Forum

Nome Utente:
Password:
Riconoscimi automaticamente
 Tutti i Forum
 Laboratorio
 Tecniche
 Ricnoscimento ag (forse mi potete aiutare anche qu
 Nuova Discussione  Nuovo Sondaggio Nuovo Sondaggio
 Rispondi Aggiungi ai Preferiti Aggiungi ai Preferiti
Cerca nelle discussioni
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:

Aggiungi Tag Aggiungi i tag

Quanto è utile/interessante questa discussione:

Autore Discussione  

federicuccia
Nuovo Arrivato




63 Messaggi

Inserito il - 19 dicembre 2009 : 19:56:56  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di federicuccia Invia a federicuccia un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ciao a tutti, nn sono sicura di aver capito bene...per favore mi dite se commetto qualche errore??

I linfociti T vengono prodotti negli organi linfoidi primari (MO) e poi grazie alle chemochine e ai loro recettori (CCR7) vanno a localizzarsi negli organi linfoidi secondari (linfonodi) ed è proprio qui che avviene la loro interazione con l'Ag che ne permette l'attivazione. I T che arrivano infatti sono T naive.
Nel momento in cui un microbo (Ag) entra nel nostro corpo viene captato dalle APC (dendritiche) che risiedono nei tessuti e nei compartimenti esposti ai microbi come cute e mucose, queste DC catturano l'Ag grazie ai loro TLR (?) e attraverso i vasi linfatici si portano ai linfonodi, nel loro tragitto verso i linfonodi maturano esponendo su di se' molecole costimolatorie (B7) che sono indispensabili per l'attivazione del T e espongono MHCII che presenta il peptide antigenico al linfocita T (l'ag catturato è stato processato e ridotto in peptide).
Il linfocita T che riconosce il peptide/mhcII allora si attiva, si espande clonalmente e esprime su di se' i recettori per le chemochine che gli permettono di uscire dal linfonodo e andare nel sito di infiammazione dove ci sono gli antigeni.
arrivato al sito l'ag gli viene ripresentato (macrofago) e il linfocita T interagendo con il macrofago lo induce ad eliminarlo stimolando ulteriormente le sue capacità di eliminazione.

Il T può venire anche in contatto con i linfociti B che si trovano nei follicoli dei linfonodi (follicoli degli organi linfoidi secondari) che sno al confine con le zone T, infatti per incontrarsi il linfo B espirme ccr7 mentre il t cxcr5 in questo modo si "scambiano" citochina e migrano l'uno verso l'altro.
Il b che viene in contatto con il T viene stimolato allo switch isotipico per produrre anticorpi che vanno ad opsonizzare/neutralizzare l'ag nel sito infiammatorio (il linfocita B non si muove dal suo sito), ovviamente espansione clonale dei b, maturazione dell'affinità (maggiormente affine al legame con l'ag)!

Naturalmente sia i b che i t subiscono prima di tutto una maturazione, a partire dalle cellule staminali.
i T prodotti nel MO maturano a livello del timo e poi passano ai secondari
mentre i B vengono prodotti e maturano a livello del MO.

MI sono dimenticata qualcosa in questa storiella?? o c'è qualcosa di sbagliato?
(ho tralasciato complemento e quant'altro, mi interessa per ora il ruolo dei B e T).
  Discussione  

Quanto è utile/interessante questa discussione:

 Nuova Discussione  Nuovo Sondaggio Nuovo Sondaggio
 Rispondi Aggiungi ai Preferiti Aggiungi ai Preferiti
Cerca nelle discussioni
Vai a:
MolecularLab.it © 2003-18 MolecularLab.it Torna all'inizio della Pagina