Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

Londra dice si alla clonazione dei cavalli


La Gran Bretagna dice sì alla clonazione dei cavalli. Dopo una lunga resistenza e molti rifiuti, il ministero degli interni di Londra ha stabilito di concedere al professor Twink Allen il permesso di

La Gran Bretagna dice sì alla clonazione dei cavalli. Dopo una lunga resistenza e molti rifiuti, il ministero degli interni di Londra ha stabilito di concedere al professor Twink Allen il permesso di portare avanti i suoi esperimenti per la clonazione degli equini con la tecnica del nuclear transfer, ovvero la produzione di embrioni mediante trasferimento nucleare, la stessa usata per riprodurre in laboratorio la pecora Dolly.
Il via libera non riguarda però i campioni delle corse, che non potranno essere "copiati". Il permesso riguarda infatti solo la ricerca pura, ma non quella finalizzata a un tornaconto economico. Un limite che ha amareggiato Allen. "Sono deluso - ha commentato il docente di riproduzione equina alla Cambridge University - i cavalli da corsa vengono spesso castrati da giovani e quindi non è possibile farli riprodurre, clonare loro o per lo meno i loro testicoli avrebbe un enorme valore commerciale".
La licenza concessa dal ministero degli interni britannico prevede invece la possibilità di "ingravidare" femmine di cavallo con embrioni realizzati con un nucleo cellulare estratto dallo stesso genitore.
Gli scienziati sono interessati infatti a verificare come reagisce biologicamente una madre incinta di un piccolo in tutto e per tutto uguale a lei. Tra gli esperimenti in programma da parte dello staff del professor Allen anche alcuni per affinare le tecniche di incrocio tra i cavalli e gli asini e studiarne le combinazioni genetiche.
Nel caso Allen avesse successo, non sarebbe comunque il primo a riuscire nell'impresa. Il primato nella clonazione dei cavalli spetta infatti a un gruppo di scienziati di Cremona, che due anni fa hanno fatto nascere in laboratorio Prometea, una puledra partorita da una madre geneticamente identica. Un risultato che scatenò dure proteste dal movimento animalista. Le stesse che probabilmente faranno seguito al via libera del governo inglese. Il professor Allen del resto è già da tempo nel mirino degli animalisti inglesi che nel 2003 lo hanno insignito del poco onorevole premio "Scienziato pazzo dell'anno".

Fonte: LaRepubblica (01/04/2005)
Pubblicato in Biotecnologie
Tag: Allen, clonazione, nuclear transfer
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della Società Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Neuroni Specchio
Evento: Science & You
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy