Forum

Nome Utente:
Password:
Riconoscimi automaticamente
 Tutti i Forum
 Laboratorio
 Microbiologia e Immunologia
 Pandemia da Batrachochytrium dendrobatidis
 Nuova Discussione  Nuovo Sondaggio Nuovo Sondaggio
 Rispondi Aggiungi ai Preferiti Aggiungi ai Preferiti
Cerca nelle discussioni
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Risorse di Microbiologia & Immunologia: Relazioni Blog InsideMicro Protocolli Siti di Microbiologia e Immunologia Ultimo notizie

Aggiungi Tag Aggiungi i tag

Quanto è utile/interessante questa discussione:

Autore Discussione  

magnetti
Nuovo Arrivato



11 Messaggi

Inserito il - 11 settembre 2010 : 18:07:01  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di magnetti Invia a magnetti un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Una terribile epizoozia provocata da un ex protista monoflagellato,
molecolarmente riportato nel regno dei funghi, divoratore di cheratina, sta
distruggendo l'erpetofauna anfibia anche del nostro territorio. La prevenzione
passa per un monitoraggio accorto e su vasta scala. Ogni stagno o pozza d'acqua
potrebbe essere o diventare la dimora di questo parassita, le cui spore sembrano
non sopravvivere in assenza di umidità. I bravi microscopisti di questa forum
potrebbero rendersi disponibili per il rilevamento e la conseguente prevenzione di
questa pandemia, semplicemente analizzando l'acqua stagnante dello loro zone. La
segnalazione potrebbe essere indirizzata alla Societas Herpetologica Italica
(SHI), tramite fotografie del fungo.
Le zoospore sopravvivono anche nei terreni fangosi quindi, quando si visitano i luoghi umidi, è conveniente lavare le calzatura nel transitare da uno stagno all'altro.

Confido nella vostra sensibilità, gli anfibi gì colpiti dai cambiamenti climatici rischiano l'estinzione, come è già avvenuto per alcune specie di "Rana".

Saluti

Dante



giliogiuseppe
Nuovo Arrivato



1 Messaggi

Inserito il - 21 settembre 2010 : 23:00:30  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di giliogiuseppe Invia a giliogiuseppe un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Buongiorno
sono un microscopista profesionista di ingegneria dei materiali, ma mi dieltto anche a guardare microorganismi..

se mi fornisce l'indicazione su come riconoscere esattamente i vari stadi di quesot fungo le mando molte foto.

come mai gli Anfibi sono così sensibili ai cambiamenti climatici?cos'è questa SHI? non sarà mica lei uno di quegli scienziti che i fanno lavorare gratis vero?

G.
Torna all'inizio della Pagina

magnetti
Nuovo Arrivato



11 Messaggi

Inserito il - 26 settembre 2010 : 17:45:51  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di magnetti Invia a magnetti un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ti ringrazio per l'interessamento. Gli anfibi sono animali poco mobili, sono ectotermi come i rettili e quindi strettamente dipendenti dal clima in cui sono costretti a vivere. Non dispongono di un efficiente apparato polmonare usando spesso la pelle per gli scambi gassosi, la pelle stessa deve ricoprirsi continuamente di muco per proteggersi dalla disitratazione ed è praticamente indifesa dai raggi UV. Risultato è che qualsiasi modificazione dell'ambiente minaccia la loro sopravvivrenza.
Per la raccolta delle spore monoflagellate ti serve un retino da plancton e per l'analisi un microscopio a contrasto di fase per osservarne i movimenti.
La Societas Herpetologica Italica (S.H.I.) è una associazione scientifica che promuove la ricerca erpetologica di base e applicata, la divulgazione delle conoscenze sull'erpetofauna e la protezione degli Anfibi e Rettili e dei loro habitat. Ovviamente tutti i soci offrono le loro prestazioni a titolo gratuito autofinanziandosi.
Se decidi di collaborare con la SHI sarà sufficiente prenderne contatto iscrivendoti alla relativa mailing list, oppure semplicemente contattandone la segreteria: erpamm@yahoogroups.com.
La SHI dispone di un'apposita commissione conservazione che ti fornirà tutte le indicazioni di merito.
La tua competenza di microscopista multidisciplinare tornerà certamente utile anche in un contesto più allargato come la protezione dei microecosistemi a vantaggio anche della nostra stessa sopravvivenza.
Ancora grazie per l'interessamento e la sensibilità.

Buonaserata

Dante

Torna all'inizio della Pagina
  Discussione  

Quanto è utile/interessante questa discussione:

 Nuova Discussione  Nuovo Sondaggio Nuovo Sondaggio
 Rispondi Aggiungi ai Preferiti Aggiungi ai Preferiti
Cerca nelle discussioni
Vai a:
MolecularLab.it © 2003-18 MolecularLab.it Torna all'inizio della Pagina