Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

Creata una variante della vitamina D


Quando Elmer Mc Collum nel 1925 scoprì nell’olio di fegato di merluzzo il fattore antirachitico (chiamato poi vitamina D), i bambini tirarono un sospiro di sollievo: da oltre un secolo ai più gracili

Quando Elmer Mc Collum nel 1925 scoprì nell’olio di fegato di merluzzo il fattore antirachitico (chiamato poi vitamina D), i bambini tirarono un sospiro di sollievo: da oltre un secolo ai più gracili veniva somministrato l’olio di fegato di merluzzo, dal sapore disgustoso, perché si era notato che aiutava a combattere il rachitismo (una grave alterazione dei processi di calcificazione delle ossa lunghe: le gambe tendono a incurvarsi). Studi successivi chiarirono che esistono una vitamina D2 di origine vegetale (ergosterolo) e una vitamina D3 di origine animale (colecalciferolo), e che i raggi ultravioletti della luce solare sono determinanti per la sintesi nella cute dei precursori della vitamina D2 nella forma biologicamente disponibile (calcitriolo). La moda di prendere il sole, la creazione delle colonie elioterapiche e il turismo di massa verso le località di mare hanno preso l’avvio da queste ricerche che hanno valorizzato il ruolo della vitamina D e della luce solare per una corretta regolazione del metabolismo del calcio. L’importanza della vitamina D però non finisce qui.
E’ dimostrato che questa vitamina, per compiere le sue funzioni peculiari, deve subire un processo di idrossilazione che avviene in un primo tempo nel fegato e successivamente a livello renale ad opera di un enzima localizzato proprio nelle cellule di questo organo.
E’ molto importante capire il meccanismo d’azione delle sostanze che ingeriamo (come farmaci o come alimenti) perché attraverso le reazioni biochimiche che avvengono, si possono chiarire i meccanismi di diverse patologie). Un impiego molto interessante di un derivato della vitamina D riguarda le persone colpite da ridotta funzionalità renale, una patologia grave, in continuo aumento, che può portare il paziente a subire il trattamento di dialisi per depurare il sangue: in Italia oggi esistono 40 mila pazienti costretti al rene artificiale. Con un’insufficienza renale, i reni non sono più in grado di attivare la vitamina D per regolare i livelli di calcio e di fosforo nel sangue. Bassi livelli di calcio e di vitamina D nel sangue, e livelli elevati di fosforo, mettono l’organismo in allarme e stimolano le ghiandole paratiroidee a secernere una quantità eccessiva di paratormone nel tentativo di ripristinare l’equilibrio fosfo-calcico (condizione definita «iperparatiroidismo secondario»). In altre parole: l’organismo preleva calcio dalle ossa. Questo squilibrio può essere accompagnato da una deposizione di calcio nelle arterie e nelle valvole cardiache con possibili gravi conseguenze. Una recente conquista è stata quella di rimpiazzare la tradizionale vitamina D con il paracalcitolo (una forma modificata della vitamina D ottenuta dal Centro Ricerche Abbott). Questa sostanza spegne la secrezione dell’ormone paratiroideo in tempi più rapidi, con ridotti effetti ipercalcemizzanti: e qui sta il progresso, perché la nuova molecola consente una migliore aspettativa di vita per i suoi favorevoli effetti sulle strutture cardiache. Questi dati provengono da uno studio retrospettivo «no profit» pubblicato su «The New England Journal of Medicine»: in tre anni, 67.399 pazienti trattati in Europa, con aumento del 16% di sopravvivenza.

Fonte: TuttoScienze (30/06/2005)
Pubblicato in Biochimica e Biologia Cellulare
Tag: vitamina D, vitamina, rene
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della Società Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Neuroni Specchio
Evento: Science & You
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy