Forum

Nome Utente:
Password:
Riconoscimi automaticamente
 Tutti i Forum
 Laboratorio
 Microbiologia e Immunologia
 biofilm
 Nuova Discussione  Nuovo Sondaggio Nuovo Sondaggio
 Rispondi Aggiungi ai Preferiti Aggiungi ai Preferiti
Cerca nelle discussioni
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'Ŕ:
Risorse di Microbiologia & Immunologia: Relazioni Blog InsideMicro Protocolli Siti di Microbiologia e Immunologia Ultimo notizie

Aggiungi Tag Aggiungi i tag

Quanto Ŕ utile/interessante questa discussione:

Autore Discussione  

paolo.ranieri89
Nuovo Arrivato



13 Messaggi

Inserito il - 06 dicembre 2011 : 16:35:41  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di paolo.ranieri89 Invia a paolo.ranieri89 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
ragazzi potete correggermi queste definizioni?

processo d formazone del biofilm: il biofilm Ŕ una matrice mucillaginosa costituita di polisaccarid, formata da batteri come difesa o accumulo di sostanze nutritive. Si produce spesso su tessuti o impianti medici e proprio su questi ultimi, una volta impiantati i batteri cominciano ad aderire. Legandos alle proteine dell'ospite presenti sull'impianto cominciano a formare multistrati di matrice.

azione di neuraminidasi ed emoagglutinina: queste due proteine dell'envelope sn legate all'influenza A e in particolare la prima Ŕ utile all'absorbimento e si lega ai recettori della cellula ospite mentre la seconda degrada il muco ke rcopre le cellule epitelali del tratto respiratorio. il processo di infezione parte con il legame dell'emoag. ai recettori presenti sulla superficie delle cellule epitelial dell'apparato respiratorio. il virus entra nelle cellule mediante endocitosi e l'acidificazione all'interno dell'endosoma causa la modificazione strutturale dell' emoag. A, in particolare le proteine attivate cn tale processo distinguono HA in HA1 e HA2. dunque cn l'endocitosi si fonde l'envelope del virus cn la membrana cellulare e sia l'endosoma modificato che i nucleocapsidi entrano nella cellula ospite. queste componenti vengono poi trasferite al nucleo e grazie ad un primer ad RNA inducono la trascrizione di queste nuove informazioni che porterÓ poi all'assemblaggio dei capsidi, dove interviene la proteina NS che evita lo splicing dell'RNA prodotto.

volevo inoltre sapere se effettivamente il Clostridium Botulinum NON forma enterotossine, ho visto in un'altra discussione la risposta a questa domanda solo che il mio dubbio Ŕ: l'enterotossina Ŕ un'esotossina, le esotossine sn x lo + dei Clostridium dunque anche il botulinum dovrebbe formare l'enterotossina..no?
grazie ;)

paolo.ranieri89
Nuovo Arrivato



13 Messaggi

Inserito il - 07 dicembre 2011 : 08:21:10  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di paolo.ranieri89 Invia a paolo.ranieri89 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
X cortesia datemi una rsposta..ho la verifica lunedý e avrei bisogno d queste certezze..graziee
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione  

Quanto Ŕ utile/interessante questa discussione:

 Nuova Discussione  Nuovo Sondaggio Nuovo Sondaggio
 Rispondi Aggiungi ai Preferiti Aggiungi ai Preferiti
Cerca nelle discussioni
Vai a:
MolecularLab.it © 2003-18 MolecularLab.it Torna all'inizio della Pagina