Forum

Nome Utente:
Password:
Riconoscimi automaticamente
 Tutti i Forum
 Varie
 Università, Orientamento, Lavoro
 Rinuncia dottorato? Sono l'unico?
 Nuova Discussione  Nuovo Sondaggio Nuovo Sondaggio
 Rispondi Aggiungi ai Preferiti Aggiungi ai Preferiti
Cerca nelle discussioni
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Risorse di Università e Lavoro: Siti di Università - enti di ricerca e Lavoro Ultime notizie

Aggiungi Tag Aggiungi i tag

Quanto è utile/interessante questa discussione:

Autore Discussione  

Dirac_
Nuovo Arrivato



1 Messaggi

Inserito il - 17 aprile 2013 : 16:03:43  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Dirac_ Invia a Dirac_ un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Buongiorno a tutti
Mi sono laureato nel novembre del 2011. Poco prima di laurearmi, il relatore e correlatore della tesi mi hanno proposto di partecipare al bando per un dottorato di ricerca.
Ci penso un po' e decido di iscrivermi al bando. L'idea di rimanere nell'ambiente universitario mi ha sempre affascinato. In breve, partecipo al bando, arrivo secondo e vinco una borsa. Il mio dottorato inizia il 1° gennaio 2012 (1 anno e 4 mesi fa).
Dopo qualche mese capisco che dove mi trovo non mi piace:
- Il progetto che mi è stato affidato è utopistico, non mi piace e non ci sono i mezzi per farlo.
- C'è una forte smania per pubblicare senza materiale. Spesso infatti si cerca di pubblicare, si scrivono atti di convegni senza effettivamente avere il materiale per farlo. Cosa si fa? Si prende quello scritto l'ultima volta, si modifica qualcosa, si aggiunge giusto qualcosina e si manda.
- Mi fanno partecipare ad "attività" (progetti non miei) retribuite (non per me ma per chi sta sopra di me) che non mi competono ma soprattutto che non mi danno alcun accrescimento né in termini di conoscenze né di competenze. Fortunatamente, questa cosa si è conclusa velocemente perché ho espressamente detto di non volerla fare.

Insomma dove sono, quello che faccio non mi piace. Inizialmente porto pazienza e mi dico:"Tieni duro e vedrai che cambierà". Dopo un anno giusto, non ce la faccio più: mi sento demotivato, la mia testa sta ammuffendo. Inizio quindi a mandare CV, faccio qualche colloquio e, per farla breve, mi hanno proposto un lavoro. Dovrei iniziare il 2 maggio. Mancano 2 settimane e devo decidere.
In realtà, la scelta l'ho già fatta. Voglio andarmente: il lavoro che mi è stato proposto mi piace e sarà senza dubbio più stimolante di quello che faccio qui.

Il regolamento dei corsi di dottorato di ricerca della università non specifica l'obbligo di rimborso delle borsa. Dice solo questo

Citazione:
In caso di rinuncia da parte di un dottorando vincitore di borsa di studio nel corso di svolgimento del dottorato,
la parte rimanente della borsa di studio è assegnata al primo in graduatoria senza borsa, salvo rinuncia,
regolarmente iscritto al Corso


Quindi, secondo voi, non dovrei restituire nulla giusto?

Il mio problema è parlare con il mio tutor della rinuncia. La scelta che ho fatto più di un anno fa non incrocia più le aspettative di crescita e di ricerca che mi aspettavo all'epoca; però non so. Mi sento quasi in colpa...

GFPina
Moderatore

GFPina

Città: Milano


8344 Messaggi

Inserito il - 17 aprile 2013 : 18:35:31  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di GFPina  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di GFPina Invia a GFPina un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Purtroppo è una cosa che succede in molti laboratori!

Hai perfettamente ragione a volertene andare, soprattutto se hai già trovato una alternativa che ti soddisfa di più!
Per quanto riguarda la borsa, no non devi restituire nulla, spesso nel regolamento del dottorato non è specificato tutto, ma se guardi bene sul sito della tua università nella sezione dottorati, ci sono le FAQ e li trovi le risposte.

Per quanto riguarda il tuo tutor, non so come siano i vostri rapporti, ma parlagli francamente! Se non ti piace quello che fai e non corrisponde alle tue aspettative iniziali hai tutto il diritto di cambiare, e poi comunque non può certo obbligarti a restare.

In bocca al lupo!

Torna all'inizio della Pagina

vaneve
Nuovo Arrivato



45 Messaggi

Inserito il - 19 aprile 2013 : 14:53:06  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di vaneve Invia a vaneve un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Non sei affatto l'unico e se non ti trovi bene fai benissimo ad andare via. Gli anni del dottorato volano, ma se sono un inferno diventano infiniti.
La borsa non devi restituirla.
Parla al più presto con il tuo tutor. Sarà dispiaciuto e ti chiederà probabilmente di ripensarci, ma, come dice anche GFPina non può di certo obbligarti. Nei lavori "normali" quando si trova di meglio si cambia...puoi farlo anche tu!
Se posso darti un consiglio, cerca di mantenere buoni rapporti con il tutor perché nella vita non si sa mai!
In bocca al lupo!
Torna all'inizio della Pagina

Luis 22
Utente

Baricalcio

Città: Bari


755 Messaggi

Inserito il - 21 aprile 2013 : 17:57:47  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Luis 22  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di Luis 22  Invia a Luis 22 un messaggio Yahoo! Invia a Luis 22 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Come è stato già detto, è una cosa purtroppo comune. Ti fa onore questo "peso" che hai sulla coscienza perchè dimostra la tua onestà in questo campo.
Il mio personale consiglio però è di stringere i denti e finire il dottorato. Un altro annetto volerà rapidamente, fidati, e alla fine almeno avrai un titolo in mano.
Sembra brutto da dirsi, ma pensa alla tua carriera!
Certo, se poi la situazione è davvero insostenibile e sei vittima di mobbing (per dire eh!) non ripensarci.



La vita e i sogni sono fogli di uno stesso libro. Leggerli in ordine è vivere, sfogliarli a caso è sognare. (Arthur Schopenhauer)&
Torna all'inizio della Pagina

dadebio
Nuovo Arrivato



46 Messaggi

Inserito il - 03 febbraio 2014 : 14:39:04  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di dadebio Invia a dadebio un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
mi trovo nella medesima situazione di Dirac... sinceramente non so che fare spero di non dover restituire le somme della borsa
Torna all'inizio della Pagina

ilyily
Nuovo Arrivato



12 Messaggi

Inserito il - 03 febbraio 2014 : 22:31:17  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di ilyily Invia a ilyily un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Anche io nella stessa situazione! Io sto cercando di resistere ma lo ammetto è dura e certi giorni sono davvero frustranti!
Il problema è che rinunciando ad una borsa poi non si ha più diritto ad una eventuale borsa di dottorato .. :(
Torna all'inizio della Pagina

Miki_
Nuovo Arrivato



29 Messaggi

Inserito il - 13 febbraio 2014 : 17:47:40  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Miki_ Invia a Miki_ un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
una mia amica ha risolto trovandosi un lab all'estero dove passare l'ultimo anno di dottorato. ne ha cercato uno che lavorasse su un progetto simile e ha proposto al capo italiano una collaborazione che tornasse utile anche a lui.
mollare una borsa con la penuria di fondi che c'è è criminale.
Torna all'inizio della Pagina

primetamina
Nuovo Arrivato



10 Messaggi

Inserito il - 27 aprile 2014 : 18:48:42  Mostra Profilo Invia a primetamina un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
anche io stessa situazione! forse la soluzione dell'estero è l'unica possibile!
mi sconcerta il fatto che molti ragazzi come me si trovino in questa situazione: scontenti del dottorato, possibile che i Prof gestiscano così male i pochi fondi?
Torna all'inizio della Pagina

Chiarissima
Nuovo Arrivato

Disegno B&W



6 Messaggi

Inserito il - 14 maggio 2014 : 19:44:30  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di Chiarissima Invia a Chiarissima un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ciao a tutti!
Mi trovo nella stessa situazione: voglio rinunciare al dottorato, per diversi motivi. Oggi ho chiesto informazioni all'ufficio dottorati (Sapienza) e mi hanno risposto che non si deve restituire la borsa percepita, a meno che non si partecipi ad un altro concorso e si vinca la borsa. In questo caso, va restituita. La cosa mi ha lasciata abbastanza perplessa, perché ero convinta di aver letto nella normativa vigente in materia che, a seguito di rinuncia, pur potendo partecipare ad altro concorso, non si aveva proprio possibilità di vincere una borsa di studio. Non ho insistito perché la signora allo sportello si è detta convinta, aggiungendo che "la borsa si può prendere una sola volta nella vita, se ne vince un'altra, deve restituire questa".
Mi chiedo se, decidendo di partire e di fare il dottorato all'estero, si possa porre lo stesso problema. Avete info a riguardo?
Torna all'inizio della Pagina

seria2014
Nuovo Arrivato



5 Messaggi

Inserito il - 30 maggio 2014 : 16:08:46  Mostra Profilo Invia a seria2014 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ciao a tutti!!!
Stessa situazione...voglio lasciare a tutti i costi perchè non è qui che vedo il mio futuro e solo standoci dentro me ne sono resa conto...e anche io non so come affrontare il discorso con il mio capo...:-(
Torna all'inizio della Pagina

futuro_estero_89
Nuovo Arrivato



1 Messaggi

Inserito il - 12 agosto 2014 : 12:47:37  Mostra Profilo Invia a futuro_estero_89 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ciao a tutti,
a quanto pare non sono l'unico a pensare che il dottorato di ricerca in Italia sia, in alcuni casi, frustrante e controproducente, e forse inutile. Ho iniziato da poco (gennaio 2014), ma leggendo tanti post in giro per Internet e parlando con i miei ex-compagni di corso, inizio a rendermi conto di come si possa impiegare meglio il proprio tempo.
Nello specifico, il mio programma è confuso, avevo delle aspettative che poi non si sono realizzate.
Mi chiedo cosa cambierà tra 3 anni quando avrò il titolo: dovrò iniziare a fare tirocini? Emigrare all'estero? E che privilegi mi darà il titolo di Dottore? Guardo a tutte queste domande con preoccupazione e pessimismo, dandomi sempre la stessa risposta: dovrò fare gli stessi percorsi lavorativi che avrei dovuto fare adesso, ma con l'incognita di poterli fare perché più anziano e quindi svantaggiato rispetto ai freschi neolaureati. Inoltre avrei perso 3 anni di carriera in qualche azienda.
Per questi motivi sto prendendo in considerazione la possibilità di lasciare il dottorato con borsa e buttarmi ora nel mondo reale, quello del lavoro. Come Dirac_, penso che inizierò a mandare CV e a trovare un cuscinetto lavorativo prima dell'abbandono.
Ho le stesse difficoltà degli altri nella mia stessa situazione ad affrontare il discorso con il tutor (ho anche un co-tutore che non facilita le cose), però così non si può andare avanti: non sono felice e pieno di stress e domande inutili.
Torna all'inizio della Pagina

primetamina
Nuovo Arrivato



10 Messaggi

Inserito il - 12 agosto 2014 : 20:49:00  Mostra Profilo Invia a primetamina un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
ciao futuro estero 89!! ti ho mandato un mp! anche io mi sono fatto le tue stesse domande sul futuro e alla fine, con successo, ho deciso di mollare. Ora non me ne pento!
Torna all'inizio della Pagina

Elena66
Nuovo Arrivato



3 Messaggi

Inserito il - 12 gennaio 2018 : 16:21:05  Mostra Profilo Invia a Elena66 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ciao a tutti! So che la discussione è vecchia, ma anche io come tutti voi non trovo nel Dottorato le risposte che cercavo.
Anche se ho appena cominciato, la situazione è frustrante ed il tipo di ricerca che sto facendo non combacia nè con le mie aspettative nè con miei interessi.

Voi, passati questi anni, cosa avete deciso?
Sapete se interrompendo prima dell'inizio del secondo anno, la borsa di studio può essere data a qualcun altro in graduatoria?
Mi sento terribilmente in colpa per questa cosa.
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione  

Quanto è utile/interessante questa discussione:

 Nuova Discussione  Nuovo Sondaggio Nuovo Sondaggio
 Rispondi Aggiungi ai Preferiti Aggiungi ai Preferiti
Cerca nelle discussioni
Vai a:
MolecularLab.it © 2003-14 MolecularLab.it Torna all'inizio della Pagina