Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie


Nuovo Commento
Vittorio

Utente non registrato
Inserito il 28/06/2005   Segnala contenuto non adatto   Rispondi Quotando  Nuovo Commento 
Tutto quello che sulla fivet....

....non viene detto.

La sofferenza profonda per un figlio che non arriva, particolarmente avvertita dalle donne, pu˛ indurre coppie vittime della disperazione a diventare facile preda delle "sirene della modernitÓ".
A cominciare dall'imponente ingranaggio delle tecniche di fecondazione artificiale, che promettono figli seminando in realtÓ morte e desolazione: solo 18 coppie su 100 riusciranno infatti ad avere un figlio in braccio. Quindi in media ogni 18 successi, si mette in preventivo il sacrificio premeditato di 250 figli allo stadio embrionale prodotti e non sopravvissuti all'impianto.
Le tecniche di fecondazione sono quindi una potente promessa di speranze deluse: dalla loro scoperta in 30 anni non vi sono stati margini di miglioramento, il macabro bilancio Ŕ sempre lo stesso.
Inoltre a carico della donna si riscontra:
- rischio di tromboembolie nella donna soggetta a
iperstimolazione ovarica
- aumento delle dimensioni delle ovaie
- un raddoppio delle depressioni post-fivet con tendenza al
suicidio rispetto alla popolazione normale.
- crisi di coppia (sia con figlio in braccio che senza)
E a carico dell'eventuale figlio:
- raddoppio della mortalitÓ perinatale nella prole ottenuta da
fivet rispetto alla popolazione nata naturalmente
- aumento di anomalie indotte da fivet nella prole:
* sindrome di Beckwitt-Wiedermann: 1 ogni 100 nati
* doppio rischio di paralisi cerebrali e ritardo mentale
(Stromberg B et al - Lancet 2002;359:461-5).
* il rischio di malformazioni cardiache quadruplica nella prole
* aumento di parti gemellari
* 6,2 volte maggiore il rischio di nascita sottopeso e successiva
ospedalizzazione
* disturbi psichiatrici nella prole in etÓ adolescenziale.
Tutti questi dati sono stati raccolti in "Giorgio Maria Carbone - LA FECONDAZIONE EXTRACORPOREA, Tecniche, valutazione morale e disciplina giuridica" (ESD), 2005.

Facendo leva sul desiderio lecito di un figlio ecco i risultati di una tecnica contro natura.


Leggi tutti i commenti (13)
1 2

Condividi con gli altriQueste icone servono per inserire questo post nei vari servizi di social bookmarking, in modo da condividerlo e permettere ad altri di scoprirlo.
  • digg
  • del.icio.us
  • OkNo
  • Furl
  • NewsVine
  • Spurl
  • reddit
  • YahooMyWeb

Scrivi il tuo commento