Forum

Nome Utente:
Password:
Riconoscimi automaticamente
 Tutti i Forum
 Laboratorio
 Fisiologia
 Fisiologia cardiaca, mi aiutate?
 Nuova Discussione  Rispondi Aggiungi ai Preferiti Aggiungi ai Preferiti
Cerca nelle discussioni
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:

Aggiungi Tag Aggiungi i tag

Quanto è utile/interessante questa discussione:

Autore Discussione  

Valentina24424
Nuovo Arrivato



21 Messaggi

Inserito il - 04 ottobre 2009 : 17:13:25  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Valentina24424 Invia a Valentina24424 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Non riesco a capire bene il processo in base al quale l'aumento delle

resistenze periferiche comporta una riduzione della gettata cardiaca.

Ho un pò di confusione in alcuni punti.

In pratica, l'aumento delle resistenze periferiche determina --->

maggiore afflusso sanguigno verso gli organi interni ---> quindi

aumento pressione sistemica ---> ciò provoca aumento volume di sangue

nei ventricoli ---> quindi, in accordo con la legge di Starling,

aumenta la lunghezza delle fibre miocardiche e di conseguenza aumenta

la forza necessaria per espellere il sangue (postcarico) ---> qui

inizia la mia confusione ---> se aumenta la forza necessaria per

espellere il sangue, diminuisce il volume di sangue espulso ad ogni

sistole, quindi ogni volta che aumentano le resistenze periferiche

avrei una riduzione della gittata cardiaca.

Prima domanda:

Perchè accade questo? Perchè se il cuore pompa il sangue con più forza,

la velocità con il quale questo uscirà dal ventricolo sarà maggiore e

quindi il volume di sangue che entrerà nel ciclo successivo sarà

inferiore e dunque la gittata sistolica successiva diminuirà con

conseguente diminuzione della gittata cardiaca?
E' corretto questo ragionamento?


Il discorso poi continua: vi è un meccanismo di compensazione atto a

ripristinare la gittata cardiaca ---> bisogna aumentare la

contrattilità e questo accade aumentando la frequenza cardiaca così che

la fase diastolica duri meno e questo è importante xkè attiva tutti

quei meccanismi molecolari (che ometto) atti a fare aumentare la

concentrazione di calcio intracellulare responsabile dell'aumento della

CONTRATTILITA'.

Spiegato in termini di frequenza cardiaca, riesco a capire xkè

aumentando essa stabilizza la gittata cardiaca, infatti:

GC=GS*FC

è semplice capire che se diminuisce la gittata sistolica, basta

aumentare la frequenza cardiaca x mantenere costante la gittata

cardiaca.

Quello che non riesco a fare è spiegare il fenomeno in termini di

CONTRATTILITA', perchè un aumento della contrattilità stabilizza la

gittata cardiaca? Se aumenta la contrattilità a causa della maggiore

disponibilità del calcio, ciò vuol dire che la forza di contrazione è

maggiore e quindi se il ventricolo si contrae maggiormente, con più

forza, sarà maggiore anche la gittata sistolica stabilizzando così la

gittata cardiaca.
Seconda domanda: è giusto quest'ultimo ragionamento?

Ma io vado in confusione perchè prima la gittata sistolica era

diminuita a causa dell'aumento della forza di contrazione necessaria

per espellere il sangue(postcarico) e allora non dovrebbe diminuire

adesso la forza di contrazione per potere espellere il sangue meno

velocemente e quindi ristabilire la sistole?
VI PREGOOO AIUTATEMI, SONO IN TOTALE CONFUSIONE :-(, come avviene

questo processo?

Valentina24424
Nuovo Arrivato



21 Messaggi

Inserito il - 04 ottobre 2009 : 17:35:28  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Valentina24424 Invia a Valentina24424 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Forse mi sono confusa con il PRECARICO e ho stravolto tutto il ragionamento.

Il postcarico è la somma di tutte le resistenze che si oppongono allo svuotamento.
Quindi se aumentano le resistenze periferiche aumenta il postcarico e il ventricolo non riesce a pompare tutto il sangue, dunque ho una diminuzione del volume di sangue ad ogni sistole (gittata sistolica).
Quindi ho bisogno di aumentare la CONTRATTILITA', forza di contrazione, per potere così vincere le resistenze e riuscire a pompare il sangue dal ventricolo sx all'aorta e quindi stabilizzo la gettata sistolica e dunque la gettata cardiaca. Per far questo aumento la frequenza cardiaca in modo da ridurre i tempi di diastole e come conseguenza aumentare la concentrazione di calcio nel citosol per avere appunto questa maggiore forsza di contrazione.

PERFAVORE MI DITE SE QUESTA VOLTA E' CORRETTO?
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione  

Quanto è utile/interessante questa discussione:

 Nuova Discussione  Rispondi Aggiungi ai Preferiti Aggiungi ai Preferiti
Cerca nelle discussioni
Vai a:
MolecularLab.it © 2003-18 MolecularLab.it Torna all'inizio della Pagina