Forum

Nome Utente:
Password:
Riconoscimi automaticamente
 Tutti i Forum
 Laboratorio
 Genetica
 spiegazione formule neurospora,incrocio a tre punti
 Nuova Discussione  Nuovo Sondaggio Nuovo Sondaggio
 Rispondi Aggiungi ai Preferiti Aggiungi ai Preferiti
Cerca nelle discussioni
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:

Aggiungi Tag Aggiungi i tag

Quanto è utile/interessante questa discussione:

Autore Discussione  

donatello
Nuovo Arrivato



4 Messaggi

Inserito il - 04 ottobre 2016 : 22:59:05  Mostra Profilo Invia a donatello un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ciao ragazzi sono nuovo del forum, ho un esame di genetica a breve e volevo togliermi qualche dubbio relativo delle formmule.
ci sono alcune formule delle quali mi servirebbe comprendere la teoria, cioè il perchè sono state fatte.
le formule sono le seguenti

DISTANZA GENE 1 GENE 2

1/2 tetratipi + ditipo non parentali / tetradi totali x 100

DISTANZA GENE CENTROMERO

1/2 aschi m2 / totale x 100

vorrei capire perchè calcolo la metà dei tetratipi e sonno questi ai ditipo non parentali?
perche calcolo solo la metà degli aschi m2?



e per quanto riguarda l'incrocio a 3 punti perchè sommo gli eventi ricombinativi della regione 1 e sommo ai doppi ricombinanti?
perchè sommo gli eventi ricombinativi della regione 2 ai doppi ricombinanti?

Grazie mille in anticipo

GFPina
Moderatore

GFPina

Città: Milano


8380 Messaggi

Inserito il - 05 ottobre 2016 : 17:33:46  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di GFPina  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di GFPina Invia a GFPina un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
In realtà la risposta è la stessa per tutte e tre le domande devi "contare" gli eventi di ricombinazione.

Partiamo dall'ultima:
Citazione:
e per quanto riguarda l'incrocio a 3 punti perchè sommo gli eventi ricombinativi della regione 1 e sommo ai doppi ricombinanti?
perchè sommo gli eventi ricombinativi della regione 2 ai doppi ricombinanti


Questo è uni schema dei vari eventi di C.O. considerando 3 geni associati:


Ora tu devi calcolare la distanza tra A e B, quindi devi sapere quanti c.o. sono avvenuti tra A e B.
- se ho c.o. in prima regione (RI) c'è c.o. tra A e B?
SI, allora conto i ricombinanti RI
- se ho c.o. in seconda regione (RII) c'è c.o. tra A e B?
NO, allora NON conto i ricombinanti RII
- se ho un doppi c.o. c'è c.o. tra A e B?
SI anche in questo caso! Quindi conto "anche" i doppi ricombinanti (DR)!
Discorso analogo si fa per la distanza tra B e C.

Ora passiamo alla prima domanda:
Citazione:
DISTANZA GENE 1 GENE 2

1/2 tetratipi + ditipo non parentali / tetradi totali x 100


vorrei capire perchè calcolo la metà dei tetratipi e sonno questi ai ditipo non parentali?

questa è l'immagine di quello che avviene:

senza C.o ottengo i ditipi parentali (PD), con un singolo c.o. tra A e B ho i tetratipo (T), mentre con un doppi c.o. a 4 filamenti ho il ditipo non parentale (NPD).
Quindi anche in questo caso devo contare i ricombinanti tra A e B.
I PD sono tutti parentali, non li conto.
I NPD sono tutti ricombinanti, quindi li conto (tutti)
I T sono metà parentali (i due filamenti sopra e sotto nella figura) e 2 ricombinanti (i due centrali), quindi ne conto metà!

Per l'ultima domanda, il discorso è analogo, non ho voglia di farti la figura anche per questo, ma ragionando allo stesso modo ci arrivi!
Torna all'inizio della Pagina

donatello
Nuovo Arrivato



4 Messaggi

Inserito il - 05 ottobre 2016 : 20:20:45  Mostra Profilo Invia a donatello un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ti ringrazio tantissimo,sei stato chiarissimo davvero!
alla prossima!
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione  

Quanto è utile/interessante questa discussione:

 Nuova Discussione  Nuovo Sondaggio Nuovo Sondaggio
 Rispondi Aggiungi ai Preferiti Aggiungi ai Preferiti
Cerca nelle discussioni
Vai a:
MolecularLab.it © 2003-18 MolecularLab.it Torna all'inizio della Pagina