Forum

Nome Utente:
Password:
Riconoscimi automaticamente
 Tutti i Forum
 Laboratorio
 Biochimica
 leptina
 Nuova Discussione  Nuovo Sondaggio Nuovo Sondaggio
 Rispondi Aggiungi ai Preferiti Aggiungi ai Preferiti
Cerca nelle discussioni
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:

Aggiungi Tag Aggiungi i tag

Quanto è utile/interessante questa discussione:

Autore Discussione  

prossima biologa
Utente Attivo

0625_da_la_fra


1437 Messaggi

Inserito il - 27 luglio 2011 : 15:12:49  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di prossima biologa Invia a prossima biologa un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
posso chiedervi la pazienza di leggere e vedere se va bene così, o se c'è qualcosa che manca di importante? sono appunti che ho preso e se manca qualche passaggio non lo so.

La leptina,piccola proteina prodotta nel tessuto adiposo,agisce su recettori presenti nell'ipotalamo, e serve per ridurre l'appetito.
il messaggio che essa porta al cervello è che le scorte nel tessuto adiposo sono sufficineti e quindi bisogna ridurre l'assunzione di cibo.
la leptina lega il recettore, che dimerizza, è un recettore tirosina chinasi che si autotransfosforila e una volta che si è attivato si lega a esso una proteina STAT, la fosforila, 2 STAT dimerizzano entrano nel nucleo stimolano geni che influenzano l'assunzione di cibo.

è corretto? cosa significa quest'ultimo pezzo? ci sono geni che regolano assunzione di cibo?

Aiuto in biochimica?guarda qui
Info sul lavoro di biologo?guarda qui

0barra1
Utente Senior

Monkey's facepalm

Città: Paris, VIIème arrondissement


3847 Messaggi

Inserito il - 27 luglio 2011 : 15:46:15  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di 0barra1 Invia a 0barra1 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ciao, all'interessante domanda che poni in conclusione non ho le conoscenze per risponderti, ed aspetto dunque come te una risposta, tuttavia ti posso dire che il processo di trasduzione del segnale che hai delineato è vago e non del tutto esatto.
In realtà il Leptin-Receptor fa parte della famiglia dei recettori delle citochine, consta perciò di monomeri a passo singolo transmembrana che in seguito al legame con il ligando dimerizzano. Bada, non si tratta di recettori tirosin chinasici, bensì di recettori associati a tirosin chinasi. Ossia, il recettore non presenta di per sè attività enzimatica, ogni monomero invece lega invece strettamente una tirosin chinasi citosolica della JANUS KINASE family, o più semplicemente JAK family. La dimerizzazione del recettore porta vicino le due JAK associate alle code citoplasmatiche, ciò stimola l'attività chinasica delle JAK stesse, che si autotransfosforilano, attivandosi completamente. A questo punto le JAK attive fosforilano a livello di specifiche tirosine le code citoplasmatiche del recettore dimerizzato. Le fosfotirosine, nel particolare intorno molecolare in cui si trovano, fungono da siti di attracco (docking site) per proteine latenti regolatrici dell'espressione genica (latent gene protein regulators), le STAT (monomeriche), tramite il dominio SH2. Le STAT legate al recettore vengono riconosciute dalle JAK associate allo stesso e fosforilate a livello di precise tirosine. Ciò riduce l'affinità delle STAT per le fosfotirosine del dimero transmembranario, con conseguente loro distacco. Nel citosol le due STAT monomeriche fosforilate riconoscono ciascuna i siti fosforilati dell'altra grazie ad interazioni mediate da domini SH2 e ciò porta alla dimerizzazione.
Dal momento che esistono almeno sette componenti nella STAT family, si possono formare omo- oppure eterodimeri. I dimeri comunque vengono importati nel nucleo, dove fungono da regolatori dell'espressione genica.

So, forget Jesus. The stars died so that you could be here today.
A Universe From Nothing, Lawrence Krauss

Torna all'inizio della Pagina

prossima biologa
Utente Attivo

0625_da_la_fra



1437 Messaggi

Inserito il - 27 luglio 2011 : 16:13:06  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di prossima biologa Invia a prossima biologa un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
quindi il legame leptina al recettore fa si che il dimero avvicina tra loro le JAK ma queste sono a loro volta associate al recettore? quindi un monomero di recettore lega una JAK, e quindi alla dimerizzazione del recettore si ha dimerizzazione delle JAK che si autofosforilano su residui di tirosina e ciò recluterà le STAT, le fosforila e esse si distaccano e fanno ciò che ho detto io?
ho riassunto per vedere se ho capito..ma sinceramente è un casino.

Aiuto in biochimica?guarda qui
Info sul lavoro di biologo?guarda qui
Torna all'inizio della Pagina

0barra1
Utente Senior

Monkey's facepalm

Città: Paris, VIIème arrondissement


3847 Messaggi

Inserito il - 27 luglio 2011 : 16:27:42  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di 0barra1 Invia a 0barra1 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Citazione:
Messaggio inserito da prossima biologa

quindi il legame leptina al recettore fa si che il dimero avvicina tra loro le JAK ma queste sono a loro volta associate al recettore? quindi un monomero di recettore lega una JAK, e quindi alla dimerizzazione del recettore si ha dimerizzazione delle JAK che si autofosforilano su residui di tirosina e ciò recluterà le STAT, le fosforila e esse si distaccano e fanno ciò che ho detto io?
ho riassunto per vedere se ho capito..ma sinceramente è un casino.



Il legame leptina-recettore monomerico fa si che si formi un recettore dimerico. Poiché alla coda citoplasmatica di ogni recettore monomerico è legata una JAK (non necessariamente la stessa, ne esistono 4: JAK1, JAK2, JAK3, Tyk2), due JAK vengono a trovarsi vicine con la dimerizzazione e ciò stimola la loro attività chinasica.
Per il resto tutto occhei, aggiungerei solo che le STAT dopo essersi distaccate dimerizzano in virtù dei loro residui fosforilati.

Per completezza, ti posto l'immagine dell'Alberts, testo da cui ho studiato questo processo.

Immagine:

68,18 KB


Se tu vuoi mantenerti sul generale, l'unico errore che non devi commettere è dire che si tratta di un recettore tirosin-chinasico. In questo caso infatti indichi che la proteina trasmembranaria stessa abbia attività enzimatica. Invece, essendo parte della famiglia dei recettori delle citochine, il lepin recetor è un recettore associato a tirosin-chinasi, di cui appunto i recettori delle citochine sono la famiglia più studiata (e forse per questo la più ampia, chissà).

So, forget Jesus. The stars died so that you could be here today.
A Universe From Nothing, Lawrence Krauss

Torna all'inizio della Pagina

prossima biologa
Utente Attivo

0625_da_la_fra



1437 Messaggi

Inserito il - 27 luglio 2011 : 19:00:44  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di prossima biologa Invia a prossima biologa un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
ah grazie... con il file devo dire che va moolto meglio.... io sto studiando dal lenhinger e sono sicura che ci sta ma non lo trovo....

Aiuto in biochimica?guarda qui
Info sul lavoro di biologo?guarda qui
Torna all'inizio della Pagina

nashita
Utente

klimt

Prov.: Puglia


1085 Messaggi

Inserito il - 29 luglio 2011 : 13:55:18  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di nashita Invia a nashita un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
non so quanto nel dettaglio ti serve, ma la leptina agisce a livello del nucleo arcuato dove vi sono due classi di neuroni: quelli oressigenici e quelli anoressigenici. NEi primi la leptina riduce l'espressione del Neuropeptide Y (che è quello che stimola l'assunzione del cibo) e quindi ha come effetto la riduzione dell'appetito; nei secondi invece stimola l'espressione del gene POMC e viene rilasciato l'ormone alfa-MSH che blocca il senso della fame.

[Anche l'insulina ha gli stessi effetti della leptina, mentre invece la grelina (secreta dallo stomaco) ha effetti opposti ]

Torna all'inizio della Pagina

prossima biologa
Utente Attivo

0625_da_la_fra



1437 Messaggi

Inserito il - 29 luglio 2011 : 20:47:15  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di prossima biologa Invia a prossima biologa un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
non so nemmeno io quanto accurato debba essere, ma le informazioni sono sempre ben gradite... se non servono per l'esame servono per cultura, anche se in realtà grelina, leptina e peptide Y li dovrò approfondire in fisiologia della nutrizione avanzata che però ancora non ho dato!

Aiuto in biochimica?guarda qui
Info sul lavoro di biologo?guarda qui
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione  

Quanto è utile/interessante questa discussione:

 Nuova Discussione  Nuovo Sondaggio Nuovo Sondaggio
 Rispondi Aggiungi ai Preferiti Aggiungi ai Preferiti
Cerca nelle discussioni
Vai a:
MolecularLab.it © 2003-18 MolecularLab.it Torna all'inizio della Pagina