Forum

Nome Utente:
Password:
Riconoscimi automaticamente
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 Laboratorio
 Biotecnologie
 ma veramente i miei studi sono inutili?????
 Nuova Discussione  Nuovo Sondaggio Nuovo Sondaggio
 Rispondi Aggiungi ai Preferiti Aggiungi ai Preferiti
Cerca nelle discussioni
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:

Aggiungi Tag Aggiungi i tag

Quanto è utile/interessante questa discussione:

Autore Discussione  

simostef
Nuovo Arrivato




63 Messaggi

Inserito il - 15 gennaio 2009 : 11:48:28  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di simostef Invia a simostef un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
studio biotecnologie.. curriculum medico.. e sto veramente faticendo (e non credo di essere l'unica) per prendere quel pezzo di carta che mi permette di accedere alla laurea specialistica e faticherò per prendere il secondo pezzo di carta che mi permetterà di entrare nel mondo del lavoro...
ma stamattina mentre cercavo di capire esattamente cosa vorrò "fare de grande", ho capito solo una cosa: con la laurea in biotecnologie puoi dedicarti sicuramente al mondo dell'edilizia facendo il muratore o al mondo della cucina.. lavapiatti o cameriera..
non disprezzo questi lavori ma se è così smetto subito di studiare e non perdo tempo comincio a imparare a portare piatti tra i tavoli..

sto esagerando????
ditemi di si... spero ci sia qualcuno in grado di tirarmi su il morale.. ditemi che c'è una speranza.. ditemi che non è vero che la figura del biotecnologo è all'ultimo posto dopo medici, farmacisti, infermieri,tecnici di laboratorio... sono tutti più specializzati di noi????

uff...

legolas
Utente

0121_da_legolas

Prov.: Lecce
Città: Trepuzzi


705 Messaggi

Inserito il - 15 gennaio 2009 : 12:19:29  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di legolas Invia a legolas un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Assolutamente si, ti dico che esageri poichè una persona, prima di tutto, non deve morire con lo scrupolo di coscienza nel non aver fatto qualcosa che l'appassionava e poi un'altra cosa: quando uno possiede dei titoli e la burocrazia non gli permette di lavorare uno il lavoro se lo deve inventare. è la chiave con cui i nostri nonni e genitori si sono aperte le porte nel mondo del lavoro. Lo sai che con la laurea triennale in biotecnologie puoi partecipare realizzare dei progetti nelle scuole, fare divulgazione oppure aprire aziende private?
Ti sembrerà strano ma dipende anche dal livello di fantasia che noi abbiamo.Io ho imprato a mie spese una cosa: ho fatto il cameriere, il rappresentate di latte e derivati, l'agrocoltore, il produttore prodotti per l'agricoltura biologica e poi finalemente ho inventato dei progetti innovativi di scienze per le scuole disagiate e mi è andata bene. Ora non posso scendere nel particolare per allo stesso tempo rimangiati tutto quello che hai detto e fatti forza! Non è facile per nessuno!
DIPENDE MOLTO DAL TUO SPIRITO DI IMPRENDITORIALITà, INNOVAZIONE E FANTASIA per creare qualcosa di tuo! Oltretutto io sapevo che un biotecnologo può anche, con dei corsi specifici fare l'agronomo, il tecnologo degli alimenti, alcuni amici lavorano presso gli studi veterinari! Ogni lavoro è santo diceva il buon anima del mio Papà e il grande Neruda diceva muore lentamente chi non segue un sogno. E allora simonstef splendi come un folle diamante e fatti forza. In bocca la lupo per tutto.
Torna all'inizio della Pagina

fpotpot
Utente

Città: middleofnowhere


1056 Messaggi

Inserito il - 15 gennaio 2009 : 13:21:23  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di fpotpot Invia a fpotpot un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Secondo me nn è esagerata la tua visione,in italia la difficoltà di trovare cllocazione e fondi è assurda.
Se vai all'estero nn pensare neanche che avrai questi problemi,dipende un pò anche da questo.Se ti piace veramente l'idea di diventare ricercatore e questa è la tua massima aspirazione nella vita nn abbandonare il tuo sogno!A dispetto delle esperienze che a volte noi laureati ex studenti ci sentiamo di condividere e che demoralizzano.
Se senti che nn è il tuo lavoro,e sei ancora in tempo cambia.Ma nn avrebbe senso se invece per te è la carriera in cui credi di poterti realizzare.
Good luck!!!!
Torna all'inizio della Pagina

