Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

Un brevetto per diagnosticare malattie renali grazie alle staminali

Topografia dei costituenti apparato renale


L'ospedale pediatrico Meyer di Firenze ha sviluppato e brevettato un metodo per migliorare la diagnosi di malattie renali su base genetica

Lo studio dell'Università di Firenze e dell'Ospedale Pediatrico Meyer è iniziato tre anni fa con lo scopo di individuare un modello di patologia sufficientemente preciso per migliorare la diagnosi di malattie renali su base genetica a partire dalle urine.

"Anche quando sono causate dallo stesso gene, le patologie renali sono molto eterogenee tra loro, perchè il DNA di ognuno i noi è comunque unico e le condizioni ambientali sono possono avere effetti differenti da persona a persona" - Spiega Paola Romagnani, professoressa dell'Università di Firenze.
"Abbiamo quindi sempre più bisogno di nuovi modelli di malattia che ci facciano meglio comprendere le influenze del DNA del paziente e le sue interazioni con l'ambiente nel determinare le malattie renali".

Per mettere a punto un metodo per costruire un modello personalizzato di malattia "abbiamo purificato e amplificato i progenitori renali [un tipo di cellule staminali] dalle urine di ogni singolo bambino malato" - spiega la prima autrice dell'articolo Elena Lazzeri - "Poi, possiamo trattarle con sostanze che sono in grado di farle diventare la cellula renale che vogliamo studiare, ad esempio la cellula bersaglio della malattia.
In questo modo otteniamo un modello unico che porta scritte su di sè tutte le alterazioni genetiche e le influenze ambientali che hanno determinato quella malattia in quel paziente e che sarà utilissimo per studiare molte malattie renali le cui cause rimangono ancora sconosciute".
Grazie a questo metodo si è riuscito ad identificare altri familiari portatori del gene difettato che non erano stati considerati prima, attuando quindi le opportune decisioni terapeutiche.

Le malattie renali sono in aumento, ad oggi soffrono di malattie renali approssimativamente 40 milioni di persone in Europa in più di 200 differenti patologie a base genetica. Tra le anomali diagnosticate nel periodo prenatale il 30% sono di tipo congenito e che riguarda i reni ed il tratto urinario e portano nel loro 20% dei casi alla dialisi.

Leggi l'articolo scientifico
Elena Lazzeri, Elisa Ronconi, Laura Lasagni, Paola Romagnani, et al. "Human Urine-Derived Renal Progenitors for Personalized Modeling of Genetic Kidney Disorders". Journal of the American Society of Nephrology (2015). DOI: 10.1681/ASN.2014010057

Redazione MolecularLab.it (16/01/2015 14:30:12)
Pubblicato in Biotecnologie
Tag: malattie renali, rene policistico, renali
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della SocietÓ Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Neuroni Specchio
Evento: Science & You
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy