Forum

Nome Utente:
Password:
Riconoscimi automaticamente
 Tutti i Forum
 Varie
 Università, Orientamento, Lavoro
 Revisione pubblicazioni scientifiche
 Nuova Discussione  Nuovo Sondaggio Nuovo Sondaggio
 Rispondi Aggiungi ai Preferiti Aggiungi ai Preferiti
Cerca nelle discussioni
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Risorse di Università e Lavoro: Siti di Università - enti di ricerca e Lavoro Ultime notizie

Aggiungi Tag Aggiungi i tag

Quanto è utile/interessante questa discussione:

Autore Discussione  

Eunomia
Nuovo Arrivato

dog


11 Messaggi

Inserito il - 26 febbraio 2013 : 22:45:23  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Eunomia Invia a Eunomia un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ciao a tutti,
forse la mia domanda vi sembrerà banale, ma ho poca esperienza.
Vorrei chiedere come funziona il processo di invio (online) e revisione di un lavoro scientifico prima della pubblicazione. La revisione online può essere seguita, oltre che dall'autore principale - che ha sottomesso il lavoro -, anche da quei coautori il cui nome è stato inserito in una posizione di poco rilievo? Alcune riviste (o tutte?) richiedono una registrazione. Tutti - autore e coautori- possono registrarsi al sito della rivista per seguirne gli esiti? Dopo essersi registrati cosa succede?
Insomma, vorrei capire un po' meglio come avviene tutto il processo, come dovrebbe avvenire l'interazione con i referee e il ruolo/le responsabilità dei vari coautori.

kORdA
Utente Attivo

newkORdA

Prov.: Milano
Città: Monza


1297 Messaggi

Inserito il - 27 febbraio 2013 : 12:36:41  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di kORdA  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di kORdA Invia a kORdA un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Normalmente funziona così...

Prima di tutto si definisce tra gli autori chi dovrà essere il "corresponding author": di solito è il primo autore, che ha svolto il grosso del lavoro, o l'ultimo autore (il capo del primo). Il corresponding author è colui che dovrebbe occuparsi di sottomettere l'articolo presso il sistema online della rivista, registrandosi (di solito viene chiesta la registrazione perchè chi sottomette dopo diventa un candidato referee per quella rivista). In alcuni sistemi nei form viene richiesta la sola mail del corresponding author, in altri la mail di tutti. In ogni caso sarebbe una buona norma che il corresponding author facesse un forward a tutti di quello che gli arriva.

Nulla toglie che chiunque possa registrarsi alla rivista, ma sarebbe buona cosa che solo uno si occupasse di sottomettere il paper e provvedere alla sua gestione presso la rivista. Es.: io e il mio capo siamo registrati, io mi occupo di caricare la bozza e tutto il resto, il mio capo può accedere al sistema e vedere cosa sto combinando.

Non deve esserci alcuna interazione diretta tra gli autori e i referee: tutte le comunicazioni dovrebbero essere mediate dall'editor. Presso alcune riviste viene offerta ai referee la possibilità di sottoscrivere i propri commenti, ma sarebbe meglio se il referee restasse anonimo (come sarebbe buona cosa che l'editor spedisse a tutti i referee anche i commenti degli altri). Sicuramente verrà chiesto al corresponding author di nominare un paio di referee; quasi certamente non verranno scelti quelli, serve solo per ampliare la rosa dei revisori della rivista nel campo in cui l'autore pubblica. Alcune riviste ti chiedono anche l'editor a cui preferisci sottomettere il lavoro, in altri casi ancora viene anche chiesto quali editor e referee vorresti evitare.

Ovvio che se un referee fa le pulci sull'analisi statistica non dovrebbe essere compito di chi ha prodotto i dati grezzi rispondere. Però tutti gli autori devono contribuire/supervisionare il lavoro con pari responsabilità a parer mio. In alcune riviste viene anche chiesto chi ha fatto cosa.

Ultima cosa: in alcuni casi il corresponding author fa da garante per tutti, che tutti gli autori sono consapevoli di tutto quello che è stato prodotto. In altri casi la rivista vuole indietro una liberatoria da ogni co-autore.

Per i prezzi... per mia esperienza viene richiesto un fee solo per ottenere la licenza OpenAccess, di modo che chiunque possa scaricarsi l'articolo senza dover abbonarsi alla rivista. Però ci sono casi in cui viene chiesta una quota anche per pubblicare e/o pagare le figure a colori, addirittura ho sentito dire che alcune fanno pagare anche l'inquiry (ovvero la proposta di voler sottomettere il lavoro presso la rivista, anche se l'editor può rifiutarsi di pubblicartelo).

Dimenticavo l'inquiry: a meno che non si stia pubblicando su una issue collegata alla partecipazione di qualche conferenza, ci vorrebbe anche una lettera di accompagnamento per "supplicare" l'editor che il tuo lavoro è degno di essere pubblicato su quella rivista.

Spero di essere stato esauriente

http://www.linkedin.com/in/dariocorrada
Torna all'inizio della Pagina

Eunomia
Nuovo Arrivato

dog



11 Messaggi

Inserito il - 27 febbraio 2013 : 20:59:33  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Eunomia Invia a Eunomia un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Grazie mille, sei stato molto esauriente!
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione  

Quanto è utile/interessante questa discussione:

 Nuova Discussione  Nuovo Sondaggio Nuovo Sondaggio
 Rispondi Aggiungi ai Preferiti Aggiungi ai Preferiti
Cerca nelle discussioni
Vai a:
MolecularLab.it © 2003-18 MolecularLab.it Torna all'inizio della Pagina