simostef
Nuovo Arrivato




63 Messaggi

Inserito il - 15 gennaio 2009 : 13:28:24  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di simostef Invia a simostef un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
grazie 1000 a entrambi... il mio problema è che non credo di essere disposta alla vita da ricercatore.. ne in italia ne all'estero.. vorrei un lavoro "normale" tipo.. lavorare nei laboratori di analisi, lavorare come farmacista o come insegnante di scienze.. quest'ultimo è davvero il mio sogno... il problema è che non so se sono lavori che con la mia laurea si possono fare.. forse è da qui che nascono le mie paure..
Torna all'inizio della Pagina

Gabriele
Utente Junior


Prov.: Pisa
Città: Pisa


597 Messaggi

Inserito il - 15 gennaio 2009 : 15:43:19  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Gabriele Invia a Gabriele un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Il farmacista non puoi farlo, gli altri si.

"Chi rinuncia alla libertà per la sicurezza, non merita nè la libertà nè la sicurezza."
Torna all'inizio della Pagina

fpotpot
Utente

Città: middleofnowhere


1056 Messaggi

Inserito il - 15 gennaio 2009 : 17:22:26  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di fpotpot Invia a fpotpot un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
beh,si, teoricamente puoi farli.
La pratica è un'altra cosa però.
Se c'è qualcuno di CTF,chimica o perito chimico che fa colloquio per laboratori di analisi chimiche con te e vi giocate lo stesso posto,può essere che ti facciano i complimenti per i tuoi studi,i tuoi voti e ti dicano che sicuramente cn la tua preparazione in ambito cito-bio-medico avrai moltissime opportunità in istituti specifici.
SE vuoi andare a fare analisi all'ospedale,ti conviene da subito cominciare a introdurti nel laboratorio che sai,anche con qualche mese estivo magari nn pagato(nn so come funzioni se te lo permettano o no) o magari con la tesiin modo da conoscere le persone e trovarti il pigmalione che ti aiuterà a superare il muro del concorso "pubblico" (dove vince chi ha già il posto assegnato)ed entrare nei laboratori medici dell'ospedale.Può sembrare un pò polemica o sarcastica quest'ultima cosa ma nn è l'ntenzione.Forse trasudo rancore per la mia laurea,e mi domando perchè lascino ancora aperte facoltà che mirano alla disoccupazione cronica del neolareati,brillanti finchè vuoi,che son costretti a prendere il largo dall'italia,perchè l'unico criterio riconosciuto negli incarichi pubblici è la raccomandazione (e spesso anche nei privati,ma in quelli alla fin ine ci sta pure,chi se ne frega..).
Quindi se sei convintissima di lavorare in laboratori di analisi,cerca di essere ancorata al terreno e di pensare al tuo futuro da subito,creati uno spazio nel determinato posto dove miri ad andare..se sei alla triennale hai ancora tempo,e da chè ho capito dovete fare uno stage,ottima occasione per intrufolarti.
In boccallupo!!!!
Torna all'inizio della Pagina

n/a
deleted



40 Messaggi

Inserito il - 16 gennaio 2009 : 22:05:00  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di n/a Invia a n/a un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Citazione:
Messaggio inserito da simostef

grazie 1000 a entrambi... il mio problema è che non credo di essere disposta alla vita da ricercatore.. ne in italia ne all'estero.. vorrei un lavoro "normale" tipo.. lavorare nei laboratori di analisi, lavorare come farmacista o come insegnante di scienze.. quest'ultimo è davvero il mio sogno... il problema è che non so se sono lavori che con la mia laurea si possono fare.. forse è da qui che nascono le mie paure..


