scientifica
Aiuta la ricerca scientifica!
Cancro, AIDS, SARS, malaria:
Il modo diretto e facile per lo sviluppo di nuove cure.
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della SocietÓ Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research
Evento: Conferenza sulle prospettive nell'istruzione scientifica
Evento: New Perspectives in Science Education


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy