Forum

Nome Utente:
Password:
Riconoscimi automaticamente
 Tutti i Forum
 Laboratorio
 Biologia Molecolare
 Normalizzatore RealTime metodo Pfaff
 Nuova Discussione  Nuovo Sondaggio Nuovo Sondaggio
 Rispondi Aggiungi ai Preferiti Aggiungi ai Preferiti
Cerca nelle discussioni
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:

Aggiungi Tag Aggiungi i tag

Quanto è utile/interessante questa discussione:

Autore Discussione  

DNAchePassione
Nuovo Arrivato



1 Messaggi

Inserito il - 11 marzo 2014 : 15:09:06  Mostra Profilo Invia a DNAchePassione un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ciao a tutti volevo chiedervi un mio dubbio sulla Real Time PCR e in particolare nulla metodica di quantizzazione Pfuff. Ho 6 tessuti, in condizioni normali (quindi non soggetti a stress o altro) che ho utilizzato per la Real TIme. In essi ho utilizzati primers per il mio gene in analisi, e per un housekeeping. Quando c’è l’elaborazione dei dati, la mia dottoranda mi ha detto di applicare la formula: ratio= (Efficienza gene) ^Ct / (Efficienza housekeeping)^Ct.
Vedendo la formula di Pfaff parla di un deltaCP^(controllo-campione), ma non capisco bene cosa è, e per quale motivo la mia dottoranda non lo ha utilizzato. Il normalizzatore nel mio caso è il gene housekeeping vero?
Grazie mille

GFPina
Moderatore

GFPina

Città: Milano


8398 Messaggi

Inserito il - 11 marzo 2014 : 23:38:42  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di GFPina  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di GFPina Invia a GFPina un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Si chiama Pfaffl comunque.
Il controllo (o calibratore) è il campione di controllo, ad es. non trattato, sul quale confronti gli altri campioni.
Se tu non hai un controllo ovviamente non puoi calcolare un DeltaCt ma avrai solo valori di Ct.
Sì il normalizzatore è l'housekeeping.
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione  

Quanto è utile/interessante questa discussione:

 Nuova Discussione  Nuovo Sondaggio Nuovo Sondaggio
 Rispondi Aggiungi ai Preferiti Aggiungi ai Preferiti
Cerca nelle discussioni
Vai a:
MolecularLab.it © 2003-18 MolecularLab.it Torna all'inizio della Pagina