Forum

Nome Utente:
Password:
Riconoscimi automaticamente
 Tutti i Forum
 Laboratorio
 Tecniche
 Come sigillare il coprioggetto?
 Nuova Discussione  Nuovo Sondaggio Nuovo Sondaggio
 Rispondi Aggiungi ai Preferiti Aggiungi ai Preferiti
Cerca nelle discussioni
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:

Aggiungi Tag Aggiungi i tag

Quanto è utile/interessante questa discussione:

Autore Discussione  

ukitel
Nuovo Arrivato



78 Messaggi

Inserito il - 16 maggio 2009 : 13:27:12  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di ukitel Invia a ukitel un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Come fate per sigillare i coprioggetti, per esempio, durante la FISH?
Devo fare un'applicazione particolare della ibridazione in situ, e ho il problema che la soluzione sotto il coprioggetto evapora.
Normalemnte utilizzo lo smalto per unghie, ma in questo caso, date le alte temperature (>90°C) non riesce a fare una buona tenuta.
Nei protocolli che ho trovato, solitamente viene utilizzato il "rubber cement", che è una colla costituita da gomma naturale, molto diffusa in america, utilizzata tranquillamente in casa... Tuttavia qui è praticamente introvabile a causa del solvente che è esano, molto infiammabile.

A quanto ho capito ho bisogno di una colla impermeabile, assolutamente insolubile in acqua, solventi compresi, altrimenti mi inquinano il buffer, e non impedirebbe l'evaporazione, e resistente alle alte temperature.

Qualcuno utilizza altre soluzioni tipo mastice, ecc e può dirmi se funzionano?
Grazie

P.s.: non mi riferisco al montante, ma ad una colla che si applica ai bordi del coprioggetto per sigillarlo ed impedire l'evaporazione della soluzione: è quella che forma un cordoncino semi-trasparente che viene poi staccato.

chick80
Moderatore

DNA

Città: Edinburgh


11491 Messaggi

Inserito il - 16 maggio 2009 : 14:20:41  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di chick80 Invia a chick80 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Smalto per unghie.

Sei un nuovo arrivato?
Leggi il regolamento del forum e presentati qui

My photo portfolio (now on G+!)
Torna all'inizio della Pagina

chick80
Moderatore

DNA

Città: Edinburgh


11491 Messaggi

Inserito il - 16 maggio 2009 : 14:37:42  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di chick80 Invia a chick80 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Mi fanno notare che non so leggere....
Citazione:
Normalemnte utilizzo lo smalto per unghie, ma in questo caso, date le alte temperature (>90°C) non riesce a fare una buona tenuta

Sei un nuovo arrivato?
Leggi il regolamento del forum e presentati qui

My photo portfolio (now on G+!)
Torna all'inizio della Pagina

ukitel
Nuovo Arrivato



78 Messaggi

Inserito il - 16 maggio 2009 : 15:03:37  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di ukitel Invia a ukitel un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ihihih... ecco. Altre soluzioni?
Oppure qualcuno qui sa dove trovare il rubber cement?
Torna all'inizio della Pagina

chick80
Moderatore

DNA

Città: Edinburgh


11491 Messaggi

Inserito il - 16 maggio 2009 : 15:56:41  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di chick80 Invia a chick80 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ok, ho cercato un po' per farmi perdonare della risposta idiota... ma non ho trovato nulla sul rubber cement...

In alternativa Invitrogen fa queste:
CISH UnderCover Slip (ma chi li sceglie questi nomi?), anche se 101 euro x 25 mi sembra un po' esagerato... (a meno che non siano riusabili...)

E se provassi con del silicone?

Sei un nuovo arrivato?
Leggi il regolamento del forum e presentati qui

My photo portfolio (now on G+!)
Torna all'inizio della Pagina

GFPina
Moderatore

GFPina

Città: Milano


8398 Messaggi

Inserito il - 16 maggio 2009 : 19:01:52  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di GFPina  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di GFPina Invia a GFPina un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Citazione:
Messaggio inserito da chick80

E se provassi con del silicone?

ma resiste alle alte temperature?
Non so noi abbiamo provato ad autoclavare delle chamberslides che hanno del silicone e poi non tenevano più!
Ok magari autoclavarli è diverso che non metterli semplicemente ad elevate temperature.
Però puoi sempre fare una prova con dei vetrini in cui metti semplicemente acqua e provi a sigillarli con silicone.
Torna all'inizio della Pagina

chick80
Moderatore

DNA

Città: Edinburgh


11491 Messaggi

Inserito il - 16 maggio 2009 : 19:14:53  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di chick80 Invia a chick80 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Citazione:
ma resiste alle alte temperature?

Penso di sì... cioè il punto di fusione è attorno ai 1400 gradi... quindi di sicuro non diventa liquido! :P

Sei un nuovo arrivato?
Leggi il regolamento del forum e presentati qui

My photo portfolio (now on G+!)
Torna all'inizio della Pagina

ukitel
Nuovo Arrivato



78 Messaggi

Inserito il - 18 maggio 2009 : 17:32:41  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di ukitel Invia a ukitel un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
ho provato con una mix di acqua-buffer-glicerolo di 12 o 24 microlitri, sigillata sotto un coprioggetto 22mmx22mm con bostik superchiaro, oppure silicone per motori (resistente ad altissime temperature), oppure silicone per vetri.
Per impedire l'evaporazione ho anche poggiato un po' di carta da filtro umida sui vetrini.
Purtroppo nessuna delle combinazioni e dei vari modi di sigillare il coprioggetto al termine dei 4 minuti ha consentito di conservare una quantità sufficiente di acqua: qualcosa è rimasto ma meno di 5 microlitri.
Eppure un modo deve esserci visto che con la pcr in situ i vetrini vengono sottoposti ad ogni ciclo a temperature anche più alte...
Il problema principale credo che sia la presa: laddove la colla non ha solidificato la pressione dell'acqua sfonda e fuoriesce.
Nel frattempo ordinerò del rubber cement, anche se non penso che le cose cambieranno molto... queste colle che ho utilizzato dovrebbero essere molto più efficaci nel sigillare.
Torna all'inizio della Pagina

GFPina
Moderatore

GFPina

Città: Milano


8398 Messaggi

Inserito il - 19 maggio 2009 : 00:05:22  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di GFPina  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di GFPina Invia a GFPina un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Non so... bel grattacapo...
e provare oltre a sigillare il coprioggetto a mettere il vetrino dentro una scatolina sigillata anche quella? Non so se possa funzionare però, magari avresti comunque eveporazione interna alla scatolina e comunque il tuo vetrino rimarrebbe quasi a secco!
Torna all'inizio della Pagina

ukitel
Nuovo Arrivato



78 Messaggi

Inserito il - 19 maggio 2009 : 22:36:44  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di ukitel Invia a ukitel un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
I vetrini li incubo sulla piastra metallica Hybrite, quindi sono già in un ambiente "chiuso". Per mantenere l'umidità ho poggiato sul vetrini della carta da banco bagnata. Perfino raddoppiando la mix, non cambiano i risultati.

Bah, non riesco a crederci io leggo chiaramente sui protocolli che la denaturazione può essere compiuta a 94°C per 3 minuti con la soluzione sotto il coprioggetto sigillato con rubber cement, o addirittura, leggo qui, smalto...

Hmm mi sono accorto che non ho scritto che tecnica sto tentando... E' una PRINS (Primed in situ labeling).
Torna all'inizio della Pagina

Ilien
Nuovo Arrivato


Città: Catania


4 Messaggi

Inserito il - 12 giugno 2009 : 14:24:27  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Ilien Invia a Ilien un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ciao
leggo con interesse solo adesso questo post.

