Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

Spagna pronta a partire con staminali embrionali


La ricerca con le cellule staminali embrionali potrebbe cominciare in Spagna alla fine di ottobre dopo lapprovazione del decreto da parte del Consiglio di Stato. Lo ha annunciato oggi la Ministro del

La ricerca con le cellule staminali embrionali potrebbe cominciare in Spagna alla fine di ottobre dopo l'approvazione del decreto da parte del Consiglio di Stato. Lo ha annunciato oggi la Ministro della Sanita', Elena Salgado.
Ogni regione, ha precisato Salgado, potra' scegliere gli aspetti sui quali centrare la ricerca: ''per esempio la Catalogna si occupera' dei processi di medicina rigenerativa e l'Andalusia invece della Banca Nazionale delle Linee Cellulari''.
Per quanto riguarda le condanne della Chiesa contro le misure sociali del governo socialista, come la ricerca con cellule madri embrionali, l'eutanasia (che studia di approvare per malati terminali) - o l'aborto (intende aumentare a quattro i casi per abortire), Salgado ha detto: ''il governo rispetta la Chiesa, e spero che anche la Chiesa rispetti il governo. La Chiesa ha il diritto di informare i suoi fedeli; il governo ha il diritto di fare leggi per tutti''.

La modifica della Legge di Riproduzione Assistita era stata fatta dal precedente Governo del Partido Popular da quasi un anno, mancano pero' ancora i decreti attuativi per rendere effettiva la ricerca con le staminali embrionali, e sara' l'attuale Governo socialista a promulgare il decreto reale che la regolamentera'.
La ministra della Sanita', Elena Salgado sollecitata alla Camera dal deputato socialista Alberto Fidalgo, ha cosi' parlato di ottobre come data possibile per l'approvazione del decreto che stabilisce i requisiti e i meccanismi per richiedere l'autorizzazione per i progetti di ricerca, le condizioni in cui si utilizzeranno e le procedure perche' i progenitori possano dare il loro consenso.
"Per tanto, si aprono le strade alla ricerca con le dovute garanzie", ha detto la ministra.
In concreto il testo stabilisce una serie di "condizioni specifiche" perche' le strutture possano essere utilizzate per la ricerca, e regola il consenso informato per la donazione alla scienza di questo materiale biologico eccedente dalle tecniche di fecondazione in vitro. Secondo gli ultimi dati forniti dalle Comunidad Autonome gli embrioni congelati presenti nelle cliniche oscillano tra gli 80 e i 90 mila. Solo quelli creati entro la data di entrata in vigore della legge, novembre 2003, potranno essere destinati alla ricerca.
Questo e' uno dei limiti che fa ritenere l'attuale legge "molto restrittiva e che sara' oggetto di modifica", ma, spiega la ministra, prima di procedere con la sua revisione e' utile adottare tutte le "misure urgenti" per dare una cornice legale a quella in vigore.
E cosi' il decreto ha gia' superato diversi pareri di esperti della materia, compreso quello della Commissione Nazionale della Riproduzione Assistita, manca solo quello del Consiglio di Stato, prima della sua approvazione nel Consiglio dei ministri.

Fonte: Ansa (28/09/2004)
Pubblicato in Biotecnologie
Tag: stamin%embr%
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della SocietÓ Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research
Evento: Conferenza sulle prospettive nell'istruzione scientifica
Evento: New Perspectives in Science Education


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy