Forum

Nome Utente:
Password:
Riconoscimi automaticamente
 Tutti i Forum
 Laboratorio
 Biochimica
 Forme cicliche dei monosaccaridi.
 Nuova Discussione  Nuovo Sondaggio Nuovo Sondaggio
 Rispondi Aggiungi ai Preferiti Aggiungi ai Preferiti
Cerca nelle discussioni
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:

Aggiungi Tag Aggiungi i tag

Quanto è utile/interessante questa discussione:

Autore Discussione  

greygc
Utente Junior



160 Messaggi

Inserito il - 11 febbraio 2012 : 14:54:40  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di greygc Invia a greygc un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
un monosaccaride aldoso assume forme cicliche.
prendiamo ad esempio il glucosio. diventa un emiacetale poichè il carbonio carbonilico ( c1) reagisce con l'ossidrile sul c5.
questo emiacetale può trovarsi sia in configurazione alfa che beta. queste due configurazione in soluzione sono in equilibrio tra loro e con la forma aperta del glucosio.
dopo questa premessa che penso di aver espresso bene vorrei sapere:
perchè per l'acetale non c'è sia configurazione alfa che beta? perchè per un acetale la mutarotazione non è possibile?
Altra cosa: perchè gli acidi uronici ciclizzano e quelli aldonici no? alla fine se disegno la struttura ad anello mi verrebbe per il primo un carbonio anomerico che lega il c2, 2 OH e 1 O. mentre per il secondo mi verrebbe il carbonio anomerico che lega il c2 , 1 OH, 1 H e 1 O.
Ultima domanda: la forma ciclica degli acidi uronici è in equilibrio in soluzione con quella aperta giusto?

greygc
Utente Junior



160 Messaggi

Inserito il - 11 febbraio 2012 : 15:06:01  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di greygc Invia a greygc un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
scusate la prima domanda è perchè per un acetale che ha sia configurazione alfa che beta non c'è mutarotazione?
Torna all'inizio della Pagina

0barra1
Utente Senior

Monkey's facepalm

Città: Paris, VIIème arrondissement


3847 Messaggi

Inserito il - 15 febbraio 2012 : 13:54:01  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di 0barra1 Invia a 0barra1 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
perché il legame acetalico non si rompe in condizioni "normali" e dunque non c'è interconversione tra forma ciclica e lineare. Senza questo fenomeno, niente mutarot

So, forget Jesus. The stars died so that you could be here today.
A Universe From Nothing, Lawrence Krauss

Torna all'inizio della Pagina

greygc
Utente Junior



160 Messaggi

Inserito il - 15 febbraio 2012 : 19:12:15  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di greygc Invia a greygc un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Citazione:
Messaggio inserito da 0barra1

perché il legame acetalico non si rompe in condizioni "normali" e dunque non c'è interconversione tra forma ciclica e lineare. Senza questo fenomeno, niente mutarot


ok mentre quello emiacetalico si rompe in condizioni normali allora? ok
e all'altra richiesta sai rispondere?
Torna all'inizio della Pagina

0barra1
Utente Senior

Monkey's facepalm

Città: Paris, VIIème arrondissement


3847 Messaggi

Inserito il - 15 febbraio 2012 : 21:19:30  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di 0barra1 Invia a 0barra1 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Quello emiacetalico si.
Per le altre domande dovrei aprire un aprire il libro di chimica, che non ho con me al momento.

So, forget Jesus. The stars died so that you could be here today.
A Universe From Nothing, Lawrence Krauss

Torna all'inizio della Pagina

chim2
Utente Attivo

Death Note



2110 Messaggi

Inserito il - 16 febbraio 2012 : 16:02:12  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di chim2 Invia a chim2 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
perchè gli aldonici lattonizzano in generale,nella cellula però non so
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione  

Quanto è utile/interessante questa discussione:

 Nuova Discussione  Nuovo Sondaggio Nuovo Sondaggio
 Rispondi Aggiungi ai Preferiti Aggiungi ai Preferiti
Cerca nelle discussioni
Vai a:
MolecularLab.it © 2003-18 MolecularLab.it Torna all'inizio della Pagina