Se vuoi fare l'insegnante (medie o superiori) tra 1 o 2 anni riaprono la graduatoria per le supplenze. Per sicurezza informati presso la segreteria di qualche scuola.
Dai non ti abbattere, se il tuo sogno è insegnare sicuramente lo puoi fare considerando che sei giovane.
Al nord c'è maggiore richiesta di insegnanti.
In bocca al lupo.
Torna all'inizio della Pagina

simostef
Nuovo Arrivato




63 Messaggi

Inserito il - 17 gennaio 2009 : 09:46:48  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di simostef Invia a simostef un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
grazie 1000 a tutti!
Torna all'inizio della Pagina

tiz83
Nuovo Arrivato

diddlina

Città: smallville


72 Messaggi

Inserito il - 19 gennaio 2009 : 19:36:04  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di tiz83 Invia a tiz83 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ciao...anche io ho un pò di sfiducia...sono al 2 anno di dottorato...e a parte il fatto che faccio sempre le stesse cose in lab, non credo che ci sia futuro in questo campo...infatti vorrei dopo il dott. prendere qualche master in igiene degli alimenti x entrare in qualche azienda che fà controlli sugli alimenti...mah...chissà
Torna all'inizio della Pagina

BiotechNa
Nuovo Arrivato



74 Messaggi

Inserito il - 25 gennaio 2009 : 16:18:04  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di BiotechNa Invia a BiotechNa un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
se si lamentano i biotecnologi che almeno hanno una cultura un po piu specifica su un settore (medico, veterinario, farmaceutico...), che dovrebbero dire i biologi che sono i professionisti del "tutto e niente".
Io penso che oggi il piano di studi professionalizzante (cosa che ha un biotecnologo e non un biologo) è una chiave importante x il lavoro.
Quindi non ti scoraggiare, e spazia in tutti gli ambiti correlabili al settore biotech (es. anche sulle moderne produzioni di biocarburanti, campo molto all'avanguardia, i biotech sono oro che cammina).
Non abbattetevi biotech, e sappiate guardare in ogni direzione, non camminate col paraocchi "voglio fare le analisi cliniche o la ricerca"!
Torna all'inizio della Pagina

chick80
Moderatore

DNA

Città: Edinburgh


11300 Messaggi

Inserito il - 25 gennaio 2009 : 16:38:52  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di chick80 Invia a chick80 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Citazione:
non camminate col paraocchi "voglio fare le analisi cliniche o la ricerca"!


Perchè no, se è quello che uno vuole davvero fare nella vita?
Sono d'accordo che uno possa anche fare altro, ma se uno VUOLE fare quello allora deve mettercela tutta per poterlo fare.

Sei un nuovo arrivato?
Leggi il regolamento del forum e presentati qui

My photo portfolio (now on G+!)
Torna all'inizio della Pagina

BiotechNa
Nuovo Arrivato



74 Messaggi

Inserito il - 25 gennaio 2009 : 21:54:08  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di BiotechNa Invia a BiotechNa un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
c'è un vecchio detto che dice "chi di speranza vive, disperato muore"
con questo voglio dire che i sogni sono una cosa, la realtà è un altra, se oggi il mercato del lavoro (che funziona una me***) richiede flessibilità di idee, o ti adegui o le analisi cliniche le fanno loro a te per vedere il tuo tasso di disoccupazione nel sangue (che sarà altissimo)
Torna all'inizio della Pagina

BiotechNa
Nuovo Arrivato



74 Messaggi

Inserito il - 25 gennaio 2009 : 21:59:46  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di BiotechNa Invia a BiotechNa un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Citazione:
Messaggio inserito da BiotechNa

se si lamentano i biotecnologi che almeno hanno una cultura un po piu specifica su un settore (medico, veterinario, farmaceutico...), che dovrebbero dire i biologi che sono i professionisti del "tutto e niente".
Io penso che oggi il piano di studi professionalizzante (cosa che ha un biotecnologo e non un biologo) è una chiave importante x il lavoro.

Non abbattetevi biotech, e sappiate guardare in ogni direzione, non camminate col paraocchi "voglio fare le analisi cliniche o la ricerca"!


