Forum

Nome Utente:
Password:
Riconoscimi automaticamente
 Tutti i Forum
 Laboratorio
 Tecniche
 Analisi delle Mutazioni
 Nuova Discussione  Nuovo Sondaggio Nuovo Sondaggio
 Rispondi Aggiungi ai Preferiti Aggiungi ai Preferiti
Cerca nelle discussioni
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'č:

Aggiungi Tag Aggiungi i tag

Quanto č utile/interessante questa discussione:

Autore Discussione  

mifune
Nuovo Arrivato



2 Messaggi

Inserito il - 28 gennaio 2008 : 22:34:21  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di mifune Invia a mifune un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ciao A tutti il 31 ho l'ultimo esame prima della laurea e della consegna del libretto ed  proprio Biotecnologie.
Ahim la prima volta sono stato bocciato sulle tecniche di analisi delle mutazioni, erroneamente avevo detto la microarray, ma quella serve per l'espressione genica.
Ora cercando sui lucidi e sugli appunti ho ricavato questo:
La prima applicazione per l'identificazione di mutazioni note  la
PCR. Generalmente ( come nel caso dell'anemia Falciforme) la diagnosi
di questa malattie  basata sull'amplificazione di sequenze del Gene
della Beta Ðglobina.
Attuo un analisi dei siti di restrizione ( RFLP) e/o un ibridazione
diretta con sonde oligonucleotidiche marcate in modo da permettermi la
visione di un allele mutato e quello normale.
In poche parole l'approccio generale  :
1)amplificazione delle regioni a livello delle quali mappano le
mutazioni che si intende analizzare
2)Uso sonde oligonucleotidiche specifiche ( Aso-probes) marcate.
Si pu˜ anche amplificare la sequenza contenente una mutazione con dei
primer specifici, proseguendo in parallelo con due pcr, una con primer
dell'allele normale e l'altro con quello mutato

Oltre alla Pcr/Ola si utilizza anche la Realtime RT- PCR che permette
di misurare l'amplificazione in tempo reale durante la fase
esponenziale della PCR ,permettendo di ottenere risultati molto pi
accurati rispetto alla PCR tradizionale ".In questa tecnica i prodotti
di reazioni sono visibili grazie alla presenza di fluorocromi. La
fluorescenza si genera durante la PCR per effetto di diverse
possibili reazioni chimiche basate
principalmente sia sul legame di coloranti fluorescenti che si
intercalano nella doppia elica di DNA, come il SYBR Green, sia
sull'ibridazione di sonde specifiche.
L'analisi del prodotto fluorescente viene poi analizzato da un
apposito Software.
Aggiungerei anche la tecnica del Southern Blot con sonde marcate...
Dimentico qualcosa?sono sulla strada giusta?
A lezioni abbiamo fatto solo le mutazioni puntiformi e in particolare l'analisi della mutazione per l'anemia falciforme.

HELP...
grazie

mifune
Nuovo Arrivato



2 Messaggi

Inserito il - 29 gennaio 2008 : 10:04:55  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di mifune Invia a mifune un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
nessuno che mi dia una mano ?
Please
Torna all'inizio della Pagina
  Discussione  

Quanto č utile/interessante questa discussione:

 Nuova Discussione  Nuovo Sondaggio Nuovo Sondaggio
 Rispondi Aggiungi ai Preferiti Aggiungi ai Preferiti
Cerca nelle discussioni
Vai a:
MolecularLab.it © 2003-18 MolecularLab.it Torna all'inizio della Pagina