Forum

Nome Utente:
Password:
Riconoscimi automaticamente
 Tutti i Forum
 Laboratorio
 Farmacologia e Chimica Farmaceutica
 Aspirina: anti-aggregante a basse dosi perchè?
 Nuova Discussione  Rispondi Aggiungi ai Preferiti Aggiungi ai Preferiti
Cerca nelle discussioni
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:

Aggiungi Tag Aggiungi i tag

Quanto è utile/interessante questa discussione:

Autore Discussione  

bree
Utente Junior



186 Messaggi

Inserito il - 28 febbraio 2013 : 12:03:38  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di bree Invia a bree un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
perchè l'aspirina a bassi dosaggi ha azione anti-aggregante ma non anti-infiammatoria?sui miei appunti la risposta dice:
1) perchè a basse dosi lega solo la cox 1(e già non mi torna..che c'entra?non è la cox 1 ad essere pro-infiammatoria??)
2)se dò una bassa dose arriva praticamente tutta al fegato per via portale dove trova le piastrine e le blocca..non mi convince, non sembra molto precisa come spiegazione..
qualcuno mi può aiutare?

kORdA
Utente Attivo

newkORdA

Prov.: Milano
Città: Monza


1303 Messaggi

Inserito il - 28 febbraio 2013 : 13:35:54  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di kORdA  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di kORdA Invia a kORdA un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Maggica Wikipedia!!!
http://en.wikipedia.org/wiki/Aspirin
Leggi in particolare la sezione Suppression of prostaglandins and thromboxanes

http://www.linkedin.com/in/dariocorrada
Torna all'inizio della Pagina

Caffey
Utente Attivo

ZEBOV

Città: Perugia


1496 Messaggi

Inserito il - 28 febbraio 2013 : 14:16:40  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Caffey Invia a Caffey un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
E' giusto quello che ha detto il tuo professore, ma forse non si è spiegato molto bene!

L'ASA ha azione antiaggregante perché lega le COX (preferenzialmente la COX-1 che nelle piastrine è la forma costitutiva).

Apriamo un inciso: in linea generale si dice che la COX-1 è la forma costitutiva, mentre la COX-2 è la forma inducibile, ovvero quella responsabile del processo infiammatorio - il contrario di quello che hai scritto tu -, tuttavia questo è vero per alcuni tessuti e non per altri, come ad esempio il rene, in cui la COX-2 è costitutiva. Da qui deriva la problematica dei coxib, ma questa è un'altra storia...

Questa azione antiaggregante ce l'ha a dosaggi molto più bassi di quelli antinfiammatori proprio grazie al fatto che espleta la sua azione a livello della circolazione portale, dove la concentrazione del farmaco è sufficientemente elevata per legare la COX delle piastrine, inibirla irreversibilmente e quindi sostanzialmente bloccare l'attività di quella piastrina, a dosaggi di 70-80 mg (in realtà se ne danno 100mg/die), contro i 2000-4000mg/die necessari per l'attività antinfiammatoria che è invece espletata a livello sistemico.

Un altro importante aspetto è proprio legato al fatto che l'inibizione della COX da parte dell'ASA è irreversibile, quindi dura per tutta la vita della piastrina (circa 10 giorni), cosa che non avviene per gli altri FANS, che hanno invece una azione reversibile.

Altra piccola curiosità che mi viene in mente è legata al fatto che aumentando la dose non aumenta l'effetto antiaggregante e secondo alcuni questo può anche ridursi!
Presumibilmente il motivo è legato al fatto che se alziamo la dose, oltre alla sua attività sulle piastrine (che comunque si mantiene), l'ASA va ad inibire anche la COX endoteliale, riducendo così la produzione basale di PGI2 (prostaciclina) che ha fisiologicamente un effetto inibente sull'attività piastrinica ed è anche un vasodilatatore...

Spero di essere stato abbastanza chiaro, ad ogni modo chiedi pure!

[...] Hunc igitur terrorem animi tenebrasque necessest
non radii solis neque lucida tela diei
discutiant, sed naturae species ratioque. [...]

Titus Lucretius Carus
Torna all'inizio della Pagina

chim2
Utente Attivo

Death Note



2110 Messaggi

Inserito il - 28 febbraio 2013 : 15:29:46  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di chim2 Invia a chim2 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
aggiungo solo è in'inibizione irreversibile per acetilazione di una serina (il meccanismo attualmente accettato prevede che 2 tirosine via legame a H rendono più elettrofilo il CO,cosi' l'OH della serina da addizione a questo centro acetilandosi)
-inoltre è proprio più sensibile la COX-1 delle piastrine all'aspirina
Torna all'inizio della Pagina

bree
Utente Junior



186 Messaggi

Inserito il - 02 marzo 2013 : 11:08:07  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di bree Invia a bree un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
grazie, ho capito!
Torna all'inizio della Pagina

bree
Utente Junior



186 Messaggi

Inserito il - 02 marzo 2013 : 11:16:50  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di bree Invia a bree un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
ok, ho un altro dubbio..dice che ad alte dosi l'azione anti-aggregante non si ha perchè bloccando tutte le cox si bloccano sia il trombossano A2 sia le prostacicline..ehm??quindi si controbilnciano dice..ok ma perchè la sintesi di questi 2 dipende da 2 cox diverse??non capisco..
Torna all'inizio della Pagina

Caffey
Utente Attivo

ZEBOV

Città: Perugia


1496 Messaggi

Inserito il - 04 marzo 2013 : 16:43:07  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Caffey Invia a Caffey un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Citazione:
Messaggio inserito da bree

ok, ho un altro dubbio..dice che ad alte dosi l'azione anti-aggregante non si ha perchè bloccando tutte le cox si bloccano sia il trombossano A2 sia le prostacicline..ehm??quindi si controbilnciano dice..ok ma perchè la sintesi di questi 2 dipende da 2 cox diverse??non capisco..



Non è che si perde l'azione antiaggregante! Comunque il tempo di sanguinamento è prolungato, soltanto che secondo alcuni l'effetto è meno efficace rispetto alle dosi basse.
Il motivo non sono le due COX diverse, ma soltanto il fatto che l'inibizione dell'aggregazione piastrinica avviene a livello del circolo portale, dove l'ASA raggiunge concentrazioni elevate, perché assorbita a livello intestinale, anche assumendo dosi basse.
L'azione sugli endoteliociti, invece, avviene a livello sistemico e la dose antiaggregante, dopo aver svolta la sua azione sulle piastrine nel circolo portale, si diluisce con tutto il sangue nel circolo sistemico, e non permette di raggiungere concentrazioni sufficienti per avere un effetto sensibile sugli endoteliociti...
Se invece assumiamo una dose anti-infiammatoria la concentrazione nel sangue periferico è sufficientemente alta anche per inibire sensibilmente la COX endoteliale.

Meglio? Se ancora non è chiaro non ti preoccupare, ci riprovo!

[...] Hunc igitur terrorem animi tenebrasque necessest
non radii solis neque lucida tela diei
discutiant, sed naturae species ratioque. [...]

Titus Lucretius Carus
Torna all'inizio della Pagina

Naimi
Utente Junior



181 Messaggi

Inserito il - 14 maggio 2013 : 13:12:05  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Naimi Invia a Naimi un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
ciao...scusate se un pò off topic, ma con quale meccanismo l'acido acetilsalicilico esplica azione antifungina? e a che dosi?
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione  

Quanto è utile/interessante questa discussione:

 Nuova Discussione  Rispondi Aggiungi ai Preferiti Aggiungi ai Preferiti
Cerca nelle discussioni
Vai a:
MolecularLab.it © 2003-18 MolecularLab.it Torna all'inizio della Pagina