Torna all'inizio della Pagina

chick80
Moderatore

DNA

Città: Edinburgh


11300 Messaggi

Inserito il - 25 gennaio 2009 : 22:44:50  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di chick80 Invia a chick80 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Citazione:
c'è un vecchio detto che dice "chi di speranza vive, disperato muore"


Non sono d'accordo. Ci vuole molto impegno e spesso bisogna fare delle scelte "difficili" come andare all'estero (che poi tanto difficile non è...) ma si puo' fare. E bisogna anche sapersi vendere bene... sono loro che hanno bisogno di te, non tu che stai mendicando un lavoro.

Va bene essere flessibili, se fossi disoccupato non rifiuterei mai un lavoro perchè non mi piace, ma comunque continuerei a fare tutto il possibile per ottenere quello che davvero voglio fare.

Sei un nuovo arrivato?
Leggi il regolamento del forum e presentati qui

My photo portfolio (now on G+!)
Torna all'inizio della Pagina

pappo1982
Nuovo Arrivato



3 Messaggi

Inserito il - 13 febbraio 2009 : 15:25:12  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di pappo1982 Invia a pappo1982 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando


Ciao

Bravissima!!! che parole sante!!! con la tua bella laurea in biotecnologie, come hai scritto, puoi dedicarti sicuramente al mondo dell'edilizia facendo il muratore o al mondo della cucina.. lavapiatti o cameriera..

Pensa,io ho iniziato con la laurea in chimica e ho preso la triennale con 100/110.
Poi pero' a me come penso anche a te mi hanno suscitato grande interesse questi argomenti di biotecnologie,(a me soprattutto mi piaceva il campo medico) perche' per me (e lo penso ancora),e' un campo interessantissimo,dove ci sono state e ci saranno delle innovazioni e scoperte affascinanti.
Così mi sono iscritto alla laurea specialistica in biotecnologie,mi hanno dato dei debiti,che ho recuperato,poi pero' il posto dove facevo l'Universita'(Pavia) non mi piaceva piu',non mi trovavo piu' di tanto bene... e poi non avevo piu' voglia di andare avanti a studiare e mi sarebbe piaciuto trovare un lavoro.
Allora ho deciso di prendere solo la laurea triennale in biotecnologie come seconda laurea e, avendo passato i debiti, mi hanno dato solo piu' da fare il tirocinio per la tesi.
Alla fine,per farla breve,ho ottenuto la laurea triennale con 92/110.
Successivamente dato che nel campo scientifico oltre che di una laurea hai anche bisogno di esperienza lavorativa,ho deciso di andare a lavorare gratuitamente per fare esperienza (e magari per poi essere assunto) in un laboratorio del San Raffaele a Milano (in un istituto abbastanza famoso,così sarebbe pure risultato sul CV)per 6 mesi e ho finito lo scorso Luglio.
Tuttavia la persona che mi ha seguito in laboratorio all'inizio mi aveva detto che se ci fosse stata la possibilita' mi assumeva,(io ero andato anche per questo), solo che nel campo della ricerca i fondi sono pochi e mi ha poi detto che non mi avrebbe preso cosi' a Luglio ho finito...comunque e' stata una bella esperienza.
Poi a Settembre ho iniziato a cercare lavoro,morale della favola oggi dopo 6 MESI non ho trovato nulla nonostante abbia risposto a varie offerte di lavoro online, ho mandato il mio CV a diverse persone,nessuno mi ha contattato e quindi io, con due lauree e una esperienza lavorativa di 6 mesi,oltre che a un attestato di lingua inglese,sono ancora qui a casa a fare nulla,non ho nemmeno uno stipendio da 1000 euro (sicuramente non ne pretendo uno da 3000,pero' almeno il minimo...)
e poi invece c'e' gente che non ha nemmeno un titolo di studio e guadagna un sacco...
Come tu hai detto, io sto seriamente pensando di cambiare campo e andare a fare un lavoro diverso...solo che mi dispiace buttare nel cesso tutti sti anni di studio e di soldi spesi.
Comunque qui in Italia se non sei raccomandato o sei gia' in laboratorio che lavori gratis(come volevo fare io) hai un sacco di difficolta'...io ero andato pure a fare domanda in un laboratorio di un ospedale ma mi sono sentito rispondere che tendono a tenere le persone che hanno e finche' non si liberava un posto non mi potevan prendere (siii...secondo me se andava li' un parente di quello a cui ho chiesto lo prendevan subito).
Un altra mia ipotesi sarebbe appunto quella di andare a provare all'estero (anche se alla fine poi non so se la situazione sia differente)pero' almeno vado a farmi un esperienza all'estero,che vale sempre tanto...

ciao
paolo


Ciao
Torna all'inizio della Pagina

la_fra
Utente

betty



750 Messaggi

Inserito il - 13 febbraio 2009 : 22:09:47  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di la_fra  Rispondi Quotando
onestamente paolo la stai facendo un po' troppo tragica, non mi sembra si faccia grande difficoltà a trovare lavoro come borsista di ricerca.. almeno da quello che ho visto per me e per tutta la gente che conosco in questo settore, che se non ha deciso subito per il dottorato (per molti all'estero)temporeggia con una borsa, che fa cv e ti fa portare a casa i tuoi 800-1000-1200 euro al mese. non necessariamente nello stesso posto della tesi, quindi anche il discorso raccomandazioni lascia il tempo che trova
il problema è che nella maggior parte dei casi si nasce e si muore borsista
le assunzioni sono un'utopia in questo settore
..e fidati che all'estero al situazione E' differente

Doctors are men who prescribe medicines of which they know little, to cure diseases of which they know less, in human beings of whom they know nothing (Voltaire)
Torna all'inizio della Pagina

simostef
Nuovo Arrivato




63 Messaggi

Inserito il - 13 febbraio 2009 : 22:22:53  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di simostef Invia a simostef un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ragazzi mamma mia.. che disperazione... praticamente quello che voglio un utopia.. grazie che mi raccontate le vostre esperienze e mi dite le vostre opinioni... io per ora sto cercando di laurearmi... ma visto che sono ancora giovane, o me ne vado davvero all'estero per sempre, oppure mi prendo una laurea diversa o magari vado a fare qualche corso dicucina e divento chef... mai dire mai... incrociamo le dita...
Torna all'inizio della Pagina

la_fra
Utente

betty



750 Messaggi

Inserito il - 13 febbraio 2009 : 22:57:38  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di la_fra  Rispondi Quotando
Io parlo per esperienza e per il lavoro in ospedali pubblici, nel privato non so come funzioni ma non è che devi considerare di prendere e andare all'estero x forza, se la cosa ti spaventa. Certo non è semplice trovare in Italia qualcosa di piu o meno "sicuro", tanto più appena laureata, ma intanto uno stage o una borsa di ricerca ti permettono cmq di farti esperienza e prendere un po' di soldini, inoltre a meno che tu non sia strasicura di cosa fare della tua vita puoi vedere se fare ricerca o fare diagnostica(*) ti piace veramente.
Secondo non è vero che le altre figure siano piu specializzate dei biotech, è che biologi/CTF/tdlb ecc in diversi ambiti a loro volta si sovrappongono e risulta difficile trovare una "nicchia lavorativa", il biotech non viene richiesto in quanto biotech perchè nessuno ha un'idea definita del compito del biotecnologo
Intendo che se mandi un cv ad un lab che cerca personale, sicuro il capo si interesserà a te non pensando "tò ho questo problema mi serve sto tizio perchè è un biotecnologo" ma "tò sto tizio ha lavorato su questa cose/conosce questa metodica perciò potrebbe essere utile nel mio lab".
Quello che volevo dire nell'altro post è che non è per niente facile (se vogliamo usare un eufemismo) trovare il lavoro a tempo indeterminato, ma ragazza mia chi lo trova?? Conosco fior di ingegneri laureati con la lode che sono a spasso o che han trovato opportunità..indovina?all'estero, lo stesso vale per i laureati in giurisprudenza, la situazione è quello che è, certo noi siamo piu inguaiati di altri ma sentir dire che tanto vale andare a fare il muratore la prendo anche come un'offesa personale

