Forum

Nome Utente:
Password:
Riconoscimi automaticamente
 Tutti i Forum
 Laboratorio
 Biochimica
 rendimento termodinamico
 Nuova Discussione  Nuovo Sondaggio Nuovo Sondaggio
 Rispondi Aggiungi ai Preferiti Aggiungi ai Preferiti
Cerca nelle discussioni
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:

Aggiungi Tag Aggiungi i tag

Quanto è utile/interessante questa discussione:

Autore Discussione  

marcobara
Nuovo Arrivato



1 Messaggi

Inserito il - 29 febbraio 2008 : 14:02:24  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di marcobara Invia a marcobara un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Salve
Premetto che non sono un esperto del settore e forse il questo che volevo sottoporre non rientra tra i temi del forum.
La domanda è la seguente: è mai stato calcolato quali sono i valori (medi naturalmente) dei rendimenti termodinamici di una cellula e di un organismo umano (cioè le calorie assorbite per l’esecuzione di un determinato lavoro che sia quantificabile in termini di energia prodotta)?
Mi interessava confrontare questi valori rispetto a quelli (che conosco già) di un comune motore (a combustione o elettrico).
Esiste in rete qualche articolo su cui possa trovare questi dati?

Grazie in anticipo a chi potrà aiutarmi.

PostHc
Nuovo Arrivato


Prov.: Lecce
Città: lecce


6 Messaggi

Inserito il - 03 marzo 2008 : 10:55:34  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di PostHc Invia a PostHc un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Questo,anke se trattato veramente poco,è un bel tema...

Dovresti cercare su qualche testo avanzato di Fisiologia Umana.
Cmq,l'uomo,come anke tutti i viventi,sono dei sistemi termodinamici aperti (flusso bidirezaionale di energia e materia tra interno ed ext)e devono "rispettare" i principi della termodinamica.

Adesso,tramite studi e ricerche,l'uomo è considerato un "fornitore",in quanto fornisce molta energia al sistema (in poche parole inquiniamo troppo!!!).
Il rendimento è il rapporto tra il lavoro ottenuto e l'energia data al sistema.
X cui,dato ke l'uomo (ma tutti i viventi in generale...)fornisce più energia di quanto lavoro preso,il rendimento è una misura bassa.
Torna all'inizio della Pagina

123Vale
Nuovo Arrivato




57 Messaggi

Inserito il - 04 marzo 2008 : 10:43:03  Mostra Profilo  Visita l'Homepage di 123Vale Invia a 123Vale un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Guarda per quello che sò io e che mi è stato insegnato nel corso di igiene generale nel modulo nutrizione;il fabbisogno giornaliero di calorie prima era calcolato tramite fasce standard in base al sesso, l'età, etc..ora invece è calcolato individualmente e proviene dalla sommatoria di:
energia giornaliera necessaria= lavoro + metabolismo basale + attività di svago.
Si tiene conto perciò del lavoro svolto(ovvio che un muratore consuma di più di un impiegato), delle attività di svago, ossia degli sport praticati e della loro frequenza.
Il metabolismo basale è invece l'energia necessaria all'organismo per svolgere le fuzioni basali, quali la respirazione, il battito cardiaco, etc e viene calcolata mettendo il paziente in una stanza a 20°C, a digiuno per 8 h e a riposo e tramite particolari macchinari si rileva l'energia necessaria per il met. basale.
Poi ovviamente il fabbisogno giornaliero di ogni individuo dipende sia da caratteristiche personali proprie, ma anche da fattori esterni: clima, razza, etc...
Non sò se può totalmente riguardare la tua ricerca ma ti consiglio di cercarti e leggerti l'articolo di Pigogine che vinse il Nobel con un trattato sulla termodinamica applicata a sistemi biologici.
Io l'ho trovato molto interessante!!!

Torna all'inizio della Pagina
  Discussione  

Quanto è utile/interessante questa discussione:

 Nuova Discussione  Nuovo Sondaggio Nuovo Sondaggio
 Rispondi Aggiungi ai Preferiti Aggiungi ai Preferiti
Cerca nelle discussioni
Vai a:
MolecularLab.it © 2003-18 MolecularLab.it Torna all'inizio della Pagina