Ho avuto gli stessi tuoi problemi e lo smalto non mi ha dato grandi soddisfazioni.
Non mi ricordo quale ditta, forse la diapath, produce una colla speciale adatta per FISH, ma ha anche un costo proibitivo, quindi mi sono adattata diversamente.
Utilizzo un mastice venduto comunemente come colla, non ha una produzione in scala nazionale questa ditta, ma posso suggerirti di fare delle prove e vedere con quali ti trovi meglio, io ho fatto proprio così

Bisogna rimanere in perfetto silenzio per vedere bene le cose..
Torna all'inizio della Pagina

heidi
Nuovo Arrivato



1 Messaggi

Inserito il - 16 giugno 2009 : 16:24:36  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di heidi Invia a heidi un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ciao, anch'io ho letto questo post in ritardo.
Prova usare un mastice che trovi dal ferramenta, del tipo che viene usato per riparare le camere d'aria della bici; lo vendono a tubetti da 1-2 euro l'uno, e per la fish va benissimo.
Tra l'altro, sull'etichetta alcune marche hanno scritto proprio "rubber cement".
Torna all'inizio della Pagina

Rita85
Nuovo Arrivato



7 Messaggi

Inserito il - 20 giugno 2009 : 10:16:02  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Rita85 Invia a Rita85 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Citazione:
Messaggio inserito da chick80

Smalto per unghie.


Ciao! non vorrei sbagliarmi, però so che per sigillare un vetrino dopo ave inseito la sonda di ibridazione, dovrebbe andar bene del silicone...
Torna all'inizio della Pagina

ukitel
Nuovo Arrivato



78 Messaggi

Inserito il - 14 luglio 2009 : 20:50:55  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di ukitel Invia a ukitel un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Su una vecchia pubblicazione l'inventore della tecnica parla proprio della colla del kit per le bucature della bici. La cosa che non facevo era lasciar asciugare il mastice, tuttavia anche lasciandolo asciugare non ho ottenuto risultati.
Ho comprato il rubber cement, lo stesso che utilizzano in un lab di citogenetica qui nei dintorni, tuttavia ho capito che è praticamente uguale alle colle policloropreniche, quindi è stato un acquisto "inutile"... Il problema a quanto pare deve essere un altro... Proverò a ordinare altri primers e a cambiare qualcos'altro... Speriamo.
Torna all'inizio della Pagina

Iside
Utente Attivo

Iside_paradise

Città: Napoli


1375 Messaggi

Inserito il - 21 luglio 2009 : 12:01:40  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Iside  Invia a Iside un messaggio Yahoo! Invia a Iside un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
spero che possa essere utile, qualche giorno fa mi è arrivata una email dalla dba che reclamizza il vectabond (io però non l'ho mai usato). riporto:
Citazione:
"P-1800, VECTABOND™
è stato studiato dalla Vector per aumentare significativamente l'adesione di sezioni di tessuto (congelate o incluse in paraffina) e cellule a normali vetrini anche in condizioni estreme
come smascheramento ad alte temperature e ibridazione in situ.
Ecco i link con i dettagli:

http://www.vectorlabs.com/catalog.aspx?prodID=16

http://www.vectorlabs.com/data/protocols/SP1800.pdf

Una volta trattati con Vectabond che ne modifica chimicamente la superfice , i vetrini conservano queste caratteristiche a tempo indeterminato

Il prezzo di Vectabond , SP-1800 , 7 ml, è di 141 euro + iva e con una confezione si possono trattare 500 vetrini
Sono disponibili su richiesta un numero limitato di campioni


...we're just two lost souls swimming in a fishbawl...year after year...
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione  

Quanto è utile/interessante questa discussione:

 Nuova Discussione  Nuovo Sondaggio Nuovo Sondaggio
 Rispondi Aggiungi ai Preferiti Aggiungi ai Preferiti
Cerca nelle discussioni
Vai a:
MolecularLab.it © 2003-18 MolecularLab.it Torna all'inizio della Pagina