Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

Nanotubi per creare articolazioni artificiali


>Articolazioni artificiali e altre protesi del futuro stanno nascendo fra Stati Uniti e Canada, costruite spontaneamente da nanotubi che si assemblano da soli, imitando il meccanismo biochimico co

>Articolazioni artificiali e altre protesi del futuro stanno nascendo fra Stati Uniti e Canada, costruite ''spontaneamente'' da nanotubi che si assemblano da soli, imitando il meccanismo biochimico con cui si replica il Dna. Tutto deriva dalla scoperta, pubblicata nell'ultimo numero della rivista britannica Nanotechnology, fatta dai ricercatori dell'Istituto canadese di Nanotecnologia. In collaborazione con le universita' statunitensi Purdue e dell'Alberta, i ricercatori canadesi hanno scoperto che le cellule che formano le ossa (chiamate osteoblasti) aderiscono molto meglio ai nanotubi rivestiti di titanio che al titanio tradizionalmente utilizzato per costruire articolazioni artificiali, come quella dell'anca.
Anche con altri materiali e' possibile ottenere un'adesione migliore ma ''i nanotubi sono particolarmente promettenti per le applicazioni in campo biomedico'' perche' sono piu' facilmente adattabili a specifiche parti del corpo, ha osservato il bioingegnere Thomas Webster, della Purdue University. A mettere a punto i nanotubi intelligenti che si assemblano da soli e' stato Hicham Fenniri, ora nell'Istituto canadese di Nanotecnologia, insieme ai chimici Ai Lin Chun e Jesus Moralez. Il segreto dei nanotubi e' nelle loro dimensioni: la loro struttura presenta irregolarita' cosi' piccole (nell'ordine del nanometro, ossia del miliardesimo di metro) da non essere identificate dal sistema immunitario e le cui caratteristiche ricordano quelle di alcune proteine. Le strutture di titanio, la cui superficie presenta irregolarita' piu' grandi (nell'ordine del milionesimo di metro) possono scatenare reazioni immunitarie che richiedono nuovi e dolorosi interventi chirurgici per sostituire la protesi. I nanotubi che si assemblano da soli sono stati ottenuti da Fenniri utilizzando la chimica che e' alla base del Dna, in modo che si uniscano fra loro a gruppi di sei, in un anello. A questo punto gli anelli si uniscono fra loro creando dei nanotubi dal diametro di 3,5 nanometri, 30.000 volte piu' piccolo del diametro di un capello.

Fonte: StudioCelentano (15/04/2004)
Pubblicato in Medicina e Salute
Tag: nanotubul , nano%
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della SocietÓ Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research
Evento: Conferenza sulle prospettive nell'istruzione scientifica
Evento: New Perspectives in Science Education


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy