Forum

Nome Utente:
Password:
Riconoscimi automaticamente
 Tutti i Forum
 Laboratorio
 Biotecnologie
 Meccanismo dell'Agrobatterio
 Nuova Discussione  Nuovo Sondaggio Nuovo Sondaggio
 Rispondi Aggiungi ai Preferiti Aggiungi ai Preferiti
Cerca nelle discussioni
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:

Aggiungi Tag Aggiungi i tag

Quanto è utile/interessante questa discussione:

Autore Discussione  

albertos
Nuovo Arrivato


Prov.: livorno
Città: livorno


26 Messaggi

Inserito il - 30 ottobre 2006 : 18:58:07  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di albertos Invia a albertos un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Son passati anni da quando ho partecipato per qualche mese al progetto di ricerca sull'ottimizazione dell'agrobatterio tumefaciens su un tipo di pianta e allora non si sapeva perchè la virulenza del batterio bambiasse in modo notevole anche solo variando la linea di pianta utilizzata. Allora si diceva che non era del tutto chiaro come il batterio effettuava la trasformazione.
Volevo sapere se qualcuno è a conoscenza di studi sul tema suddetto e se ora il processo è conosciuto completamente.

Patrizio
Moderatore

mago

Città: Vancouver


1888 Messaggi

Inserito il - 30 ottobre 2006 : 22:29:19  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Patrizio  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di Patrizio Invia a Patrizio un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
ti diro',io non ho studiato come varia la virulenza in funzione della pianta, e sinceramente mi sembra strano questo fatto,io ho studiato i geni implicati nel maccanismo di virulenza sia quelli del batterio che quelli della pianta dove quelli del batterio sono indicati come geni Vir (da A a G ) e ma poi se non ricordo male c'erano anche geni per le citochinine coinvolte nella divisione cellulare della pianta e infine dei geni che gli codificavano enzimi coinvolti nella via metabolica per la produzione di alcuni amminoacidi che solo lui poteva catabolizzare(furbo il tizio ,cosi' altri batteri non ne facevano uso)!!il meccanismo chemiotattico non lo ricordo,ho prestato anche i miei appunti altrimenti avrei aggiunto altro,
PS:ma quanti anni fa sei andato al progetto di ricerca?
Torna all'inizio della Pagina

albertos
Nuovo Arrivato


Prov.: livorno
Città: livorno


26 Messaggi

Inserito il - 31 ottobre 2006 : 00:29:12  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di albertos Invia a albertos un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Citazione:
Messaggio inserito da Patrizio

ti diro',io non ho studiato come varia la virulenza in funzione della pianta, e sinceramente mi sembra strano questo fatto,io ho studiato i geni implicati nel maccanismo di virulenza sia quelli del batterio che quelli della pianta dove quelli del batterio sono indicati come geni Vir (da A a G ) e ma poi se non ricordo male c'erano anche geni per le citochinine coinvolte nella divisione cellulare della pianta e infine dei geni che gli codificavano enzimi coinvolti nella via metabolica per la produzione di alcuni amminoacidi che solo lui poteva catabolizzare(furbo il tizio ,cosi' altri batteri non ne facevano uso)!!il meccanismo chemiotattico non lo ricordo,ho prestato anche i miei appunti altrimenti avrei aggiunto altro,
PS:ma quanti anni fa sei andato al progetto di ricerca?

Torna all'inizio della Pagina

albertos
Nuovo Arrivato


Prov.: livorno
Città: livorno


26 Messaggi

Inserito il - 31 ottobre 2006 : 00:33:01  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di albertos Invia a albertos un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Circa un anno e mezzo fa. Comunque si e possibile perche ogni pianta ha un genotipo differente, come lo stesso ogni agrobatterio, e differenti agrobatteri sulla stessa piante possono avere diversa virulenza e questo vale anche per diverse piante con lo stesso agro.
Comunque mi ricordo che ogni volta si cercava di modificare qualche step per migliorare la virulenza e se avessimo conosciuto alla perfezione tutti gli step e le molecole coinvolte soprattuto poteva essere di aiuto nel miglioramento dell'interazione pianta-batterio,,
Torna all'inizio della Pagina

sassa
Nuovo Arrivato

neonato

Prov.: Torino
Città: vialfrè


2 Messaggi

Inserito il - 14 novembre 2006 : 14:09:01  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di sassa Invia a sassa un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Se cerchi su google di sicuro trovi 1 sacco di cose su agrobacterium anche xk molti geni coinvolti nel meccanismo di trasferimento sono noti. diciamo che ci sono i geni Vir di agrobacterium che sono tutti coinvolti nel processo di excisione del T-DNA di agrobacterium e nel trasferimento del T-DNA al genoma vegetale. Il T-DNA comprende i geni per le opine (sostanza che fornisce nutrimento al batterio quando attacca la pianta)per le auxine e per le citochinine che sono responsabili della formazione del tumore del colletto in pianta. In realtà questi geni non sono presenti nell'agrobacterium che usi x trasformare le piante in labo, xk sono sostituiti col tuo gene di interesse e con i marker (resistenza ad antibiotici o B-Gal).
Per la virulenza nei confronti delle varietà vegetali sono disponibili diversi ceppi di agrobacterium e x questo devi informarti nelle ditte che ve li forniscono. Puoi eventualmente usare ceppi non disarmati (cioè che contengono i geni Vir). Ma su che specie lavori? X caso sulla canapa?

Sara
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione  

Quanto è utile/interessante questa discussione:

 Nuova Discussione  Nuovo Sondaggio Nuovo Sondaggio
 Rispondi Aggiungi ai Preferiti Aggiungi ai Preferiti
Cerca nelle discussioni
Vai a:
MolecularLab.it © 2003-18 MolecularLab.it Torna all'inizio della Pagina