Forum

Nome Utente:
Password:
Riconoscimi automaticamente
 Tutti i Forum
 Laboratorio
 Biologia Molecolare
 Accuratezza delle tecniche di analisi del DNA
 Nuova Discussione  Nuovo Sondaggio Nuovo Sondaggio
 Rispondi Aggiungi ai Preferiti Aggiungi ai Preferiti
Cerca nelle discussioni
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:

Aggiungi Tag Aggiungi i tag

Quanto è utile/interessante questa discussione:

Autore Discussione  

BWK
Nuovo Arrivato



2 Messaggi

Inserito il - 06 marzo 2010 : 19:14:55  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di BWK Invia a BWK un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Salve a tutti,

premetto di essere totalmente ignorante in materia, percui la mia domanda sarà probabilmente posta male e suonerà anche un po' strana, ma cercherò di spiegarmi.

Vorrei rendermi conto di quale sia l'accuratezza delle procedure di analisi del DNA adoperate nel nostro Paese. In particolare mi interessa l'accurattezza nell'identificare ibridi di specie animali, in termini di contenuto percentuale delle due specie incrociate e in termini di "distanza" generazionale da una o dall'altra specie "pura".

Per spiegare meglio ciò che mi interessa sapere propongo un esempio: ammettiamo di avere un animale dato dall'incrocio tra un cane e un lupo selvatico (quindi, per quanto scorretto, diciamo molto approssimativamente che si tratta di un "50% cane e 50% lupo"). Ammettiamo ora che questo "ibrido" torni in natura e si accoppi con un lupo: i cuccioli di questo animale avranno quindi un nonno cane e 3 nonni lupi, saranno quindi mediamente più lupo che cane. Ora ammettiamo che per diverse generazioni successive questi animali vadano ad accoppiarsi con lupi puri, in modo che dopo 4 o 5 generazioni si ottiene un animale che è QUASI un lupo puro con una piccola percentuale di cane.

La mia domanda è: esistono test di analisi del DNA in grado di identificare questa percentuale di cane nel patrimonio genetico dell'animale? Con quanta accuratezza? Ovvero indicativamente dopo quante generazioni di distanza?

Altra domanda: ammettiamo di avere ancora un "ibrido" mezzo cane e mezzo lupo di prima generazione (in gergo si chiamano F1), e pensiamo di avere un secondo ibrido questa volta dato dall'incrocio di due animali F1 (ovvero un F2). Approssimativamente la "percentuale" di cane nei due animali sarà la stessa, con la differenza che l'F1 ha un cane come genitore (l'altro genitore è un lupo), mentre l'animale F2 ha due cani come nonni (e due nonni lupi). La mia domanda è: esistono test sul DNA in grado di definire la "distanza", in termini di generazioni, dell'ultimo cane nell'albero genealogico dell'animale, ovvero di distinguere tra i due ibridi ipotizzati (quello che ha il cane come genitore e quello che ha i due cani come nonni)?

Spero di essermi spiegata e di aver fatto una domanda sensata...

Grazie a tutti per eventuali risposte

Dionysos
Moderatore

D

Città: Heidelberg


1913 Messaggi

Inserito il - 06 marzo 2010 : 22:50:10  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Dionysos  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di Dionysos Invia a Dionysos un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Non sono un esperto, ma provo comunque a rispondere per quanto ne so.
Credo che sia effettivamente possibile tracciare la genealogia
molecolare di una specie attraverso procedure di genotipizzazione
ad elevata resa: non saprei quale sia la più adatta nel caso di
animali, sicuramente i metodi di deep sequencing di ultima
generazione possono essere molto informativi, sicuramente
più delle genotipizzazioni basate su mtDNA, satelliti o SNPs.
Il problema sarebbe avere poi adeguati database di riferimento
che permettano di validare i dati sperimentali e di inserirli
in un contesto genealogico (leggesi: devono essere disponibili
perlomeno la sequenza completa del genoma del cane e del lupo)

Di fatto, per quanto tutto ciò sia teoricamente possibile, dubito
che sia possibile applicarlo ad un contesto veterinario visti gli
elevatissimi costi e la mole di lavoro non indifferente.

Lavori del genere li hanno pubblicati su Science e Nature
per quanto riguarda specie in estinzione (tipo il diavolo
della Tasmania, o il Panda) ma soprattutto per ragioni di
interesse paleoantropologico, del tipo quanta-scimmia-c'è-in-noi :P

Volere libera : questa é la vera dottrina della volontà e della libertà
(F.W. Nietzsche)

Less Jim Morrison, more Sean Morrison!


Torna all'inizio della Pagina

BWK
Nuovo Arrivato



2 Messaggi

Inserito il - 07 marzo 2010 : 11:29:06  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di BWK Invia a BWK un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
grazie per la spiegazione!
ma che voi sappiate fuori dall'Italia la situazione è la stessa? Ad esempio negli USA è possibile riscontrare applicazione di tecniche più avanzate anche in ambiti che non siano di ricerca (es. questioni legali ecc...)?
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione  

Quanto è utile/interessante questa discussione:

 Nuova Discussione  Nuovo Sondaggio Nuovo Sondaggio
 Rispondi Aggiungi ai Preferiti Aggiungi ai Preferiti
Cerca nelle discussioni
Vai a:
MolecularLab.it © 2003-18 MolecularLab.it Torna all'inizio della Pagina