Forum

Nome Utente:
Password:
Riconoscimi automaticamente
 Tutti i Forum
 Laboratorio
 Biologia Molecolare
 depolimerizzazione del microtubulo a partire dall'estremità
 Nuova Discussione  Nuovo Sondaggio Nuovo Sondaggio
 Rispondi Aggiungi ai Preferiti Aggiungi ai Preferiti
Cerca nelle discussioni
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:

Tag   tubulina    microtubulo    GTP    GDP  Aggiungi Tag

Quanto è utile/interessante questa discussione:

Autore Discussione  

Micaela22
Nuovo Arrivato



3 Messaggi

Inserito il - 24 maggio 2019 : 15:41:42  Mostra Profilo Invia a Micaela22 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ciao a tutti!
Qualcuno sa per caso perché si dice che la polimerizzazione del microtubulo avviene nell'estremità positiva e la depolimerizzazione del microtubulo avviene nell'estremità negativa? Più che altro non capisco come possa avvenire la depolimerizzazione nell'estremità negativa dato che l'alfa tubulina legante GTP non è in grado di idrolizzarlo in GDP. Rimanendo attaccata al GTP non dovrebbe rimanere stabile e quindi non tendere a depolimerizzare?
Grazie in anticipo per le eventuali risposte!

Micaela22
Nuovo Arrivato



3 Messaggi

Inserito il - 25 maggio 2019 : 10:48:37  Mostra Profilo Invia a Micaela22 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
ok, credo di aver capito perché l'estremità meno tende a depolimerizzare.
L'estremità positiva è quella che tende ad acquisire più tubuline-GTP, mentre l'estremità meno cresce meno velocemente; la beta tubulina che si trova nell'estremità - ha da più tempo GTP legato e quindi tende a idrolizzarlo e a causare la depolimerizzazione.
Ora io non capisco, 2 cose:
1) nell'estremità - non c'è sempre un'alfa tubulina?
2) perché l'estremità + tende ad acquisire più tubuline GTP di quella - ?
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione  

Quanto è utile/interessante questa discussione:

 Nuova Discussione  Nuovo Sondaggio Nuovo Sondaggio
 Rispondi Aggiungi ai Preferiti Aggiungi ai Preferiti
Cerca nelle discussioni
Vai a:
MolecularLab.it © 2003-18 MolecularLab.it Torna all'inizio della Pagina