(*) che prima di fasciarti la testa devi farti l'esperienza lo dico anche vedendo che vuoi il cosiddetto lavoro "normale", quale può essere in un lab di analisi. Ma sei sicura che non lo troverai una palla mostruosa? Le idee sul tuo futuro te le schiarisci nel momento in cui molli i libri per il tirocinio serio di tesi, o dopo quando cominci le prime esperienze lavorative. Conosco gente innamorata di quanto fatto nel corso di laurea che, una volta iniziato il tirocinio, ha capito che lavorare in lab non era la sua strada! Conosco altri che facevano fatica con gli esami ma che sono rimasti entusiasti dell'esperienza di tirocinio e per questo motivo hanno deciso per il dottorato.. Ne conosco anche che speravano nel lab di diagnostica dopo la laurea e che l'hanno trovato, facendo però Real-Time e sequenziamento mattina e sera.
Non vederla così nera, se lo cerchi qualcosa lo trovi..dipende da cosa vuoi fare, bisogna però sapere che il posto fisso ben retribuito a 100 metri da casa si è estinto da almeno 30 anni.

Doctors are men who prescribe medicines of which they know little, to cure diseases of which they know less, in human beings of whom they know nothing (Voltaire)
Torna all'inizio della Pagina

simostef
Nuovo Arrivato




63 Messaggi

Inserito il - 13 febbraio 2009 : 23:36:59  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di simostef Invia a simostef un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
guarda il fatto del muratore o della cameriera era solo un modo per estremizare la cosa... comunque sono daccordo su quello che dici nel senso che aspetto realmente la fine di questo mese quando comincerò a frequentare il lab... voglio proprio vedere che mi succederà! magari ogni mio dubbio si scioglierà presto.. grazie ancora!!!!
Torna all'inizio della Pagina

zanza
Nuovo Arrivato

Città: roma


88 Messaggi

Inserito il - 18 febbraio 2009 : 22:10:30  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di zanza  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di zanza Invia a zanza un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
bè il panorama presentato purtroppo non è poi lontano dalla realtà. Io sono tecnico di laboratorio, con abilitazione a biologa iunior e poi specializzata in biotecnologie mediche l'anno scorso con successiva abilitazione a biologa senior. ho sette anni di esperienza in laboratorio.....quello che ho trovato? lavoro precario in ospedale come tecnico di laboratorio???facevo prima ad andarmene al mare invece di spendere tutti sti soldi???
Torna all'inizio della Pagina

tommasomoro
Utente Junior



356 Messaggi

Inserito il - 19 febbraio 2009 : 14:16:49  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di tommasomoro Invia a tommasomoro un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
http://www.jobrapido.it/?q=biotecnologie&p=2

have fun

T.
Torna all'inizio della Pagina

melany81
Nuovo Arrivato

Prov.: Milano
Città: Milano


2 Messaggi

Inserito il - 01 marzo 2009 : 15:59:17  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di melany81 Invia a melany81 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
ti racconto anche la mia esperienza:
ho faticato tantissimo per la laurea e poi per più di anno non mi ha filato nessuno (non che mi aspettissi che mi rincorressero per trovarmi lavoro!). Ti dico lo stesso per altri miei colleghi.....tanta fatica nel settore delle ricerca e...mese dopo mese vedevamo le nostre possibilità di inserirci sempre più difficoltose. Che bella meritocrazia!
Ad un certo punto ho anche pesato quanto mi piacesse veramente il lavoro in laboratorio e mi sono resa conto di non sentirmi più totalmente appagata. Ho deciso di cambiare: sono entrata con molto entusiasmo e tanta fortuna (bè direi anche tantissima ricerca!) in altro settore, quello commerciale in ambito scientifico ovviamente e devo dirti....mi è piaciuto subito sin dall'inizio. Ho la possibilità di vedere di meno gli aspetti scientifici legati alla mia formazione (sono laureata in biotecnologie mediche) ma in compenso vivo un lavoro pieno di dinamismo e per il momento mi sento molto appagata. Il lavoro c'è in italia e credo che bisogna scegliere sicuramente in funzione delle proprie passioni ma all'inizio è necessario essere consci che bisogna fare tanta gavetta (ne sto facendo tantissima..) e non sempre (quasi mai) in ciò che più ti piace.
In bocca al lupo in tanto e spero tanto che la mia piccola esperienza possa aiutarti.
Melany
Torna all'inizio della Pagina

mariantò
Nuovo Arrivato

Città: Reggio Calabria


113 Messaggi

Inserito il - 01 marzo 2009 : 19:58:13  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di mariantò  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di mariantò Invia a mariantò un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Melany81 cosa fai nello specifico nel settore commerciale?Informatore scientifico del farmaco?
Torna all'inizio della Pagina

simostef
Nuovo Arrivato




63 Messaggi

Inserito il - 02 marzo 2009 : 12:45:35  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di simostef Invia a simostef un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
infatti melany 81.. esattamente di cosa ti occupi?.. mi interessa molto perchè come si è capito non vorrei finire a fare la precaria e mi sto guradanto attorno...
Torna all'inizio della Pagina

zanza
Nuovo Arrivato

Città: roma


88 Messaggi

Inserito il - 05 marzo 2009 : 18:31:03  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di zanza  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di zanza Invia a zanza un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Bè che si trovi lavoro è vero, ma varrebbe la pena chiedersi di che tipo. Sono la prima che in vita universitaria e ora ne ho trovati di diverso genere (compreso rappresentanza che conosco bene e mi ha fatto guadagnare discretamente, molto più di adesso) ma ciò non toglie che la critica che la generazione di giovani laureati deve decidersi a fare al nostro paese debba essere severa e che debba cominciare a pretendere. O vogliamo continuare a pensare che tutto sia inevitabile? Ma abbiamo idea del trattamento professionale, economico, e meritocratico che c'è all'estero? Quando sento dire che si fugge dalla ricerca, dalla clinica, dai laboratori, perchè non remunerativi, fonte di precariato, sede di baronati, scrollandosi le spalle con facilità mi vengono i brividi. Perchè se una intera generazione si rassegna a questo stato di cose allora è evidente che il futuro del nostro paese è segnato. Evviva i mediocri, ma si lasciamo tutto in mano a loro, e noi rifugiamoci all'estero, o dietro macchine aziendali, telefonini, incentivi per promuovere prodotti farmaceutici. E servono tutti questi anni di studio e formazione specifica per fare i venditori?
Torna all'inizio della Pagina

tommasomoro
Utente Junior



356 Messaggi

Inserito il - 05 marzo 2009 : 19:25:56  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di tommasomoro Invia a tommasomoro un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
US, Saudi Arabia Agree to Joint Research on Biotech and Plant Genomics
December 04, 2008
By a GenomeWeb staff reporter
Type size: - + Email Print RSS Feed NEW YORK (GenomeWeb News) – The United States and the Kingdom of Saudi Arabia have formed a pact that will enable greater cooperation between the two nations across a range of scientific research programs, including plant genomics and biotechnology, health, agriculture, water purification, and other areas, the US Department of State said this week.
The memorandum of understanding, signed on Tuesday, “will permit greater agency-to-agency cooperation” and will “formalize the decades-long relationship between the two countries,” according to the State Department. The countries “have a long-standing relationship in science and technology involving cooperation between technical agencies, academic institutions, and private industry.”
The agreement will give US researchers “greater access to new research opportunities, provide US academic institutions the opportunity to form new partnerships with centers of learning in the Middle East, and provide new ways for the US science and technology business community to be more globally competitive,” the State Department said.
Saudi Arabia is planning to implement a five-year, $30 billion effort to upgrade its science and technology infrastructure, the State Department also noted.
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione  

Quanto è utile/interessante questa discussione:

 Nuova Discussione  Nuovo Sondaggio Nuovo Sondaggio
 Rispondi Aggiungi ai Preferiti Aggiungi ai Preferiti
Cerca nelle discussioni
Vai a:
MolecularLab.it © 2003-12 MolecularLab.it Torna all'inizio della Pagina