Forum

Nome Utente:
Password:
Riconoscimi automaticamente
 Tutti i Forum
 Laboratorio
 Farmacologia e Chimica Farmaceutica
 depressione
 Nuova Discussione  Rispondi Aggiungi ai Preferiti Aggiungi ai Preferiti
Cerca nelle discussioni
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:

Aggiungi Tag Aggiungi i tag

Quanto è utile/interessante questa discussione:

Autore Discussione  

kurtina
Nuovo Arrivato



29 Messaggi

Inserito il - 13 gennaio 2009 : 15:46:45  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di kurtina Invia a kurtina un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Che ruolo ha il sistema glutammatergico nella depressione?

Neuroscience
Utente



659 Messaggi

Inserito il - 13 gennaio 2009 : 16:19:48  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Neuroscience Invia a Neuroscience un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Bhè ci sarebbe da scrivere una serie di libri a riguardo... e credo che molti siano stati già scritti.
Diciamo in generale che il segnale glutammatergico, nella maggioranza dei casi, sembri dare depressione nei pazienti.

Tuttavia la situazione è alquanto complessa poiché lo stato psitico non è influenzato in maniera diretta dal glutammato stesso, bensì dagli effetti che questo neurotrasmettitore dà al rilascio di altri neurotrasmettitori come la serotonina, oppure all'aumento dell'eccitabilità neuronale che ne consegue.
Sono stati testati diversi antagonisti del glutammato nella depressione, ma in realtà l'effetto ottenuto sulla psiche non segue gli schemi che ci aspetteremmo, ovvero meno segnale del glutammato = meno depressione. Anzi in qualche caso la stessa somministrazione di glutammato causa un miglioramento dello stato depressivo . A complicare la situazione non tutti gli antagonisti del glutammato hanno effetti antidepressivi
La situazione è ancora in via di chiarimento, ci vorranno molti anni per fare luce su questa questione spinosa.

Spero di esserti stato utile

Torna all'inizio della Pagina

chick80
Moderatore

DNA

Città: Edinburgh


11491 Messaggi

Inserito il - 13 gennaio 2009 : 17:59:47  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di chick80 Invia a chick80 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Aggiungerei anche che questi effetti degli antagonisti del glutamato sono probabilmente dovuti ad effetti indiretti multipli: sebbene il glutamato possa infatti agire sui neuroni serotoninergici, questi non sono gli unici che ne sono affetti. Credo non sia sbagliato dire che più o meno qualsiasi neurone nel cervello ne viene affetto, quindi la situazione è molto molto complessa

Sei un nuovo arrivato?
Leggi il regolamento del forum e presentati qui

My photo portfolio (now on G+!)
Torna all'inizio della Pagina

kurtina
Nuovo Arrivato



29 Messaggi

Inserito il - 16 gennaio 2009 : 11:58:31  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di kurtina Invia a kurtina un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
vi ringrazio veramente tanto... se posso vorreio chiedere un'altra cosa, sugli appunti ho scritto che se tratto un animale da laboratorio con antipressivi aumenta il BDNF (brain derived neurotrophic factor) che è un fattore di crescita che agisce sui recettori Trkb ubicati nelle cellule staminali. Ho scritto che questi recettori hanno interazione con il glutammato ma non riesco a capire in che modo e che effetto comporta.
Grazie ancora.
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione  

Quanto è utile/interessante questa discussione:

 Nuova Discussione  Rispondi Aggiungi ai Preferiti Aggiungi ai Preferiti
Cerca nelle discussioni
Vai a:
MolecularLab.it © 2003-18 MolecularLab.it Torna all'inizio della Pagina