Feed RSS: Molecularlab.it NewsiCalendar file
Categorie

Anziani: la memoria 'perde' i dettagli

Mani anziane


Scoperto perche, a volte, la memoria degli anziani fa cilecca. La chiave, secondo un team di ricercatori dellUniversita della California a Berkeley, sta nel fatto che, con gli anni, diventa difficile

Scoperto perche, a volte, la memoria degli anziani fa cilecca. La chiave, secondo un team di ricercatori dellUniversita della California a Berkeley, sta nel fatto che, con gli anni, diventa difficile cancellare informazioni irrilevanti e foriere di distrazioni. Cosa che rende difficile fissare nella memoria nuovi dati. Ne sono convinti i ricercatori diretti da Adam Gazzeley, autori di uno studio condotto grazie a una serie di scanner cerebrali e pubblicato sul numero di ottobre di Nature Neuroscience. Alcuni soggetti, giovani (tra i 19 e i 30 anni) e anziani (60-77 anni), sono stati sottoposti a risonanza magnetica mentre guardavano facce e scene, con listruzione di ricordare le facce ignorando le scene o viceversa.
Quando i ricercatori hanno chiesto a tutti di ricordare le scene, tanto nei giovani quanto negli anziani si e intensificata lattivita di unarea del cervello (il giro paraippocampale/linguale sinistro), che normalmente elabora le scene. Ma se alle cavie umane gli studiosi dicevano di cominciare a ignorare le scene e di ricordare invece le facce, i giovani reagivano immediatamente, riducendo lattivita in quellarea cerebrale. Mentre gli anziani non mostravano una simile riduzione. Cosa che, spiegano gli autori, indica un deficit nelleliminare informazioni non necessarie per raggiungere un obiettivo. Insomma, lincapacita di ignorare le distrazioni insidia lefficienza della memoria. Non solo, ma i soggetti piu vecchi erano anche meno abili nel ricordare foto gia viste prima.
Dallo studio, comunque, non emergono solo cattive notizie4 per le persone avanti negli anni. Nonostante leta, infatti, alcuni dei soggetti anziani (sei su 16) si sono rivelati abili a memorizzare le varie immagini proprio come i piu giovani. E il loro cervello mostrava unattivita molto simile a quella dei ragazzi nellaccendersi e spegnersi in base alle diverse necessita. Insomma, ricordavano bene e non avevano problemi nellignorare informazioni irrilevanti. Ora i ricercatori puntano a comprendere perche questi anziani ottengono risultati tanto diversi rispetto ai coetanei.

Fonte: AdnKronos (14/09/2005)
Pubblicato in Medicina e Salute
Tag: memoria, anziani
Vota: Condividi: Inoltra via mail

Per poter commentare e' necessario essere iscritti al sito.

Registrati per avere:
un tuo profilo con curriculum vitae, foto, avatar
messaggi privati e una miglior gestione delle notifiche di risposta,
la possibilità di pubblicare tuoi lavori o segnalare notizie ed eventi
ed entrare a far parte della community del sito.

Che aspetti, Registrati subito
o effettua il Login per venir riconosciuto.

 
Leggi i commenti
Notizie
  • Ultime.
  • Rilievo.
  • Più lette.

Evento: Congresso Nazionale della SocietÓ Italiana di Farmacologia
Evento: Synthetic and Systems Biology Summer School
Evento: Allosteric Pharmacology
Evento: Conference on Recombinant Protein Production
Evento: Informazione e teletrasporto quantistico
Evento: Into the Wild
Evento: Astronave Terra
Evento: Advances in Business-Related Scientific Research
Evento: Conferenza sulle prospettive nell'istruzione scientifica
Evento: New Perspectives in Science Education


Correlati

 
Disclaimer & Privacy Policy